Anno XXI n° 9
lunedì 26 febbraio 2024, ore
IN EVIDENZA
VIDEO SHOW NM - Napoli, Spalletti cittadino onorario, la laudatio del prof. Siciliano: "Napoli sarà sempre la tua seconda famiglia"
07.12.2023 12:15 di Napoli Magazine

Laudatio del Professore Bruno Siciliano in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria di Napoli all'allenatore Luciano Spalletti nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Sono molto emozionato, è la mia prima laudatio, non c’era occasione migliore che dedicarla a colui che ci ha regalato un’emozione unica. Son un napoletano profondamente radicato a Napoli, nutro nei confronti di questa città un senso di gratitudine, sono abbonato storico dal ’66, prima in Curva B e poi in Curva A, ho vissuto gli scudetti di Maradona. Poi sono passato nei Distinti che rappresentano uno spaccato sociale. Solo nell’85-86 non mi sono abbonato. Ho rifiutato cattedre universitarie americane per seguire il Napoli di Maradona. Ho il privilegio di rappresentare i tifosi che fanno sacrifici ben più pesanti dei miei nel seguire il Napoli ovunque. Più che un sogno, Napoli aveva già vinto lo scudetto, io l’ho vissuto come un risveglio fragoroso e dolce, dopo 33 anni abbiamo rivissuto il dolce dello scudetto. E’ un dato scientifico servito a dimostrare che Napoli quando vuole può ottenere un risultato tanto ambito come lo scudetto. Spalletti ha interpretato in pieno il legame indissolubile tra tifosi e cittadini. Quando si dice 'napoletani' ci si riferisce agli abitanti di Napoli e implicitamente ai tifosi del Napoli. Spalletti si è fatto trovare pronto a ricevere tanto dalla gente di Napoli. Nei suoi incontri con la città ha messo in luce una forte emozione di incontro con la città. Dal punto di vista sportivo ha recepito la sfida in maniera protettiva al di là degli ostacoli dati da infortuni, arbitraggi, non è stato un deus ex machina, ma ha creduto di poter vincere coi giovani a disposizione e una volta vinto questi giovani hanno avuto la consapevolezza di essere cresciuti e cambiati per sempre. Spalletti si è perfettamente calato nello spirito napoletano e ha lasciato una grossa eredità fosse solo per il valore della rosa dei nostri giocatori. Spalletti ha allenato un gruppo multietnico di giovani. Luciano ha rispettato un fioretto di tatuarsi sul braccio sinistro lo scudetto con la "N" del Napoli e sul destro il nome dei suoi tre figli, numero perfetto “3”. Grazie di cuore a nome di tutti i napoletani, ti saremo grati per sempre, Napoli sarà sempre pronta ad abbracciarti, Napoli sarà sempre la tua seconda famiglia. Non hai insegnato solo calcio in questa città. 'Tutto per lei', anche ora che non siedi più sulla nostra panchina, noi napoletani dobbiamo ricordarlo, grazie alla tua lezione Napoli sarà una città ancora migliore”.

 

Ecco il video di "Napoli Magazine".

 

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>