Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 13
sabato 28 marzo 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
CALCIO
TORINO - Longo: “Buono spirito di squadra, ora pensiamo alla salvezza"
17.02.2020 23:38 di Napoli Magazine Fonte: Gianlucadimarzio.com

Quarta sconfitta consecutiva in campionato per il Torino, seconda per il nuovo allenatore Moreno Longo. La situazione, in casa granata, non è certo delle migliori: 14° posto e zona retrocessione a soli 5 punti. A parlare, dopo l’ultima sconfitta per 1-0 contro il Milan, ci ha pensato proprio Longo in conferenza stampa: “Mi è piaciuto lo spirito della squadra, per la nostra situazione è un passo avanti. Non siamo stati mai disuniti e siamo sempre stati dentro alla partita" ha affermato ai microfoni di Sky Sport. "Non c’è stata una sconfitta pesante come successo di recente, ed è una cosa positiva perché questo aspetto ci preoccupava più di ogni cosa. Ora dovremo fare meglio e migliorare sotto tanti aspetti. Sappiamo bene che siamo in una situazione negativa. Siamo in lotta salvezza e dobbiamo combattere per raggiungere questo nuovo obiettivo. Io allenatore o psicologo? Devo fare entrambi, non posso tralasciare nessun aspetto. C’è da migliorare soprattutto la costruzione dell’azione. La squadra era abituata a giocare diversamente, servono anche più autostima e fiducia. Ho visto dei passi avanti e sono fiducioso per il futuro" ha proseguito Longo. “Serve maggiore apporto dei centrocampisti. Quando si subentra a stagione in corso bisogna avere il dono della sintesi, anche perché c’è una nuova proposta di gestione palla. I ragazzi hanno giocato in funzione degli avversari finora. Il tempo della scelta va migliorato, vedo troppa frenesia e poca pulizia tecnica". "Belotti che compagno d’attacco dovrebbe avere? Ci ho parlato molto, lui ha grandi qualità anche a livello internazionale. Sto cercando di fargli capire che uno che attacca la profondità come lui deve sprecare meno energie e pensare di più in funzione della porta avversaria. Può essere meglio sia per lui che per squadra, stiamo pensando soprattutto a lui ma anche ai movimenti con i compagni di reparto" ha concluso l'allenatore del Torino.

Loading...
ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>