Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 43
sabato 24 ottobre 2020, ore
CALCIO
IL PARERE - Agostinelli: "Gattuso non è solo grinta, è tatticamente preparato"
22.09.2020 14:32 di Napoli Magazine

L’ex allenatore del Napoli Andrea Agostinelli è intervenuto a ‘Calcio Napoli 24 Live’ su CalcioNapoli24 TV: “Parma-Napoli e l’ingresso di Osimhen? Con le partite alle 12.30 e le squadre ancora non al top, la tattica la fa da padrona: sono tutti sul pezzo, e quando le squadre si allungano esce fuori la qualità. L’ingresso di Osimhen ha cambiato la partita, ed aver esordito in questo modo può dare molto morale al ragazzo. Ha giocato bene, ed in una piazza come quella di Napoli può essere molto importante. Gattuso? Sono convinto che col 4-2-3-1 dall’inizio avrebbe necessitato di maggiore equilibrio, cambiarlo a partita in corso e con gli avversari in calo è stata la mossa vincente: che lui in Italia cerchi equilibrio di squadra non è in discussione, la bravura di un tecnico è di fare il 4-2-3-1 con Fabian e Zielinski e quattro attaccanti non solo spettacolare, ma soprattutto equilibrata in fase di non possesso. Gattuso non è solo grinta, si smetta di pensarla così: è uno tatticamente preparato, vuole equilibrio e difesa preventiva come tutti gli allenatori. Giustamente credo sia il modo migliore per arrivare a grandi risultati: Allegri ci è arrivato alla Juventus con la ricerca dell’equilibrio. Il 4-3-3 o il 4-2-3-1 non è un problema: io batto il ferro sui due centrocampisti, perché oggi la differenza la devono fare Zielinski e Fabian. In un centrocampo a tre dove Demme e Lobotka non sono grandi campioni, ma danno equilibrio, la differenza non possono farla sempre Mertens ed Insigne ma Zielinski e Fabian che hanno giocato da 5,5-6. Devono fare un cambio di marcia. Giocare a due con Zielinski e Fabian? A Gattuso fregherebbe un po’ di meno insegnargli a difendere, gli interesserebbe se diventassero uomini da 10-12 gol. Un allenatore vuole ottenere le caratteristiche proprie dei calciatori, e poi solo dopo insegnargli altre cose. Sono critico verso questi due perchè ci credo tantissimo”.

Loading...
ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>