Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 14
lunedì 30 marzo 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
ATTUALITÀ
A NAPOLI - Scuole, parchi e cimiteri chiusi domani 26/02 per allerta meteo, al via un programma straordinario di igienizzazione e sanificazione di scuole pubbliche e private
25.02.2020 18:28 di Napoli Magazine Fonte: Comune.napoli.it

Avviso di allerta meteo per fenomeni meteorologici avversi previsti dalle ore 12:00 di mercoledì 26 febbraio 2020 fino alle ore 12:00 di giovedì 27 febbraio 2020, salvo ulteriori valutazioni.


La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo valido dalle ore 12 di domani 26 febbraio fino alle ore 12 di giovedì 27. Sono previsti “venti forti dai quadranti occidentali, soprattutto sulle zone costiere e sulle isole, con tendenza a disporsi da Nord-Ovest dal pomeriggio-sera. Locali forti raffiche. Mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte”.

 

L’Amministrazione comunale ha stabilito con apposita ordinanza la chiusura per domani, mercoledì 26 febbraio delle scuole di ogni ordine e grado compresi asili nido, dei parchi pubblici cittadini e dei cimiteri invitando la cittadinanza a seguire le norme comportamentali in caso di avviso di allerta meteo per forti raffiche di vento, raccomandazioni contenute sul sito web del Comune di Napoli.

 

Contestualmente il Sindaco Luigi de Magistris ha anche dato il via ad un programma straordinario di igienizzazione e sanificazione di tutte le scuole pubbliche e private come procedura preventiva con riferimento all’emergenza nazionale del coronavirus.

 

La Protezione Civile regionale ha emesso un avviso di allerta - di colore verde per rischio idrogeologico - valido dalle ore 12:00 di mercoledì 26 febbraio 2020 fino alle ore 12:00 di giovedì 27 febbraio 2020, salvo ulteriori valutazioni. L'amministrazione comunale ha - come sempre - monitorato da subito la situazione e ha disposto la chiusura delle scuole, dei parchi e dei cimiteri cittadini.

 

Fenomeni rilevanti:

 

Venti forti dai quadranti occidentali, soprattutto sulle zone costiere e sulle isole, con tendenza a disporsi da Nord-Ovest dal pomeriggio-sera.
Locali forti raffiche.
Mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Livello di allerta per criticità idrogeologica e idraulica: verde (nulla).
 

 
 
Norme comportamentali in caso di avviso di allerta meteo per forti raffiche di vento
- Prestare attenzione in prossimità di alberi e strutture verticali per l'eventuale caduta di rami, alberi, pali, segnaletica o impalcature e, in ogni caso, segnalare l'eventuale stabilità precaria di tali elementi anche in situazioni ordinarie, dandone comunicazione ai numeri di emergenza 112, 113, 115;  

- assicurare stabilmente o rimuovere da finestre e balconi elementi mobili quali piante, coperture, strutture provvisorie o qualsiasi oggetto che possa essere trasportato via dal vento; 

- con il forte vento aumenta il rischio di mareggiate, in particolare se la ventilazione proviene perpendicolarmente rispetto alla costa. Occorre dunque adottare dei comportamenti adeguati e avere cautela nell’avvicinarsi alle zone costiere e ai litorali, evitando di sostare soprattutto su pontili e moli. Va evitata la balneazione e occorre assicurare le barche nelle aree portuali in modo opportuno;

- osservare particolare prudenza negli spostamenti.
Il Servizio Tecnico Scuole raccomanda ai Dirigenti Scolastici di non far frequentare in modo stanziale le aree esterne pertinenziali agli edifici scolastici con presenza di alberature e non utilizzare le attrezzature e le aree destinate ad attività ludiche all'aperto fino alla validità dell'allerta meteo.
Specifica delle "Zone d'Interesse":

 

Zona 1: Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana;
Zona 2: Alto Volturno e Matese;
Zona 3: Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini;
Zona 4: Alta Irpinia e Sannio;
Zona 5: Tusciano e Alto Sele;
Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento;
Zona 7: Tanagro;
Zona 8: Basso Cilento.

Loading...
ULTIMISSIME ATTUALITÀ
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>