Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 43
lunedì 18 ottobre 2021, ore
IL PUNTO
PRESS CONFERENCE - Napoli, Spalletti: "Osimhen è un grande bomber, faremo un pò di turnover, col Benevento abbiamo già perso"
26.09.2021 23:45 di Napoli Magazine

NAPOLI - Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha parlato in Press Conference dopo la vittoria sul Cagliari. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Non ho da fare nessuna contesa con nessuno, ho solo da analizzare quello che ha fatto la mia squadra. Non siamo mai andati in confusione, abbiamo gestito la gara e aspettato il momento buono. Qualche volta il momento buono bisogna anche cercarlo. Questo lo potevamo fare. E' una partita che poteva andare meglio, ma abbiamo vinto meritatamente. E sinceramente mi basta, non devo esagerare. Il cambio di Osimhen? L'ha chiesto lui, ma lo dovevo cambiare prima perche' ha dato tanto durante la partita. L'ammonizione non se l'e' meritata, anche se ci puo' stare. Non ha simulato, la trattenuta c'e', ma ci si allinea a cio' che ha deciso l'arbitro. Non voleva prendersi gioco di nessuno. Osimhen e' forte, dal punto di vista atletico e' incredibile. Riesce a fare 3-4 battute a distanza di 20 metri, le fa da solo senza chiamare in causa il centrocampista. E' un grande bomber, e' un uomo squadra. Osimhen ha dei margini di miglioramento. Ci sono aspetti che nel nostro calcio vanno imparati. Sa fare alcune cose molto bene, ad altre gli da' meno importanza. Se le prende in considerazione puo' fare ancora di piu'. Attico? Casa a schiera, sono in orizzontale, non in verticale. C'è sempre la novita' durante una stagione o l'annata. Vincerle tutte e pareggiarne una e' lo stesso. Mi piace come vengono all'allenamento. E' stato bravo il Napoli a mettersi a disposizione e a fare quello che era meno naturale. Non sono passati mesi dalla partita precedente. Basta una palla dietro la linea della difesa per farti trovare impreparato. Turnover dalla prossima partita di Europa League? Sì. Zielinski ha detto che sta entrando in condizione, ha bisogno di giocare. Deve allenarsi e andare forte, per esibire il meglio di se stesso. Giovedi' giochiamo in casa, poi si va in trasferta. Quindi qualcosa cambieremo. Si maturera' durante gli allenamenti, proveremo a fare meno danni possibili. Non vedevo l'ora di entrare dentro allo spogliatoio per capire se sapessero di essere forti. C'e' stata la conferma. Abbiamo avuto delle difficolta' dal punto di vista numerico. E' un gruppo straordinario sotto l'aspetto dell'amicizia e dello stare insieme. E' un gruppo bellissimo. Piu' che la classifica dobbiamo pensare che ogni partita e' l'occasione per portare qualcosa a casa. Dobbiamo guardare a quello. Vincere ti aiuta, diventa facile. Senza lo stress dei punti persi, puoi analizzare meglio le cose. Mi piace ridirlo, si e' gia' perso quest'anno: con il Benevento abbiamo gia' perso, quindi non regge piu' quel discorso. Quella sconfitta ci ha creato disturbo perche' era la settimana di Napoli-Juve. Sono tutti facenti parte della prima squadra. Ogni volta che indossiamo la maglia del Napoli e' una gara ufficiale, quando hai quella maglia li' si fa sul serio".

ULTIMISSIME IL PUNTO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>