Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 43
lunedì 19 ottobre 2020, ore
IN EVIDENZA
CORONAVIRUS - Ricciardi: "Bravi nel contenimento, gli stadi si potrebbero riaprire"
18.09.2020 13:31 di Napoli Magazine

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Walter Ricciardi, consigliere del Ministro della Salute, Speranza: “Tutto il Paese sta lavorando per cercare di tornare, gradualmente, a vivere come una volta. È ovvio che si vuole limitare la diffusione del virus e gli assembramenti ed ambienti affollati sono pericolosi. In questo momento stiamo rimanendo su versanti abbastanza contenuti, soprattutto in rapporto ad altri Paesi, quindi pian piano possiamo prevedere il ritorno alle attività collettive. Tutti gli scienziati stanno lavorando per supportare il Governo a prendere le migliori decisioni. 1.000 persone allo stadio? Tutte le persone, a seconda dello spazio disponibile, devono avere il distanziamento e le mascherine. In Germania, Paese federale, il Governo ha ribadito che è rischio accogliere troppe persone. Ci sono, tuttavia, presidenti che concedono la riapertura degli stadi: la circolazione del virus sta aumentando. Bisogna essere oggettivi, si può pensare anche ad un numero maggiore, purché entrino nello stadio, restino per il tempo necessario e vadano via in maniera adeguata. Da noi, non questi numeri, è una cosa che possiamo prendere in considerazione. La riapertura delle scuole era una questione prioritaria, non si potevano lasciare i ragazzi per strada. La lunga chiusura ha cominciato a minacciare l’equilibrio psicofisico dei nostri studenti. Le scuole anche sono state aperte seguendo i protocolli di sicurezza. A prima vista, i dati sono positivi, ma la guardia non deve mai essere abbassata: lo sapremo meglio tra due settimane, seguendo le tempistiche del virus. Sono ottimista. Mille persone anche per il calcio? Sono un consigliere scientifico, svolgo un ruolo di conseguenza, ma le decisioni spettano al Governo. Se mi chiedessero di aprire a mille persone per il derby di San Siro? Risponderei che siamo stati bravi al contenimento del virus, quindi si potrebbe aprire. Da parte mia non c’è alcun pregiudizio, condividiamo l’approccio prima la salute, se viene tutelata, si può cominciare a prendere in considerazione soluzioni di questo genere. Atalanta-Valencia è stato un momento in cui, 40.000 bergamaschi si sono recati a San Siro, festeggiando quattro gol, con un’esplosione virale, guadagnandosi il più alto tasso di letalità al mondo. Pian piano bisogna tornare alla normalità, che avremo di certo col vaccino, con prudenza. Ottobre e novembre saranno mesi difficili, quando arriverà l’influenza sarà un problema. Bisogna che ci vacciniamo tutti contro l’influenza".

Loading...
ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>