Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 3
domenica 20 gennaio 2019, ore
IL PUNTO
NM LIVE - Eleonora Boi, Maurizio Pistocchi, Sandro Sabatini e Nicola Cecere su "Napoli Magazine"
20.12.2018 23:12 di Napoli Magazine

NAPOLI - Ventiquattresima puntata di "Napoli Magazine Live", programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Eleonora Boi, Maurizio Pistocchi, Sandro Sabatini e Nicola Cecere.

 

 

NM LIVE – Antonio Petrazzuolo: “Non mi aspetto grosse sorprese contro la Spal, a gennaio…”

 

ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di NapoliMagazine.Com, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì, dalle 21 alle 22, su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Non mi aspetto sorprese contro la Spal, ovviamente, parlo del risultato, al contrario, per quanto riguarda la formazione, credo che Ancelotti rimescolerà ancora le carte e non credo farà a meno di uno tra Mertens e Insigne. A gennaio spero si faccia qualcosa, anche in prospettiva”.

 

NM LIVE – Eleonora Boi: “Il campionato non è ancora finito, gli azzurri possono arrivare fino in fondo in Europa League e se lo dice Ancelotti dobbiamo credergli”

 

ELEONORA BOI, giornalista Mediaset, è intervenuta a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 suNapolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Niente è ancora scritto e nulla è deciso per quanto riguarda il campionato, nonostante la distanza tra Juventus e Napoli. Sono un po’ dispiaciuta per come è finita domenica, perché tifo Cagliari, ma il Napoli ci ha creduto fino alla fine e ha avuto la meglio. Comunque gli uomini di Maran hanno giocato un’ottima partita. Ancelotti non parla a vanvera quando afferma di voler arrivare fino in fondo in Europa League perché con quello che ha vinto e per quanto hanno dimostrato gli azzurri in Champions, il traguardo è sicuramente alla portata. Secondo me a gennaio non si faranno grandi colpi, forse solo il Milan farà qualcosa in più, ma non mi esprimo perché è terreno troppo minato. Mai mettere limiti alla provvidenza, ma il ritorno di Cavani credo sia proprio impossibile”.

 

NM LIVE – Maurizio Pistocchi: “Napoli su Pavard? E’ molto forte, il campionato non è ancora finitio, finale in Europa League tra Napoli e Chelsea? Meglio di no”

 

MAURIZIO PISTOCCHI, giornalista, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Quando Ancelotti dice di voler affrontare Sarri in Europa League lo dice per cortesia, perché sarebbe comunque fastidioso per tutti, meglio evitare, anche se l’ambizione è sempre vincere qualcosa, magari, proprio la seconda competizione europea. Penso che il campionato non sia ancora finito, che Ancelotti e i suoi ragazzi debbano rimanere concentrati sulle prospettive tricolori, anche se la Juventus, come previsto in estate, è troppo forte dopo aver rinforzato una rosa che da 7 stagioni consecutive vince lo scudetto, investendo qualcosa come 240 milioni di euro sul mercato. I bianconeri sono sicuramente di un altro livello, però, succede anche in altri campionati che poi la grande favorita non vinca, anche se è molto difficile possa accadere in Italia, per tanti motivi. L’Europa League è una competizione molto complicata, soprattutto perché si gioca il giovedì sera ed hai pochissimo tempo per recuperare e concentrarti sulle successiva gare di campionato. Poi le italiane fanno sempre male, forse il risultato migliore resta la semifinale proprio del Napoli di Benitez di 4 stagioni fa Il Napoli e della Juventus quando beccò il Siviglia. Anche dal punto di vista motivazionale è difficile perché, mentre la Champions ti dà tanti soldi e fama a livello internazionale, l’Europa te ne dà meno e forse per questo le italiane finiscono con preferire il campionato. Il Napoli, a meno di apocalittiche situazioni, sicuramente si qualificherà per la prossima Champions, anche perché, mi sembra che dopo la Juventus è la squadra più forte per qualità dei singoli e del gioco. Ancelotti ha cambiato qualcosa nel gioco, anche sfruttando la qualità individuale, rispetto alla scorsa stagione quando era privilegiato il gioco, e che gioco. L’anno scorso quando arrivava il week end già sapevo quale partita guardare ed era quella del Napoli perché giocava come piace a me, quest’anno è un po’ diverso, ha perso un po’ quelle caratteristiche, anche se, finora, ha sempre giocato bene, tranne la partita con il Chievo e quella, decisiva, di Liverpool. Milik è un giocatore importante e lo era anche l’anno scorso, prima dell’infortunio, anche se era un’arma che Sarri utilizzava negli ultimi 20/30 minuti, quando cambiava modulo. Il polacco mi piace, tecnicamente è un buon giocatore sia in fase conclusiva che in quella di impostazione della manovra e può dare diverse possibilità ad Ancelotti, è una persona serissima, che si comporta in modo impeccabile e da questo punto di vista credo che il Napoli sia messo bene. Piuttosto che in attacco, a gennaio cercherei qualche alternativa in difesa, anche perché Maksimovic fa ancora un po’ fatica, mentre per Albiol inizia ad esserci un problema relativo all’età. Poi verificherei meglio le potenzialità di Diawara, Ounas e Rog, Mi dicono che il Napoli sia sul campione del Mondo francese Pavard che è un giocatore molto forte, sia fisicamente che tecnicamente e farebbe molto comodo, anche perché quello che è mancato la scorsa stagione è stata la qualità nei rincalzi e la scarsa fisicità che conta tantissimo. Koulibaly è un giocatore straordinario ed è oramai presente in quasi tutte le classifiche di rendimento a livello internazionale. Si parla tanto di questo protocollo VAR, stabilito dall’IFAB (Federazione internazionale arbitri), che, siccome voglio essere in buona fede, credo sia pensato per tutelare più il lavoro dell’arbitro che l’utilizzo della tecnologia, mentre io credo che debba accadere il contrario, proprio perché l’aiuto della tv è una tutela dell’arbitro e può evitare tanti errori e faccio l’esempio del fallo da rigore, netto, di Florenzi su Pandev che era sicuramente da visionare alla VAR. Mi sono occupato di moviola per tanti anni e posso dirvi che, conoscendo il mezzo televisivo, capisci immediatamente qual è l’episodio che merita di essere rivisto e quale no, mentre gli arbitri, forse, non hanno ancora questa abitudine, questa pratica”.

