Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 33
giovedì 11 agosto 2022, ore
ATTUALITÀ
CORONAVIRUS - Campania, in una settimana casi cresciuti del 75,2%: Napoli è la decima provincia d’Italia per contagi
30.06.2022 15:36 di Napoli Magazine Fonte: Corriere del Mezzogiorno

Il grafico della Fondazione Gimbe, sull’andamento dei contagi in Campania nelle ultime settimane, sembra l’ascesa di un razzo verso il cielo: la freccia va irrimediabilmente all’insù. Segno di un aumento costante e continuo dei positivi in regione. E se i dati non dicono tutto - perché «molti positivi vanno comunque in giro», hanno rilevato i medici di famiglia della Fimmg - i numeri comunque forniscono una tendenza che già oggi rappresenta una soglia di allarme. Come, ad esempio, la crescita dei nuovi casi positivi, nell’ultima settimana, ogni centomila abitanti:l’incremento è del 75,2%. Sopra media nazionale i posti letto in area medica (10,7%) e in terapia intensiva (4,7%) occupati da pazienti Covid.

 

 

Il dato


Napoli è la decima provincia d’Italia per nuovi contagi ogni centomila abitanti. Nell’ultima settimana, l’area partenopea ha toccato quota 800 positivi al Covid ogni 100mila residenti. Anche Salerno è nell’elenco delle province con maggiore crescita di contagiati: sono 678 ogni centomila. Anche gli altri territorio segnano una crescita significativa dei positivi: a Caserta sono 600 ogni 100mila, 581 ad Avellino e 451 a Benevento.

 

 

La situazione nazionale


Ma è in generale la situazione di tutta l’Italia a preoccupare. Sempre secondo i dati Gimbe, negli ultimi sette giorni tutte le regioni registrano un incremento percentuale dei nuovi casi: dal 27,7% della Lombardia all’80,2% del Molise. E crescono anche i decessi su scala nazionale (+16,3%) e i ricoveri in terapia intensiva (+15%). Secondo l’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità, nel periodo 24 agosto 2021-22 giugno 2022 sono state registrate in Italia oltre 556 mila reinfezioni, pari al 4% del totale dei casi.

ULTIMISSIME ATTUALITÀ
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>