Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 41
venerdì 7 ottobre 2022, ore
ALTRI SPORT
Nuoto: Europei 2022, Barelli presenta gli azzurri, Federica Pellegrini taglia il nastro
09.08.2022 19:30 di Napoli Magazine

Trentamila biglietti già venduti, 14 televisioni e tre radio collegate da tutta Europa, 49 Nazioni e mille atleti iscritti, di cui 102 del Team Italia, il più numeroso di sempre. L'edizione numero 36 dei Campionati Europei delle discipline acquatiche, che tornano a Roma e in Italia dopo 39 anni, è pronta al via. Cinque discipline, nuoto in piscina, nuoto in acque libere, nuoto artistico, tuffi e tuffi dalle grandi altezze, suddivisi in altrettanti campi gara, dall'11 al 21 agosto. Nell'agorà della sala conferenze allestita allo Stadio del Nuoto del Foro Italico, il presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli presenta l'evento insieme ai direttori tecnici delle squadre Nazionali e l'ambassador Massimiliano Rosolino, campione olimpico a Sydney 2000, in veste di anchorman. In un gande semicerchio tutti i protagonisti, l'uno accanto all'altro, nel prologo di Roma 2022. I direttori tecnici della Nazionale di nuoto Cesare Butini, della Nazionale di sincronizzato Patrizia Giallombardo, della Nazionale di tuffi e tuffi dalle grandi altezze Oscar Bertone e il coordinatore tecnico della Nazionale di nuoto in acque libere Stefano Rubaudo. Poi tutti a bordo vasca per la foto di gruppo e il taglio del nastro che il presidente Paolo Barelli ha condiviso con la madrina Federica Pellegrini.

 

PARLANO I PROTAGONISTI

Le parole del presidente della Federazione Italiana Nuoto Barelli. "Un ringraziamento a tutti i giornalisti e alle tv presenti; al presidente del comitato organizzatore Andrea Pieri; a tutti i dipendenti e volontari. Ringrazio la produzione Rai e la presenza di un grande network come Sky. Siamo a 39 anni dall'ultimo europeo ma in quest'arco di tempo lo Stadio del Nuoto ha ospitato grandi eventi. Abbiamo 102 atleti convocati e tutti possono dare grosse soddisfazioni. Iniziamo giovedì con il sincro e il nuoto in uno scenario meraviglioso, unico. Siamo qui con una nazionale di altissimo livello e in cui sono presenti nove medagliati olimpici, dieci campioni del mondo e undici europei. Questi risultati arrivano grazie ai sacrifici delle società che sono aumentati in questi ultimi due anni. Come ripeto sempre le piscine vanno avanti ad acqua calda, le spese energetiche sono aumentante e le società hanno bisogno di sostegni. Debuttano agli Europei i tuffi dalle grandi altezze: sarà un evento spettacolare. Sono presenti tutte la nazioni, ad eccezione di Russia e Bielorussia per una scelta della LEN. Fuori dall'acqua questi europei saranno rappresentanti da quattro campioni che hanno fatto la storia dello sport italiano: Federica Pellegrini come madrina; Tania Cagnotto, Massimiliano Rosolino e Filippo Magnini saranno "gli ambassador".

 

Le parole del direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini. "Questo campionato europeo rappresenta una grande occasione per la città di Roma. Sarà utile ovviamente per verificare a che punto è il percorso, che ci porterà a Parigi 2024, che la nostra squadra ha intrapreso. Presentiamo una squadra allargata e giovane per guardare già al futuro. Sono sicuro che anche le altre discipline, come successo ai Mondiali di Budapest, sapranno dare grandi soddisfazioni".

 

Le parole di Gregorio Paltrinieri. "Mi sento a casa qui. E' un'emozione unica: aspettavo gli Europei di Roma 2022 da tanto tempo. C'è voglia di far bene, perchè ci verranno a vedere tante persone, i famigliari e tanti amici. Cercherò di ottenere il massimo sia in piscina che in acque libere. Ci sono tutti i presupposti per fare bene".

 

Le parole del direttore tecnico della Nazionale di nuoto sincronizzato Patrizia Giallombardo. "Prendere parte ad un evento del genere in casa è un motivo di grande orgoglio: giovedì si incomincia e non vediamo l'ora di scoprire a che punto siamo. Abbiamo lavorato tantissimo per arrivare a Roma nella miglior condizione possibile. Quest'anno è stato molto duro e tutta la squadra ha fatto grandi sacrifici, che spero possano essere ripagati". 

