Cultura & Gossip
LA KERMESSE - Successo di pubblico per la XIII edizione di Cortodino Film Festival
29.11.2023 15:28 di Napoli Magazine

Successo di pubblico per la XIII edizione di Cortodino Film Festival. La kermesse, dedicata a Dino De Laurentiis e che si tiene ogni anno a Torre Annunziata, città natale del produttore cinematografico, ha visto quest’anno la partecipazione straordinaria di Francesco Pannofino e Katia Ricciarelli. La rassegna cinematografica ha avuto il supporto del Comune di Torre Annunziata.

 

Autentici mattatori della serata, i due attori sono stati premiati per l’interpretazione in due cortometraggi selezionati sia dalla giuria tecnica, sia dalla giuria popolare che, nel corso della settimana, ha visionato i corti in concorso. Il noto doppiatore e attore è stato premiato per l’interpretazione nel corto “Libero” di Maurizio Rigatti. Mentre Katia Ricciarelli miglior attrice per l’interpretazione in “Il dito e la luna” di Rossella Bergo. Miglior documentario “Ho fatto dei sogni la mia vita Carlo Urbani” di Riccardo De Angelis e Romeo Marconi. Miglior documentario short “La lixeira”, miglior corto over per “Fatman” di Raffaele Patti, miglior talento campano per “Gheisa” di Antonio Longobardi e miglior corto per “Del padre e del figlio” di Mauro Lamanna

 

120 le opere in gara, giunte da ogni parte del mondo. Quest’anno Cortodino è stato organizzato dal Comune di Torre Annunziata, grazie al contributo della Regione Campania e Film Commission Piano Cinema, con la Direzione di Filippo Germano e il coordinamento artistico di Francesca Piggianelli.

 

Non solo proiezioni di cortometraggi, ma anche masterclass di sceneggiatura e cinema di animazione per giovani cineasti, visite guidate nei luoghi del cinema della città oplontina e presentazioni letterarie. Tra gli ospiti della rassegna infatti anche Elisabetta Villaggio che ha presentato il libro dedicato al papà Paolo “Fantozzi dietro le quinte” e Cristiana Pedersoli che ha presentato il libro “Bud, un gigante per papà”.

ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
LA KERMESSE - Successo di pubblico per la XIII edizione di Cortodino Film Festival

di Napoli Magazine

29/11/2024 - 15:28

Successo di pubblico per la XIII edizione di Cortodino Film Festival. La kermesse, dedicata a Dino De Laurentiis e che si tiene ogni anno a Torre Annunziata, città natale del produttore cinematografico, ha visto quest’anno la partecipazione straordinaria di Francesco Pannofino e Katia Ricciarelli. La rassegna cinematografica ha avuto il supporto del Comune di Torre Annunziata.

 

Autentici mattatori della serata, i due attori sono stati premiati per l’interpretazione in due cortometraggi selezionati sia dalla giuria tecnica, sia dalla giuria popolare che, nel corso della settimana, ha visionato i corti in concorso. Il noto doppiatore e attore è stato premiato per l’interpretazione nel corto “Libero” di Maurizio Rigatti. Mentre Katia Ricciarelli miglior attrice per l’interpretazione in “Il dito e la luna” di Rossella Bergo. Miglior documentario “Ho fatto dei sogni la mia vita Carlo Urbani” di Riccardo De Angelis e Romeo Marconi. Miglior documentario short “La lixeira”, miglior corto over per “Fatman” di Raffaele Patti, miglior talento campano per “Gheisa” di Antonio Longobardi e miglior corto per “Del padre e del figlio” di Mauro Lamanna

 

120 le opere in gara, giunte da ogni parte del mondo. Quest’anno Cortodino è stato organizzato dal Comune di Torre Annunziata, grazie al contributo della Regione Campania e Film Commission Piano Cinema, con la Direzione di Filippo Germano e il coordinamento artistico di Francesca Piggianelli.

 

Non solo proiezioni di cortometraggi, ma anche masterclass di sceneggiatura e cinema di animazione per giovani cineasti, visite guidate nei luoghi del cinema della città oplontina e presentazioni letterarie. Tra gli ospiti della rassegna infatti anche Elisabetta Villaggio che ha presentato il libro dedicato al papà Paolo “Fantozzi dietro le quinte” e Cristiana Pedersoli che ha presentato il libro “Bud, un gigante per papà”.