 

NM LIVE – Sandro Sabatini: “Napoli e Inter favorite per la vittoria in Europa League, il prossimo turno di campionato potrebbe essere favorevole agli azzurri, con Meret recuperato non credo sia conveniente riscattare Ospina”

 

SANDRO SABATINI, giornalista Mediaset, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “I tifosi vogliono sapere di Cavani? Io rispondo che è molto difficile, impossibile per gennaio, più probabile per la prossima stagione, in fondo, nel calciomercato nulla è impossibile. Secondo me, le favorite per la vittoria dell’Europa League sono Inter e Napoli, che sono uscite dalla Champions a testa alta, anzi, il Napoli altissima, poi, se Ancelotti è convinto di potercela fare, bisogna dargli credito. Tra Juve e Napoli ci sono due sconfitte e mezza di differenza, ma gli azzurri hanno lo scontro diretto in casa al ritorno e se la Roma dovesse fermare i bianconeri, allora tutto potrebbe riaprirsi definitivamente, anche se il Napoli, poi, dovrà uscire indenne dalla trasferta di Milano con l’Inter. Fino ad oggi pomeriggio mi aspettavo poco o nulla per il mercato di gennaio, poi, dopo il consiglio federale, credo possa cambiare qualcosa. È chiaro che devi indovinare anche il colpo, che è molto difficile, anche se sono quasi certo che il Napoli farà poco o nulla a gennaio. Non pensavo che Ospina fosse così affidabile, ma se Meret sta bene e dà garanzie, non credo che al Napoli possa convenire di riscattare il colombiano”.

 

 

NM LIVE – Nicola Cecere: “In questo momento la Juventus non mi sembra irresistibile e la Roma ha bisogno di una grande prestazione, gli arbitri devono controllare alla VAR tutti gli episodi dubbi, spero che con Ancelotti il Napoli giochi l’Europa League come la Champions, Milik ha grandi numeri ed è molto giovane”

 

NICOLA CECERE, giornalista de “La Gazzetta dello Sport”, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Come ha dimostrato il Torino, non mi sembra che la Juventus sia irresistibile in questo momento, i bianconeri, tra l’altro, sono attesi da un turno molto difficile, anche perché la Roma ha bisogno di un riscatto, di una prestazione importante quindi, potrebbe anche esserci un colpo di coda dei giallorossi e il Napoli potrebbe approfittarne. Gli arbitri dovrebbero fregarsene di questo protocollo VAR e controllare tutti quegli episodi dubbi, è inammissibile che nello scorso turno di campionato sia stato annullato un gol al Milan per un tallone di troppo, mentre non si sono controllati episodi più che dubbi come quello tra Florenzi e Pandev o tra Alex Sandro e Zaza. Credo che prima o poi si dovrà arrivare a quanto già accade in altri sport con la chiamata della panchina. Mi auguro che con Ancelotti l’Europa League possa essere affrontata come la Champions e non come accaduto in passato. In fondo, non è che la bacheca del Napoli sia ricca di trofei, soprattutto internazionali, quindi non sarebbe male ripartire dall’Europa League. Certo fa ancora male l’uscita dalla Champions, ma purtroppo, la prima partita ha finito con il condizionare, negativamente, il destino degli azzurri. Icardi e Higuain sono due punti interrogativi per le milanesi, sono già due casi di mercato, soprattutto alla luce del cammino europeo di Inter e Milan. Wanda Nara è stata molto chiara, anche perché credo che voglia portare Icardi al Real Madrid, Higuain, che è in prestito dalla Juventus, non credo sarà riscattato e se dovessi vederlo, la prossima stagione, con la maglia dell’Atletico Madrid o del PSG non mi meraviglierei. Milik ha numeri importanti ed è molto giovane, per questo non sono d’accordo che le critiche, esagerate e ingiuste, che gli piovono addosso al primo errore. A Liverpool, ad esempio, è stato Alisson ha fare il colpo perché il polacco aveva fatto tutto bene. Poi perché svenarsi per un trentenne mentre hai in casa un attaccante molto forte?”.

Loading...
ULTIMISSIME IL PUNTO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in