 

Le parole di Giorgio Minisini. "Noi ci siamo preparati per conquistare più medaglie possibili. Siamo pronti per raggiungere traguardi importanti. Sono ovviamente contento per il debutto del singolo maschile: è una grande svolta".
 
Le parole del direttore tecnico della Nazionale di tuffi di Oscar Bertone. "Arriviamo a Roma con grandi motivazioni, presentando una squadra in cui vi è il giusto mix tra giovani ed esperti. Il settore gode di ottima salute, come dimostrano anche i risultati dei recenti eurojrs di Otopeni in cui abbiamo vinto la classifica per nazioni".
 
Le parole di Giovanni Tocci. "Non vediamo l'ora di poter gareggiare, dopo mesi d'attesa. Oltre ad essere il capitano, sono anche il più esperto della squadra e quindi dovrei sentire meno l'emozione che invece c'è, perchè gareggiare in casa è differente".
 
Le parole del coordinatore tecnico del settore fondo Stefano Rubaudo. "Ci presentiamo con una squadra numerosa, formata da quindici atleti. Tutti possono far bene, perchè sono in ottime condizioni. Gareggeremo in un bellissimo contesto come Ostia: insomma ci sono tutte le premesse per fare bene".

 

Le parole del Massimiliano Rosolino ambassador, insieme a Filippo Magnini e Tania Cagnotto. "Siamo nella piscina più bella del mondo che ospiterà la 36esima edizione degli Europei. E' l'occasione migliore per celebrare l'escalation del nuoto italiano e di tutte le altre discipline. Questo è l'evento più grande nel 2022 in Italia e mi auguro sia uno stimolo per gli azzurri nel tirare fuori ancora il meglio, nonostante una stagione lunga e piena d'impegni".


LA NAZIONALE DI NUOTO

Domenico Acerenza (Fiamme Oro/CC Napoli), Alessandro Bori (Fiamme Gialle/In Sport), Federico Burdisso (Esercito/Aurelia Nuoto), Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can. Vittorino da Feltre), Andrea Castello (Esercito/Imolanuoto), Thomas Ceccon (Fiamme Oro/Leosport), Simone Cerasuolo (Fiamme Oro/Imolanuoto), Matteo Ciampi (Esercito/Livorno Aquatics), Piero Codia (Esercito/CC Aniene), Luca De Tullio (Fiamme Oro/CC Aniene) Marco De Tullio (CC Aniene), Leonardo Deplano (CC Aniene), Manuel Frigo (Fiamme Oro/Team Veneto), Lorenzo Galossi (CC Aniene), Lorenzo Gargani (CUS Udine), Michele Lamberti (Fiamme Gialle/GAM Team Brescia), Nicolò Martinenghi (CC Aniene), Pierandrea Matteazzi (Esercito/In Sport Rane Rosse), Filippo Megli (Carabinieri/RN Florentia), Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino), Lorenzo Mora (Fiamme Rosse/Vigili Fuoco Modena), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi), Federico Poggio (Fiamme Azzurre/Imolanuoto), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle/Genova Nuoto My Sport), Matteo Restivo (Carabinieri/RN Florentia), Matteo Rivolta (Fiamme Oro/CC Aniene), Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto), Simone Stefanì (Fiamme Oro/Time Limit), Lorenzo Zazzeri (Esercito/RN Florentia);  Lisa Angiolini (Virtus Buonconvento), Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91), Linda Caponi (Carabinieri/TNT Empoli), Martina Caramignoli (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto), Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika), Antonietta Cesarano (Assonuoto Caserta), Noemi Cesarano (Assonuoto Caserta)Francesca Fangio (In Sport Rane Rosse), Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Livorno Aquatics), Francesca Fresia (Aquatica Torino), Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Vis Sauro Pesaro), Sofia Morini (Esercito/NC Azzurra 91), Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene), Benedetta Pilato (Fiamme Oro/CC Aniene), Simona Quadarella (CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene), Chiara Tarantino (Fiamme Gialle), Federica Toma (Carabinieri/In Sport).


Nello staff il direttore tecnico Cesare Butini, i tecnici Claudio Rossetto, Stefano Franceschi, Fabrizio Antonelli, Matteo Giunta, Stefano Morini, Alberto Burlina, Marco Pedoja, Cesare Casella, Simone Palombi, Paolo Palchetti, Fabrizio Bastelli, Antonio Satta e Christian Minotti, i fisioterapisti Stefano Amirante, Alessandro Del Piero, Maurizio Zaia e Marco Morelli, il preparatore atletico Marco Lancissi, il responsabile riprese video Ivo Ferretti e i medici Tiziana Balducci e Gianluca Camillieri.

