Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 27
domenica 5 luglio 2020, ore
IN EVIDENZA
TICKETONE - Bardelli: "Vorremmo proporre alle società un prodotto per riportare qualche migliaio di persone allo stadio"
30.05.2020 14:20 di Napoli Magazine

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Amedeo Bardelli, direttore TicketOne: “Per gli stadi è molto più complicato per concerti ed eventi con grande partecipazione di pubblico. Certamente si deve arrivare in maniera progressiva, organizzando iniziative efficaci per poter lentamente tornare ai livelli che tutti conosciamo e che lo sport merita. Il pubblico è il sale della partecipazione sportiva, senza pubblico è tutt'altra cosa. Ho visto la Bundesliga, sono partite avvilenti senza pubblico. In questa fase, la concentrazione di tutti è sulla ripartenza. È chiaro che subito dopo, con la diminuzione dell'incidenza del virus, si può pensare di adottare delle strategie che riportino almeno in parte, il pubblico allo stadio. Come TicketOne abbiamo delle idee, delle iniziative che potremmo portare avanti, un po' fuori dai normali schemi, ma almeno avremmo quella partecipazione di pubblico minima che ti permette di ricominciare. A prescindere dal fatto che la mia azienda è interessata alla riapertura degli stadi, bisogna pensare che una volta che li riapriamo, non vanno richiusi. Capisco i problemi che può avere un Governo, con pressioni diverse: mediatiche, politiche. Siamo di fronte ad un fenomeno che è totalmente nuovo per tutto il mondo, incontrollabile, difficile da gestire. I tifosi una volta che entrano nello stadio, devono tenere le distanze, durante il tifo o un gol, è difficile mantenerle. La proposta – che non abbiamo ancora fatto, ma sono osservazioni e chiacchiere che mi trovo a fare con gli amministratori delle società – è, per fare un esempio, una società con 10mila abbonati, con 3-4mila posti a disposizioni, si possono fare 3 prodotti in abbonamento, quindi 3 gruppi di partite e dare la possibilità ai gruppi di abbonati di vedere le partite con posti ben precisi e distanziati. Per il prossimo anno non varranno più le prelazioni, ma se ci saranno restrizioni, almeno si potrà riavvicinare il pubblico allo sport. Formisano? Non ne ho discusso con lui. Ne ho parlato più volte con presidenti ed amministratori, ma in questo momento l'attenzione delle società è mirata a chiudere questo campionato".

Loading...
ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>