Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XV n° 34
martedì 21 agosto 2018, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
FOCUS AZZURRO
L'INCONTRO - Cantone a "NM", due chiacchiere con Cammaroto: "Il problema non sono gli arbitri, ma la contemporaneità, il San Paolo? La questione va risolta in breve tempo, su VAR, Orsato e l'ipotesi premier..."
17.05.2018 15:51 di Napoli Magazine

NAPOLI - Ho avuto modo di fare stamattina una cordiale chiacchierata con il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, in queste ore in Sicilia per alcune conferenze. A margine di un suo incontro pubblico sul tema de "La corruzione spiegata ai ragazzi" e del principio di "educazione alla legalità, che ho seguito per miei impegni giornalistici, abbiamo avuto modo di discutere della situazione del calcio italiano e, al confine tra i nostri rispettivi ruoli professionali e la fede calcistica che ci accomuna, abbiamo analizzato l'epilogo di questa stagione di Serie A. Cantone è un innamorato vero del Napoli e devo dire che sa essere obiettivo ben oltre il tifo azzurro. 
 
 
"Il problema del campionato italiano - mi raccontava Cantone - non sono gli arbitri, la questione va impostata in modo diverso. Il punto essenziale, intanto, è la contemporaneità. Sarebbe stata opportuna, doveva anzi esserci, la contemporaneità tra le due formazioni in lotta per lo scudetto come in generale anche per quelle impegnate per altri traguardi. Il presidente Cantone mi ha poi detto: "Ricordiamoci le parole di Sarri", per quanto riguarda proprio la contemporaneità, richiamando cioè il fatto che nelle ultime 16 gare il Napoli ha giocato 14 volte dopo la Juventus. 
 
 
Il suo pensiero sul Var è che "va registrato il meccanismo regolamentare in base al quale gli arbitri siano più o meno tenuti ad andare a rivedere le immagini". Per quanto concerne il mercato mi ha espresso la sensazione che a gennaio si potesse fare forse "qualcosa di più".  
 
 
Abbiamo colloquiato con il presidente Cantone anche della lettera inviatagli qualche giorno fa dal presidente Aurelio De Laurentiis, in oggetto al rischio che i lavori di manutenzione allo stadio San Paolo di Napoli possano interferire con l'avvio della prossima stagione agonistica. ADL lamenta il tardivo avvio delle procedure di affidamento degli interventi a Fuorigrotta, previsti per le Universiadi 2019. "Preferisco non entrare nel merito della lettera che ho ricevuto da De Laurentiis - mi spiegava Cantone -, ma dico che che certamente la questione del San Paolo va risolta al più presto, in qualsiasi caso e una volta per tutte. Napoli e i napoletani meritano questa svolta". 
 
 
Abbiamo avuto modo di fare insieme a Cantone la stessa passeggiata fatta a Taormina dai grandi del pianeta nel maggio di un anno fa a Taormina per il G7 e il presidente dell'Anac, che a proposito di politica mi ha spiegato a più riprese che se Di Maio e Salvini gli chiedessero di fare il Premier non accetterebbe ("non mi hanno cercato e direi comunque di no"),  mi ha ribadito la sua speranza sportiva, condivisa che il Napoli "rimanga ad alti livelli anche la prossima stagione" e che "riesca prima possibile a vincere lo scudetto perché lo meritano tutti i tifosi napoletani".  Cantone confida nella permanenza di Sarri "per la grande qualità del gioco espresso": e chissà che nelle prossime ore non possa arrivare un nuovo matrimonio tra Adl e il tecnico toscano. 
 
 
Ah già, dimenticavo, ci siamo confrontati sul "caso Orsato" e su quel fallo di Pjanic su Rafinha, e abbiamo fatto una riflessione su quel dopo gara, se sarebbe stato cioè opportuno che il club azzurro alzasse la voce nei confronti del palazzo. Il presidente Cantone, con grande schiettezza e con una lucida punta di amarezza, mi ha spiegato il suo punto di vista, che preferisco non rivelare e lascio all'immaginazione dei lettori. 
 
 
Ma una cosa che forse rende il senso della discussione e lo stato delle cose la dico in chiusura: il Napoli che punta a spezzare un'egemonia sportiva - ed economica - che negli ultimi 27 anni ha visto vincere per 25 volte Torino e Milano (col solo intervallo dei 2 scudetti romani) e che in 120 anni di campionato ha visto prevalere soltanto 3 volte il Sud (2 Napoli e 1 Cagliari), forse dovrà essere un pò meno "politically correct" e un pò più gladiatorio verso il blocco monolitico che regna sovrano al palazzo.   
 

 

Emanuele Cammaroto

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME FOCUS AZZURRO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in