Anno XXI n° 9
martedì 27 febbraio 2024, ore
IN EVIDENZA
L'OPINIONE - Viviani: "ADL è una persona intelligente, Osimhen porta un'energia unica"
12.02.2024 14:28 di Napoli Magazine

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Fabio Viviani, allenatore Hatta Club ed ex vice di Edy Reja al Napoli:

 

Il Napoli può ambire ad un piazzamento Champions?

 

“Il Napoli deve farlo. L’obiettivo di una grande squadra deve essere sempre quello di partecipare ad un palcoscenico così importante. La squadra ha le qualità per ambire a questo obiettivo”.

 

Gli azzurri, rispetto alla passata stagione, hanno 30 punti in meno e 26 gol siglati in meno. L’assenza di Osimhen può giustificare una crisi così profonda?

 

“Credo di no, non dipende mai da un solo calciatore. La stagione successiva ad un grandissimo trionfo denota sempre difficoltà nel riconfermarsi. Soprattutto in una piazza così poco abituata al successo. C’è stato anche un umano appagamento. Poi, è ovvio che qualche giocatore abbia reso meno, come Kvara e Osimhen. Tuttavia, non è mai colpa di un solo calciatore”.

 

Con il rientro di Osimhen il Napoli può ritrovare un nuovo spirito?

 

“Sicuramente Osimhen porterà una energia unica. Il nigeriano, però, è un grande finalizzatore che ha bisogno del supporto di tutta la squadra”.

 

L’esonero di Garcia è il manifesto di quanto troppo spesso si ricorra all’esonero con troppa facilità?

 

“Da allenatore non posso che condividerlo. A volte, la proprietà vede qualcosa che noi, dall’esterno, non riusciamo a vedere. De Laurentiis non mi sembra un presidente che esonera con facilità, deve aver visto qualcosa”.

 

Si riferisce a qualche rapporto teso all’interno dello spogliatoio?

 

“Non saprei. Potrebbe anche riguardare il fatto che la squadra non seguisse appieno le direttive del tecnico. Certo, oggi i risultati non sono soddisfacenti, ma credo che il presidente abbia visto qualcosa difficilmente individuabile dall’esterno”.

 

Crede che sulle prestazioni di Zielisnki influisca anche la questione contrattuale?

 

“Può incidere in una piccola percentuale, ma sulla professionalità di Piotr non si possono avere dubbi. Credo, più che altro, che si tratti di quelle difficoltà di cui abbiamo parlato poc’anzi, relative all’appagamento ed alle problematiche nel confermarsi”.

 

Il Napoli ha maturato trenta punti di ritardo rispetto la passata stagione. Proprio rispetto allo scorso campionato, sono andati via Kim Min-jae, Spalletti e Giuntoli. Chi era, dunque, il vero top player del Napoli?

 

“Credo che il Napoli, con questa proprietà, abbia sempre dimostrato di potersi ricreare di stagione in stagione. Non dimentico le preoccupazioni dopo le cessioni di Cavani, Higuain e di tutti i giocatori che hanno fatto la storia. Non dimentichiamoci che lo scorso anno sono stati ceduti Insigne e Mertens. Il management, però, ha sempre saputo lavorare al meglio. Questo sarà un anno in cui bisognerà fare delle scelte importanti in funzione del prossimo anno”.

 

De Laurentiis ha dichiarato che l’obiettivo è tornare a vincere lo scudetto in tre anni. Crede si stia lavorando per raggiungere questo obiettivo?

 

“Chi di noi avrebbe scommesso un euro su Kvara? Eppure, i risultati sono stati eccezionali. Per questo, credo che lo scouting stia lavorando per raggiungere questo obiettivo negli anni”.

 

Lo stesso De Laurentiis ha dichiarato che si lascia consigliare ma, dato che è lui ad investire, alla fine è lui a decidere. Questo non può creare timori in chi è chiamato a sposare la causa Napoli?

 

“Questo fa parte del personaggio. Tuttavia, ha l’intelligenza per confrontarsi e seguire i suggerimenti più utili. La sua storia è sempre stata quella di circondarsi di persone di rilievo. Le conoscenze calcistiche del presidente sono tante ma non credo siano tali da poter scegliere senza suggerimenti. Per quanto riguarda i timori di chi può arrivare nel club, le sue dichiarazioni potrebbero essere finalizzate ad accollarsi delle responsabilità e difendere il lavoro altrui. Nel concreto, però, credo che il suo modo di operare sia differente da quanto dichiarato”.

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>