 

LA NAZIONALE DI NUOTO SINCRONIZZATO

Marta Iacoacci (Aurelia Nuoto), Giorgio Minisini (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto), Lucrezia Ruggiero e Isotta Sportelli (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto), Domiziana Cavanna e Francesca Zunino (RN Savona/Fiamme Oro), Linda Cerruti, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Marta Murru (RN Savona/Marina Militare), Gemma Galli (Busto Nuoto/Marina Militare), Veronica Gallo (Plebiscito Padova), Federica Sala (RN Savona), Enrica Piccoli (Montebelluna Nuoto/Fiamme Oro).
Nello staff il direttore tecnico Patrizia Giallombardo, il tecnico responsabile degli esercizi di squadra Roberta Farinelli, le collaboratrici tecniche Giovanna Burlando e Joey Paccagnella, il medico Gianfranco Colombo, la fisioterapista Sara Lupo e i giudici Pierangela Lupi e Eliana De Liddo.

 

LA NAZIONALE DI TUFFI

Elena Bertocchi (Esercito/CC Milano), Chiara Pellacani (Fiamme Gialle/MR Sport F.lli Marconi), Sarah Jodoin Di Maria (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Maia Biginelli (Fiamme Oro), Elisa Pizzini (Bergamo Tuffi), Elettra Neroni (Carlo Dibiasi). Nello staff il direttore tecnico Oscar Bretone, i tecnici Tommaso Marconi, Francesco Dell'Uomo, Claudio Leone, Benedetta Molaioli, Ljubov Barsukova, Alice Palmieri e Dario Scola, il preparatore atletico Fabrizio Mezzetti, il fisioterapista Valentina Tisci, il medico Matteo Catananti e i giudici Marco Zampieri e Gianluca Calederara

 

LA NAZIONALE DI TUFFI DALLE GRANDI ALTEZZE

Alessandro De Rose (Aurelia Nuoto), Andrea Barnaba (Triestina Nuoto), Davide Baraldi (CC Milano), Elisa Cosetti (Triestina Nuoto), Veronica Papa (Aurelia Nuoto).
Nello staff il direttore tecnico Oscar Bertone, il Nicole Belsasso, l'assistente tecnico Markus Stuppner, il fisioterapista Ciro Orabona, il medico Matteo Catananti, il preparatore atletico Fabrizio Mezzetti, il medico Matteo Catananti e il giudice Valerio Polazzo.

 

LA NAZIONALE DI NUOTO IN ACQUE LIBERE

Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuto), Domenico Acerenza (Fiamme Oro/CC Napoli), Andrea Manzi (Fiamme Oro/CC Napoli), Ginevra Taddeucci (Fiamme Oro/CC Napoli), Dario Verani (Esercito/Livorno Acquatics), Mario Sanzullo (Carabinieri/CC Aniene), Marcello Guidi (Fiamme Oro/RN Cagliari), Matteo Furlan (Marina Militare/Team Veneto), Rachele Bruni (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto), Martina De Memme (Esercito/Olimpic Nuoto Napoli) Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro/Nuotatori Pistoiesi), Barbara Pozzobon (Fiamme Oro/Hydros), Sofie Callo (Fiamme Oro/RN Spezia), Silvia Ciccarella (Carabinieri/Aniene), Veronica Santoni (CC Aniene).


Nello staff il coordinatore del settore Stefano Rubaudo, i tecnici Fabrizio Antonelli, Emanuele Sacchi, Massimiliano Lombardi e Alessandro Varani, il biomeccanico Roberto Baldassarre, i fisioterapisti Federica Borghino, Maurizio Zaia e Francesco Speranza, il medico Sergio Crescenzi, i giudici Marco Rebora, Daniela Maddaloni e Annalisa Bolteri.

