Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 20
martedì 11 maggio 2021, ore
IN EVIDENZA
JORGINHO - L'AG: "Piace a Sarri ma nessun contatto con la Juve, Everton-Napoli? Con la giusta mentalità, può fare il salto di qualità"
27.05.2020 11:10 di Napoli Magazine

Durante il programma "Taca La Marca" in onda su Radio Musica Television, è intervenuto il noto agente Joao Santos, il quale si è soffermato sulla ripresa del calcio giocato e su tanti altri temi, ecco quanto emerso:

 

La ripresa: "Sono d'accordo con il riprendere a giocare, come sta succedendo in Germania, garantendo la massima sicurezza a tutti. Bisogna finire il campionato e poi pensare alla prossima stagione a settembre".

 

Questioni contrattuali: "I giocatori in scadenza il 30 giugno non potrebbero più giocare, prolungare il contratto di un mese potrebbe essere un problema, sarebbe più logico raggiungere un accordo per un ulteriore anno.  Il prossimo mercato non sarà eccezionale e mantenere in rosa i giocatori in scadenza sarebbe eccezionale per ogni squadra".

 

Jorginho: "È un giocatore completo, è nel giro della nazionale ed è il vice capitano del Chelsea. Con il tempo ha acquistato esperienza ed ora è un vero e proprio leader".

 

Juventus: "Se mi si chiede se a Sarri piace Jorginho dico di si dopo il loro passato. Non posso dire nulla sul mercato, visto che non avuto alcun contatto. Jorginho ha ancora 3 anni di contratto e si trova bene al Chelsea, ma se dovesse arrivare un'offerta di mercato importante, la trattativa potrebbe andare in porto. In tal senso due top club europei, non italiani, mi hanno contattato".

 

Rimpianto italiano: "Era difficile in quel momento visto che per una squadra italiana era davvero complicato pareggiare l'offerta del Chelsea. Il campionato italiano ci ha perso sicuramente, ma bisogna fare attenzione soprattutto ai giovani, come poteva essere Verratti, che è andato al PSG per soli 15 milioni, e sarebbe stato un grande affare".

 

Il futuro mercato: "Sarà un mercato per le grandi squadre europee che non hanno difficoltà economiche. Gli altri club invece avranno molte complicazioni, non ci sarà modo di investire, pertanto reputo che si opererà molto attraverso gli scambi".

 

Giovani interessanti: "Ho un giocatore 2003 di nome Kevin del Crystal Palace, che ha la doppia nazionalità inglese e colombiana, ha appena firmato il suo primo contratto da professionista. Somiglia molto a Coutinho e potrebbe diventare un grande giocatore".

 

Rafael: "È in scadenza a Cagliari, a gennaio ha avuto la possibilità di andare a Roma, ma non se ne è fatto nulla. Ora aspettiamo il presidente Giulini, altrimenti cercherò una nuova soluzione per lui. Cagliari al momento è la priorità, ma il curriculum parla per lui".

 

Jorginho-Mancini: "Ha giocato in nazionale sia con Conte che con Ventura, è un peccato che l'Europeo non si disputi quest'anno perché l'Italia si sarebbe piazzata molto bene. Non possiamo fare pronostici per l'anno prossimo, ma avere una squadra giovane potrebbe favorire gli azzurri".

 

Everton: "Ha fatto benissimo in Brasile, ma quando si arriva in Italia tutto cambia. Ambientarsi potrebbe essere un problema, come è successo con Gerson alla Roma, il quale adesso in Brasile è uno dei migliori centrocampisti di tutto il Sudamerica. Se arriva con la giusta mentalità al Napoli, allora potrebbe fare il salto di qualità".

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>