Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 34
mercoledì 21 agosto 2019, ore
IL SONDAGGIO
MERCATO - Napoli, serve il bomber o va bene Milik prima punta?
Serve il bomber
Va bene Milik prima punta
RISULTATI
VOTA
IN EVIDENZA
A DIMARO - L’idea di Ancelotti: Insigne a sinistra, si sperimentano nuove soluzioni tattiche
16.07.2019 12:25 di Napoli Magazine Fonte: Salvatore Caiazza per il Roma

DIMARO FOLGARIDA. In ritiro si prova e si riprova. Si sperimentano nuove soluzioni tattiche. Si cerca in tutti i modi di trovare la strada giusta per poter portare a casa il massimo dei risultati. Ha una idea Carlo Ancelotti per il suo capitano. Nella seduta di lavoro di ieri mattina il tecnico di Reggiolo ha deciso di schierare Lorenzo Insigne come esterno di sinistro nel 4-4-2. Una sorpresa non da poco visto e considerato che il Magnifico è stato quasi sempre utilizzato nel tandem d’attacco con Milik o Mertens. Stavolta Carletto è voluto tornare un po’ al passato. Ha chiesto all’attaccante di Frattaminore di arretrare sulla corsia di sinistra in modo tale da poter sfruttare al massimo le sue caratteristiche. Il diretto interessato non ha potuto fare altro che accettare volentieri la scelta del suo allenatore. E subito si è visto un movimento che fece la fortuna di Maurizio Sarri. Il cross a giro per l’esterno o l’attaccante della sponda opposta. C’è poco da fare, Insigne sa come rendere sulla linea mancina. All’inizio della scorsa stagione beneficiò del suo avanzamento segnando anche un bel po’ di gol. Poi, però, il suo rendimento è frenato perché chi stava dall’altra parte ha imparato a marcarlo. Ancelotti, quindi, ha deciso di cambiare. Sì perché se non si fa adesso diventa difficile con il passare del tempo. Dovesse arrivare poi James Rodriguez sarebbe giusto lasciargli campo aperto al centro dietro le punte e con al suo fianco un signor campione come Lorenzinho.

 

IL FUTURO. Al momento Insigne non mostra segni di insofferenza. E neanche ha dato retta alle parole di De Laurentiis che lo vorrebbe più uomo con la fascia di capitano sul braccio. È tornato ad allenarsi con professionalità e voglia di tenersi stretto il suo Napoli. Poi magari succederà qualcosa domani ma non ci si può distrarre. Resta al centro del progetto tecnico di Ancelotti a prescindere da tutto. Quando è arrivato a Dimaro ha parlato a lungo con l’allenatore. Giusto farlo visto che si erano lasciati qualche mese fa con un punto interrogativo. Qualcuno pensava che Raiola potesse portare una offerta irrinunciabile a De Laurentiis ma attualmente non c’è niente di concreto. Il manager, però, sa trovare il giusto momento per piazzare qualche colpo. Il presidente di aumento non ne vuole parlare. Al massimo si potrebbero incontrare per un prolungamento ma senza un adeguamento del contratto. Attualmente Insigne è quello che guadagna di più di tutto il gruppo ed è giusto che il suo stipendio resti invariato. Certo, dovesse essere fondamentale, magari partendo da sinistra, nella prossima stagione allora se ne potrebbe parlare a giugno. Ma adesso deve solo dimostrare di essere all’altezza del ruolo di capitano e della posizione in campo che occupa.

Loading...
ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>