Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XV n° 33
sabato 18 agosto 2018, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
IN VETRINA
NM LIVE - Gianni Di Marzio, Nicola Mora, Monica Bertini, Walter Gargano ed Antonello Perillo in diretta su "Napoli Magazine"
13.07.2018 02:20 di Napoli Magazine

NAPOLI - Quarta puntata di "Napoli Magazine Live", programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Gianni Di Marzio, Nicola Mora, Monica Bertini, Walter Gargano ed Antonello Perillo.

 

 

NM LIVE - Gargano: "Cavani sarebbe un gran regalo per i tifosi partenopei, mio cognato Hamsik resterà ancora tanti anni a Napoli, dopo la Coppa Italia vinta con gli azzurri mi farò il tatuaggio dello stadio, Ancelotti è big"
 
WALTER GARGANO, centrocampista del Penarol, ex Napoli, Inter, Parma, è è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su NapoliMagazine.Com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "I miei figli sono napoletani e sentono la mancanza di Napoli, spesso me ne parlano, dato che sono nati lì e si ricordano i bei momenti vissuti insieme, tra l'altro i cuginetti sono a Napoli e resteranno lì per tanto tempo. Quando possiamo torniamo sempre con piacere in città. Nel periodo di calciomercato, come sempre accade, tutti vogliono i calciatori di qualità. Credo che mio cognato Marek Hamsik continuerà a giocare tanti anni a Napoli, se Dio vuole. Mi fa piacere che sia rimasto a Napoli, perchè mi scrivevano tante persone e tanti napoletani per sapere se restava lì o no. Ho letto anche io delle voci sulla Cina, ma per fortuna avremo ancora Marek a Napoli. Ancelotti vuole far giocare Marek nel ruolo di regista? A lui piace essere a centrocampo, nel vivo del gioco, credo che farà bene, perchè Marek sa gestire bene la palla ed ha visione di gioco. Ancelotti ha tanta esperienza, ha vissuto tanto nel mondo del calcio e sono certo che troverà la posizione migliore per Marek. Le polemiche degli anni scorsi? Io ho sempre amato Napoli e la amerò sempre. Ho il tatuaggio della Coppa Italia vinta con il Napoli e me ne farò un altro con lo stadio, che per me ha un significato importantissimo e me lo porterò sulla pelle per tutta la vita. Un ritorno di Cavani a Napoli? Magari, lui ha sempre dichiarato che in caso di ritorno in Italia lo farebbe solo a Napoli. Personalmente mi farebbe piacere. Io ho assistito alla trattativa che porto' Cavani dal Palermo al Napoli, eravamo in Sud Africa e ricordo che la trattativa iniziò con me, perchè parlai di Edi sia con Mazzarri che con il presidente De Laurentiis e dopo sono arrivato ad Edi, che con piacere accettò. Spero in un ritorno di Cavani a Napoli, in tal caso De Laurentiis farebbe un grandissimo regalo alla tifoseria azzurra, tenendo anche conto che la Juventus ha fatto un gran colpo con Cristiano Ronaldo. Mando un forte abbraccio a tutta la gente di Napoli".
 
 
NM LIVE - Gianni Di Marzio: "Napoli, non mi aspetto grossi colpi, servono almeno 2 elementi di personalità, Ancelotti anti Cristiano? Si, ma in campo vanno i calciatori, Cavani sarebbe utile"
 

