Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 21
lunedì 16 maggio 2022, ore
CALCIO
IL COMMENTO - Sconcerti: "Bisogna rendersi conto che non si può giocare a calcio se non ti sei vaccinato"
05.01.2022 21:28 di Napoli Magazine

Mario Sconcerti, giornalista, ha rilasciato alcune dichiarazioni a "Maracanà" su TMW Radio riguardo vari temi tra cui Dusan Vlahovic e l'obbligo vaccinale per i giocatori: "Gli obblighi sono sempre antipatici, soprattutto in una Nazione anarchica come la nostra. Bisogna rendersi conto che non si può giocare a calcio se non ti sei vaccinato. Se non vuoi farti il vaccino stai a casa ma non puoi stare in mezzo agli altri. Non è solo una decisione personale ma riguarda anche gli altri. Puoi decidere per te ma non per gli altri. Vlahovic? Barone riporta la voce di Commisso, ci sono grosse ferite dietro questa situazione, di vario genere. Mai dire mai è di una banalità devastante. La Fiorentina ha capito di averlo perso e spera di ottenere il massimo da questo addio. Se potesse, la Fiorentina risolverebbe prima il problema ma certamente deve stare ad ascoltare anche il calciatore. Di sicuro Vlahovic non accetterebbe di stare un anno in tribuna, vuole giocare sempre. Questa è una grande rassicurazione, perché rimanere fuori sarebbe stato un grande danno economico per la Fiorentina. Non credo minimamente a un cambiamento di rotta, Vlahovic era meglio che evitasse di parlare. Voleva sottolineare che sta bene a Firenze e che rimane fino a fine stagione, ma sono stati scorretti i procuratori nell'essere contattati fuori regolamento. Allegri sulla centralità di Morata? Una dichiarazione così forte va creduta. Poi accadono cose, come Ronaldo, che non dipendono da te. Ma Morata non è Ronaldo. Credo a quello che dice, dal punto di vista tecnico, perché trovare uno meglio di Morata non è assolutamente facile. E' l'attaccante di una delle migliori Nazionali al mondo e Kean che è un giovane rincalzo, in più ha Chiesa e Dybala. Non sta male in attacco ma dove si devono portare i palloni in attacco. Ripeto, non è l'attacco il problema".

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>