Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 50
giovedì 8 dicembre 2022, ore
CALCIO
L'EX - Scarlato: "Il Napoli ha calciatori forti, con Spalletti farà un ottimo campionato"
04.09.2021 21:20 di Napoli Magazine Fonte: Ottopagine.it

Gennaro Scarlato, tecnico della Primavera del Benevento, ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale Ottopagine.it:

 

“Ritengo – ha esordito Scarlato – che simili test siano molto importanti a dopo poche settimane dall'inizio del campionato. C'è la sosta, quindi partite del genere permettono di dare continuità al lavoro svolto soprattutto dal punto di vista fisico. Giocare contro un'avversaria forte come il Napoli avvalora ancora di più questo discorso. Sarà rilevante valutare diverse situazioni, oltre a utilizzare quei calciatori che sono stati impiegati meno nelle prime due giornate”.

 

Centottanta minuti nel corso dei quali sono arrivati tre punti. Che impressioni le ha fatto il Benevento? “Sicuramente buone. Il Benevento resta un'ottima squadra, basti vedere la presenza di calciatori di assoluto spessore per la categoria come i vari Glik, Lapadula, Ionita, Insigne, Letizia ecc. Sono elementi che nella passata stagione, al di là di come è andata a finire, hanno dato una grande mano. Avere uno zoccolo duro che si conosce bene è molto importante per un allenatore, soprattutto perché facilita l'inserimento dei nuovi arrivati”.

 

E del Napoli cosa ne pensa? “E' un discorso simile a quello fatto con il Benevento. Anche in questo caso c'è una ossatura di calciatori forti che lavora insieme da tanti anni. Con Spalletti potrà fare un ottimo campionato”.

 

Tornando al Benevento, con il ritorno di Brignola ci sono in rosa ben cinque calciatori cresciuti nel vivaio come Muraca, Talia, Pastina e Di Serio... “Vuol dire che si sta lavorando bene. Un dato di fatto testimoniato anche dalla volontà di parecchi giovani di preferire la nostra società ad altre perché consapevoli della concreta possibilità di arrivare in prima squadra. E' chiaro che a questo discorso occorre aggiungerci la qualità perché nessuno regala nulla. A Benevento c'è un legame importante con il vivaio e questo permette di operare in maniera ottimale”.

 

Ha avuto modo di parlare con Caserta per quanto riguarda la gestione dei giovani? “L'ho incontrato in occasione di un'amichevole. Ovviamente gli ho dato la massima disponibilità. Sarebbe egoistico pretendere di utilizzare Talia, per esempio, laddove il calciatore ha modo di crescere molto di più rispetto agli allenamenti con la Primavera. Lavoriamo con la giusta sinergia”.

 

Che serie B sarà? “Equilibrata come sempre. Le prime dieci partite serviranno per capire di che pasta sei fatto. Partire bene è sempre importante. La sconfitta di Parma è stata immeritata, ma sono cose che possono succedere lungo un percorso. L'importante è risollevarsi quanto prima”.

 

Le è stata affidata la panchina della Primavera. Sensazioni? “Le sensazioni sono positive. Purtroppo abbiamo svolto poche amichevoli per testare la forza della squadra, oltre a incrementare la condizione che solo attraverso le partite riesci a prendere. Ci manca ancora qualcosina. La società mi ha permesso di dare continuità al lavoro svolto con i 2004. Ora si sono aggiunti i 2003. Lavoriamo sotto età, questa è una scelta del club. Potremo dire la nostra in questo campionato che si prevede molto difficile”.

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>