Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 49
sabato 4 dicembre 2021, ore
IN PRIMO PIANO
VIDEO CONF - Napoli, Spalletti: "Bisogna sempre pensare di poter vincere" e Insigne: "Rinnovo? Penso al campo, il mio agente si è incontrato con ADL, ci divertiamo"
29.09.2021 18:09 di Napoli Magazine

CASTEL VOLTURNO (CE) - Luciano Spalletti e Lorenzo Insigne hanno parlato in Press Conference, alla vigilia della sfida contro lo Spartak Mosca per la seconda giornata del Gruppo C di Europa League. Ecco quanto raccolto da "Napoli Magazine".

 

 

Luciano Spalletti, all. del Napoli: "Si può migliorare partita dopo partita. E' una riflessione che e' stata posta alla squadra, di cui abbiamo parlato. I gol segnati? Siamo contenti per il rendimento avuto, bisogna proseguire. L'ambiente è giusto ed adatto a Osimhen e Lozano. Gli infortunati? Sono stati fatti allenamenti personalizzati. Sinatti e' attento ai dettagli. Sa inserirsi nei momenti opportuni. C'è disponibilità da parte dei giocatori. Quando non ti vede nessuno e non ci sono le telecamere, il tutto diventa piu' difficile o facile secondo l'approccio al lavoro. Si lavora per il bene di tutti. Siamo tutti pronti. Ci dispiace aver lasciato fuori Ghoulam, ci spiace averlo lasciato fuori dalla lista, si e' andati per regola. Abbiamo rispettato le regole. Ecco perche' prima di prendere un altro terzino sinistro, abbiamo fatto una riflessione. Ci sono calciatori che dettano ritmi a tutto il gruppo. Quando ci sono elementi così il mio lavoro diventa più facile. Io sto bene quando finisce la partita e abbiamo vinto. A volte mi dicono che sono contadino, e' vero. Per noi contadini sognare non e' mai prudente, si va a guardare quello che sara' il raccolto di domani. I contadini sono anche saggi. Qualche cambio in più? Qualcosa e' stato fatto in funzione della gara successiva. Quei 3-4 calciatori che si potranno risparmiare per la partita successiva lo faremo. Eccesso di confidenza? Confidenza bisogna averla. La personalità è importante. Le insidie della partita? Lo Spartak ha perso la prima partita in casa. Potrebbe sembrare una squadra doma, hanno perso immeritatamente, lo ha detto anche Insigne. Per loro resta questa la partita per poter rimanere dentro. In Russia ci tengono al confronto europeo. Non c'e' da prendere sotto gamba qualsiasi competizione. Contro le italiane e' uno stimolo in più. Sono fatti così. La mettono su un piano. Non si pensa solo alla qualita' di gioco, ma anche all'impatto fisico. Conta l'atteggiamento di squadra. A Leicester c'è stata una reazione corretta dopo il doppio svantaggio, i ragazzi non si no depressi. Sono stati degli erroretti, ma potevamo avere anche piu' fortuna. Il carattere diventa fondamentale per andare avanti. Dobbiamo arrivare al punto di pensare che ogni volta che si gioca una gara ne vogliamo uscire vittoriosi, senza fare troppi calcoli. Fabio Cannavaro mi ha invitato a cena? Ci siamo visti ultimamente, siamo molto amici. Ci siamo sentiti molte volte a telefono, anche quando lavorava in Cina. L'ho sempre stimato da calciatore, e' un ragazzo splendido, sa quello che dice e sa come comportarsi. Conoscerlo e' stato un piacere. Padel? Sono scarso in qualsiasi gioco, anche se mi diletto. Mi garba il padel, e' simpatico, e' un bel gioco, giocandoci ho capito perche' piace a tutti. Un saluto alla Russia? Con piacere, un caro saluto a tutti i miei amici russi".

 

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli: "Io sto bene. Anche i miei compagni stanno bene. Abbiamo fatto un grande allenamento prima della partita. L'abbiamo preparata bene. Dobbiamo restare concentrati. Non dobbiamo farci distrarre dall'entusiasmo che ci circonda e dal primato in classifica. Dobbiamo essere pronti a fare il nostro gioco e pensare di arrivare alla vittoria. Il mister? Abbiamo parlato tanto, ma sono cose che restano tra di noi. Abbiamo sempre avuto un grande potenziale, il mister sta cercando di tirarcelo fuori. E' uno dei Napoli piu' forti degli ultimi anni. Dobbiamo pensare solo a fare una grande prestazione. Sapevamo che a Leicester era dura, abbiamo affrontato una grande squadra. Pur andando sotto di 2 gol, siamo stati bravi a pareggiarla. Questo punto puo' essere molto utile. Lo Spartak ha perso al 90° dopo una gara dominata. Dobbiamo essere pronti a dare il 300%. Dobbiamo solo stare sereni. Ogni partita e' importante. Vogliamo arrivare in fondo ad ogni competizione. Le 400 presenze col Napoli? Da napoletano e' stata una grandissima emozione, sinceramente non mi aspettavo di arrivare a tanto. E' stato bello raggiungere questo traguardo ai nostri tifosi. Record di presenze e gol? Facevate prima a dire il rinnovo... Resto a disposizione del mister e dei compagni. Se arriva il gol sono molto contento. Contro la Samp e a Leicester non e' arrivato il gol, ma mi metto a disposizione dei compagni. Da capitano punto ad ottenere il massimo. Pensando all'anno scorso, a noi brucia ancora non essere in Champions. Ce la dovevamo fare e non ce l'abbiamo fatta, per questo siamo ancora arrabbiati. E' mancata un po' di cattiveria, io in primis, la dobbiamo tirare fuori. Il mister sta lavorando su questo. Spalletti conosce la qualita' del gruppo, ci sono giovani ancora non consapevoli della loro forza. Io, Koulibaly e Mertens proviamo a spronare tutti. In campo mi diverto, non succedeva da tempo. Anche in allenamento mi diverto. Osimhen? Cercheremo sempre di aiutarlo. Dobbiamo farlo stare sereno, può ancora migliorare. Ci farà vincere tante partite. Ho un rapporto buono con tutti. Mi diverto e scherzo con tutti. Dobbiamo stare bene tutti. Ci misuriamo con altri calciatori forti. Anche se ho un anno di contratto, non mi voglio distrarre. Una pagina di storia? Il mio agente ha parlato con il presidente, si sono incontrati. Io penso al campo, possiamo fare cose importanti".

 

Antonio Petrazzuolo
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME IN PRIMO PIANO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>