Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 21
sabato 21 maggio 2022, ore
CALCIO
L'EX SALERNITANA - Mounard: "Derby? Napoli superiore, ma può succedere di tutto"
21.01.2022 13:29 di Napoli Magazine

David Mounard, ex calciatore della Salernitana, ha rilasciato alcune dichiarazioni a “1 Football Club”, su 1 Station Radio:

 

Segui ancora la Salernitana?


"Certo, sono rimasto molto legato alla città e alla squadra. Ho vinto tre campionati all'inizio dell'era Lotito e ho dei ricordi bellissimi".

 


Cambio società


"Ci voleva un cambio per non perdere la Serie A e, soprattutto, era importante riportare entusiasmo ad una piazza che temeva di perdere la categoria".

 


Fiducia in Iervolino?

 

"Ha dimostrato a primo impatto di essere una persona seria, ha già portato un grande dirigente. E' solido economicamente anche se non è tutto, dato che ho visto presidenti in Serie B non pagare gli stipendi. Non credo Iervolino sia questo tipo di persona, mi sembra uno molto serio".

 


Sulla gestione di Spalletti al Napoli


"E' un allenatore molto intelligente, è uno navigato. Mi dispiace dire però che vedo molte plusvalenze e cessioni, mentre serve puntare sui campioni per avere grandi ambizioni. Napoli non è una piazza piccola, anzi è importantissima. Quando il Napoli giocava in Champions era uno spettacolo per tutti. Io ora faccio il procuratore e mi capita di lavorare in Francia, quando parli del Napoli tutti ne riconoscono la grandezza".

 


Pronostico su Napoli-Salernitana


"Napoli superiore, inutile negarlo ma il match è impronosticabile. Questo è un derby importante, magari non per il Napoli che è in una dimensione superiore, ma è comunque un derby. Può succedere di tutto".

 


Denunciasti una combine in passato. Esistono ancora questi episodi?


"Credo di sì, anche perché nessuno ha mai dato il buon esempio. Non hanno mai tutelato né dato merito a chi denunciava. Io, al tempo, fui messo da parte ad aspettare le decisioni. Senza tutele, un ragazzo rischia di non denunciare per non compromettere la propria carriera. Io, quando decisi di denunciare, fui bruciato".

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>