Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 50
mercoledì 7 dicembre 2022, ore
CALCIO
IL PENSIERO - Cesarano: "Meret? Mandarlo in sala stampa con Spalletti è stata una scelta felice"
04.10.2022 15:10 di Napoli Magazine

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Rino Cesarano, giornalista: "Mario Rui sta vivendo un grande momento, ma Spalletti stima molto Olivera. Contro l'Ajax non credo ci saranno cambi sulla catena di sinistra, che è una delle forze di questo Napoli e spaventa gli olandesi. Mario Rui-Zielinski-Kvaratskhelia mi sembra abbia fatto tornare i tempi della catena Ghoulam-Hamsik-Insigne. Credo che Spalletti piuttosto potrebbe risparmiare uno come Rrhamani, che non sta al 100% della condizione. Questo Napoli sta crescendo e sta acquisendo la mentalità della grande squadra. Le vittorie con Liverpool e Rangers hanno dato una consapevolezza importante. Schreuder non vuole mettere pressioni agli azzurri, ma li teme genuinamente. Il Napoli è tra le poche squadre in Europa capace di superare con scioltezza e velocità la pressione avversaria, contro l'Ajax tornerà utile. Le parole di Meret? Mi ha fatto piacere vederlo nuovamente al centro del progetto. Mandarlo in sala stampa con Spalletti è stata una scelta felice. Si sente forte e si sente il numero uno di questa squadra. Anche alle domande dei giornalisti ha risposto con grande sicurezza. Quello che ha subìto in estate è stato forte, solo se hai le spalle larghe e dei valori importanti ne esci fuori integro. E poi sta rispondendo sul campo, senza mai alzare una polemica. Anche con i piedi è migliorato molto, grazie all'arrivo di un nuovo preparatore dei portieri. E ora Meret può addirittura completarsi. Il ritiro di Higuain? Sono sempre stato contrario ad eventuali accostamenti, ma come faceva reparto Higuain, non lo faceva Careca. Poi Antonio aveva degli spunti e delle conclusioni pazzesche, ma Higuain è stato fantastico come numero nove moderno. Lo è stato anche Cavani, ma più sul fisico e sulla potenza. Higuain invece è stato veramente il calcio, qui a Napoli. Peccato che la storia sia finita in quel modo".

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>