Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 33
sabato 17 agosto 2019, ore
IL SONDAGGIO
MERCATO - Napoli, serve il bomber o va bene Milik prima punta?
Serve il bomber
Va bene Milik prima punta
RISULTATI
VOTA
IN PRIMO PIANO
MERCATO - James Rodriguez-Icardi, il Napoli ci prova, ecco la situazione
29.07.2019 12:49 di Napoli Magazine Fonte: Giovanni Scotto per il Roma

NAPOLI. Il Napoli deve rassegnarsi a perdere Nicolas Pépé. L’Arsenal è sempre più vicino all’ingaggio dell’attaccante ivoriano del Lille, che il club azzurro ha creduto di poter prendere. Troppo alta l’offerta degli inglesi per poterla pareggiare, anche se il Napoli ha una piccola speranza. Quella che il calciatore possa cambiare idea e far saltare la trattativa con i Gunners. Del resto, l’unica cosa su cui può fare leva De Laurentiis (soldi a parte) è il fatto che l’Arsenal non giocherà la prossima Champions League, inoltre Ancelotti rappresenta comunque un richiamo. L’allenatore azzurro avrebbe sentito personalmente Pépé per convincerlo, ma ad oggi il richiamo della Premier League sembra irresistibile. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis dovrebbe aver capito che è meglio non rischiare altre delusioni. E per accontentare Ancelotti sarebbe pronto ad affondare per James Rodriguez. Ieri il patron non si è visto a Edimburgo per l’amichevole del Napoli contro il Liverpool. Qualcuno pensa che sia già all’opera per trattare col Real Madrid. Oggi, in effetti, è una giornata cruciale: James dovrebbe aggregarsi al Real Madrid per tornare ad allenarsi. Il condizionale è consentito, perché il trequartista colombiano è fuori dai piani del tecnico Zidane, che fosse per lui non lo vorrebbe nemmeno rivedere. «Lui non è un mio problema, ma della società - ha spiegato l’allenatore francese - e l’infortunio di Asensio non lo riguarda». Il tecnico ha così smentito che il Real potesse scegliere di confermare il colombiano dopo l’infortunio di Asensio. Per il Napoli è questo il momento propizio, anche perché Ancelotti aspetta e nonostante il patto di ferro col giocatore e il suo entourage sa che più il tempo passa più i rischi aumentano. Chiaramente la base della trattativa deve essere il trasferimento a titolo definitivo: niente prestito come chiesto dal Napoli, ma un acquisto con sconto o un prestito con obbligo di riscatto, che non è altro che un acquisto con “saldo” posticipato di un anno. Ma James non è l’alternativa a Pépé. Per Ancelotti l’arrivo del colombiano è imprescindibile dal suo progetto tattico. Ieri col Liverpool ha utilizzato con successo Verdi nella posizione che secondo le sue idee dovrà occupare James. Bisognerà aspettare, probabilmente, ma forse nemmeno tanto. Il Napoli continuerà a cercare un altro attaccante, e nella fattispecie una seconda punta. Il discorso, però, sta diventando complicato: sfumato Pépé, resta di moda il “solito”?Lozano, ma De Laurentiis avrebbe detto no a una nuova trattativa con Mino Raiola. Quella per Manolas è stata difficoltosa, anche perché l’ex pizzaiolo pretendeva commissioni generose che il Napoli ha provato a “coprire” togliendo qualcosa ai diritti d’immagine. De Laurentiis vorrebbe una trattativa più fluida: fosse per lui andrebbe dritto su Maurito Icardi, suo pallino da anni. L’argentino dell’Inter continua ad aspettare la Juventus, e in seconda istanza vorrebbe rimanere in nerazzurro. Napoli, per ora, è soltanto la terza scelta. Ma De Laurentiis è convinto di potercela fare. Arriverebbe a dare 60 milioni all’Inter e un ingaggio da 6,5 milioni all’attaccante, forse anche di più. Ma il presidente prenderebbe Icardi solo cedendo Milik: dall’addio del polacco arriverebbero parecchi milioni e si troverebbero un po’ di risorse per alzare l’ingaggio dell’argentino.

Loading...
ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>