Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 35
lunedì 26 agosto 2019, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
IN PRIMO PIANO
L'EDITORIALE - Antonio Petrazzuolo: "Doveri e i 2 minuti alla Mazzoleni, al Napoli manca un rigore ma l'attacco non ha convinto, Ancelotti accolto da eroe dai milanisti, i napoletani no, senz'Allan nun se cantan' messe"
27.01.2019 18:03 di Napoli Magazine

NAPOLI - Si doveva fare molto di più. Lo ha ammesso anche Carlo Ancelotti, sempre molto critico nei confronti dei suoi uomini. Come giusto che sia. D'altronde lui la formazione offensiva l'aveva schierata, con centrocampo e attacco a trazione anteriore. Ci si attendeva fuochi e fiamme, e invece le occasioni pericolose costruite da Mertens, Milik e Insigne non sono arrivate. Nel primo tempo a creare problemi al sempre reattivo (contro il Napoli) Donnarumma era stato il solo Callejon con una bella stoccata destra. Se si entra nello specifico, però, va anche detto che di grossi rischi il Napoli non ne ha corsi. Qualche disattenzione di Albiol, un passaggio sbagliato di Mario Rui, che al momento della sostituzione poteva risparmiarsi il risentimento, ma in sostanza niente da sottolineare con il pennarello rosso. E se i gol sono apparsi lontani anni luce, va anche detto che di sicuro poteva starci un rigore su Insigne, per l'aggancio in area col piedone di Bakayoko. Non e' mancata la buona volontà di Zielinski, arrivato alla conclusione più volte, e la grande tempestività negli anticipi di Kevin Malcuit. Bravo anche Ospina, scelto per il mal di schiena che ha costretto in settimana Meret a saltare qualche allenamento. Perdere sarebbe stata onestamente una beffa. Ho l'impressione che con Hamsik a centrocampo, vista l'assenza di Allan, o con Diawara, forse qualche azione pericolosa in piu' sarebbe arrivata. Facile dirlo dopo, sicuramente. Ma l'appunto va fatto, con la curiosita' di capire come verra' schierato il Napoli in Coppa Italia. Credo che qualche cambio ci sara', lì non si potra' sbagliare. La rete va trovata. Con forza e decisione. Con un Allan in piu', che resta a Napoli con la solita grinta e convinzione, dato che non ha mai chiesto di andare via e siccome senza, com'è parso evidente, nun se cantan' messe. E contro San Siro che ha sì ha accolto bene Koulibaly, ma ha comunque riservato cori da colera verso i napoletani. Ancelotti è stato salutato da eroe, per i trofei conquistati in rossonero, ma è bene ricordare agli ex tifosi del mister che anche i suoi nuovi supporters vanno rispettati, altrimenti fanno uno sgarbo, di riflesso, anche alla loro leggenda che ora sta scrivendo le sue pagine di storia all’ombra del Vesuvio. Chiusura su Doveri: due minuti alla Mazzoleni. Inesistente il secondo giallo a Fabian Ruiz, che tocca il pallone con la coscia, e il rosso sventolato all'allenatore del Napoli per una parolina, "ca**o", che non era nemmeno rivolta a lui. Sarebbe simpatico squalificare gli arbitri per un paio di giornate, dopo errori grossolani del genere, anche perche' non vanno a rivedere gli episodi chiave, le espulsioni e il fallo da rigore su Insigne, alla VAR. Ma nessuno dice niente. Un altro assist, diretto o indiretto, alla Juventus. Voi vi divertite così? Io per niente.

 

 

Antonio Petrazzuolo
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>