 

GLI EUROPEI DI ROMA 2022 IN CIFRE

E’ la quarta volta che i Campionati Europei delle discipline acquatiche si svolgono in Italia: a Bologna 1927, Torino 1954 e Roma 1983 le tre precedenti. Cinque discipline acquatiche: nuoto in piscina, nuoto in acque libere, nuoto artistico, tuffi, tuffi dalle grandi altezze Nuoto, nuoto artistico e tuffi ospitati nel Parco del Foro Italico.Nuoto in acque libere ospitato nel mare di Ostia, la “spiaggia dei romani”. Lo Stadio del Nuoto, “la piscina più bella del mondo”, già sede delle Olimpiadi di Roma 1960, dei Mondiali del 1994 con il titolo del Settebello e quelli del 2009 con Federica Pellegrini che s'impose nei 200 e 400 stile libero con relativi record del mondo. Le discipline acquatiche sono divenute negli ultimi 20 anni sport vincenti a partire da Sydney 2000 con l’oro olimpico di Fioravanti. La funzione sociale e sanitaria del nuoto è provata dalla necessità perseguita della tutela dell’ambiente e della sicurezza in acqua da garantire a tutti i cittadini. L’11 agosto ci sarà anche l’emissione di un francobollo - e relativo folder – come omaggio al grande evento, seguito poi dai Campionati Master dal 24 agosto al 4 settembre, per testimoniarne l’importanza sportiva, sociale, economica e culturale. Madrina Federica Pellegrini: campionessa di tutte le vasche, ancora oggi detentrice del record del mondo dei 200 stile libero stabilito ai Mondiali di Roma 2009. Massimiliano Rosolino, Tania Cagnotto e Filippo Magnini sono gli ambassador. Il loro palmares: l'oro olimpico di Rosolino a Sydney 2000 e il grande slam nei 200 misti, i due titoli mondiali di Magnini nei 100 stile libero e le medaglie olimpiche e l'oro iridato di Tania Cagnotto, che è la tuffatrice europea con il maggior numero di podi in carriera. Italia: 104 convocati, 102 persone (Paltrinieri e Acerenza piscina e mare): nove medagliati olimpici, dieci campioni del mondo, undici campioni europei. I primatisti mondiali Ceccon e Pilato. I più giovani: Benedetta Pilato (17 anni) e Matteo Santoro (15 anni); i più esperti: Fabio Scozzoli (34 anni) e Ilaria Bianchi (32).

 

GLI EUROPEI DI ROMA 2022 IN PILLOLE

L’Italia partecipa ai XXXVI campionati europei delle discipline acquatiche con il maggior numero di atleti della storia, 102, considerando che il campione olimpico Gregorio Paltrinieri e il campione europeo Domenico Acerenza sono impegnati sia nel nuoto in corsia che in quello in acque libere; nel dettaglio 58 atleti nel nuoto (34 maschi e 24 femmine), 14 nel sincronizzato o nuoto artistico (13 femmine più Giorgio Minisini), 12 nei tuffi (6 e 6) e 5 nei tuffi dalle grandi altezze (2 femmine e 3 maschi), 15 nel nuoto in acque libere (8 maschi e 7 femmine). Tra questi, 37 atleti sono nati nel nuovo millennio. Nel nuoto esordio europeo per le gemelle Antonietta e Noemi Cesarano che hanno ottenuto il pass ai recenti campionati assoluti di Ostia; in gara anche i fratelli Luca e Marco De Tullio, il figlio d’arte Michele Lamberti e i neo sposi Fabio Scozzoli e Martina Carraro. Nel sincro debutta per la prima volta a livello europeo assoluto l’esercizio singolo maschile con il bicampione mondiale del due mixed a Budapest 2022 Giorgio Minisini che parte favoritissimo, così come lo sarà nel mixed in coppia con Lucrezia Ruggiero. Prima volta nel programma europeo anche dei tuffi dalla grandi altezze, 27 metri per gli uomini e 20 per donne, a cui l’Italia partecipa con il bronzo mondiale di Budapest 2017 Alessandro De Rose, l’enfant prodige Elisa Cosetti, già protagonista in Coppa del mondo e i debuttanti Davide Baraldi, Andrea Barnaba e Veronica Papa, tutti prevenienti dal progetto Grandi Altezze, promosso ed organizzato dalla Federazione Italiana Nuoto nel 2020. Nei tuffi c'è grande attesa per i giovani fenomeni romani Matteo Santoro e Chiara Pellacani nel sincro mixed da tre metri, specialità nella quale si presentano al pubblico di casa da campioni d’Europa in carica (oro a Budapest 2021) e vice campioni del mondo a Budapest 2022 (precedeuti dai cinesi Zifeng Zhu e Shan Lin). E’ la nazionale degli oriundi con l’italo canadese Sarah Jodoin Di Maria, l’italo rumeno Eduard Timbretti e l’italo danese Andreas Sargent Larsen. Nel nuoto in acque libere, cosi come in quello in piscina, brilla il campione di tutto Gregorio Paltrinieri, che guida una spedizione record di 15 atleti.

ULTIMISSIME ALTRI SPORT
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>