GIANNI DI MARZIO, ex allenatore del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su NapoliMagazine.Com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Cristiano Ronaldo lo vidi il 24 ottobre 2002 in Sporting Lisbona-Belenenses, già allora mi accorsi che era fortissimo, giocava su entrambe le fasce, saltava l'uomo, era davvero forte insomma. Quaresma invece era in panchina; io ero andato a vedere quella partita proprio per vedere lui. Cristiano Ronaldo, a distanza di 15 anni, ha dimostrato di essere tra i più prolifici. Ne parlai con la mamma di Cristiano Ronaldo e con Moggi, che subito si attivò ma non riuscì a chiudere l'operazione. Dopo Maradona, Messi, Casemiro, Fernandinho, Lavezzi, Tevez, Cavani, subito li notai da giovani. Nel tempo sono diventati fuoriclasse. Vorrei che il Napoli trovasse questa tipologia di giocatori per ridurre il gap dalla Juve. Ancelotti e' un grande allenatore, ma mi aspettavo che prendesse qualche giocatore di personalità in più. L'anno scorso il Napoli ha perso il campionato a Firenze. Servirebbe qualche leader, dopo la partenza di Reina. Due-tre giocatori di personalità possono farti vincere il campionato. Cavani? Lo vidi in Paraguay, nelle eliminatorie dell'Under 20, giocava addirittura a destra, assomigliava a Fuser fisicamente da giovane, segnò 8 gol. Il Napoli ha bisogno di leader in grado di trascinare lo spogliatoio. Come prime punte il Napoli ha Mertens, Milik e Inglese. Cavani, pero', puo' giocare ovunque. Sarei favorevole al ritorno del Matador, anche se so che la politica societaria e' diversa. Dovendo indicare 1-2 top players punterei su Cavani. Nel mio piccolo, ho vinto i campionati con gli uomini di personalità. Anche con il Napoli ho fatto una finale di Coppa Italia. Con la partenza di Jorginho, Ancelotti proverà ad adattare Hamsik nel ruolo di regista anche se non credo che abbia la mentalita' del playmaker, dato che ha sempre giocato sull'interno di sinistra puntando sulla fase offensiva. In quel ruolo devi avere un gioco aereo sulle palle del portiere, devi coprire a destra e sinistra in fase di non possesso palla, accorciando sul terzino destro e sinistro. Pirlo, Xabi Alonso e Busquets trattenevano palla. Ricordo che col Sassuolo ci fu un errore in tal senso, fermo restando che Hamsik è un grande giocatore. Non mi aspetto colpi a sorpresa, è la mentalità del presidente che ha preso il bravissimo Ancelotti per darlo, tra virgolette, in pasto al pubblico. Con Ancelotti un po' tutti si aspettavano 2-3 giocatori di livello, un po' come fece Benitez. Un Mascherano con qualche anno in meno poteva servire. E' vero che Ancelotti potrebbe essere l'antidoto a Cristiano Ronaldo, ma in campo non va l'allenatore. Il Mondiale? Il futuro del calcio è in Francia, perche' li' ci sono i centri per i giovani. Ho fatto Argentina, Uruguay ed ora sono in Brasile. Tanti anni fa in Sud America c'erano i Nuclei di addestramento dei giovani calciatori ed ora li ho rivisti in Francia. La Croazia rappresenta il Brasile dell'Est, hanno grande carattere. Mandzukic ha personalità. Credo che possa vincere la Croazia".

.

NM LIVE - Perillo: "Napoli, prendi Cavani e Fabregas! L'ex casa di Cavani al Parco Matarazzo? Mi dicono che l'ha presa Verdi"
 

ANTONELLO PERILLO, caporedattore della Rai di Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su NapoliMagazine.Com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Con un terzino destro il Napoli completa il proprio mosaico, e si presenta alla prossima stagione con una squadra competitiva. Lainer è tra i nomi più caldi. La squadra di Sarri è stata migliorata, con gli innesti di Verdi e Inglese. Io pero' mi aspetto almeno un gran colpo. Bisogna dare la possibilita' ad Ancelotti di avere in rosa un big. L'ambiente è un pò depresso per l'ingaggio di Cristiano Ronaldo alla Juve. Il mio pallino è Fabregas, non comprendo come possa lasciare il Chelsea, non gli ho mai visto sbagliare un passaggio. Hamsik regista? Mi fido di Ancelotti, ha vinto tantissimo nella sua carriera. Hamsik è ancora un ottimo giocatore, è vero che ha disputato una stagione al di sotto delle aspettative, si puo' rilanciare in un ruolo inedito come quello di regista. Di solito il regista è un brevilineo e non un longilineo come Hamsik, fermo restando che ci sono le eccezioni. Diawara, nelle mani di Ancelotti, può esplodere. Prenderei il fuoriclasse, nei limiti del possibile. Se ad una cifra spalmata negli anni riesci a prendere Fabregas e Cavani riusciresti a partire allo stesso livello della Juventus ai blocchi di partenza. Sta circolando un messaggio vocale whatsapp secondo cui lunedì a Villa Stuart dovrebbe esserci la visita medica di un calciatore importante, che avrebbe gia' preso casa al Parco Matarazzo e, secondo alcuni, potrebbe essere Cavani. Onestamente non ho conferme in tal senso, per cui prendiamo queste voci con le cosiddette pinze. Io abito nella stessa palazzina dove c'e' l'appartamento che era di Cavani, in una scala diversa. Le luci sono spente. Quest'appartamento era di Cavani, poi passo' a Tonelli. Tonelli lo ha lasciato dopo pochi mesi, se non erro per trasferirsi con la moglie in Via Petrarca, tant'e' che in un primo momento si era pensato che potesse andare via da Napoli. Successivamente l'appartamento e' andato a Machach, che ora non c'e'. Mi dicono che la casa sarebbe stata presa da Verdi, a momenti ci sara' il trasloco: aveva visto questa casa, poi pero' sembrava non dovesse venire qui. L'ex casa di Cavani, pur essendo molto bella, non è panoramica, come la mia, ma il parco e' molto tranquillo e riservato. Poi se Cavani dovesse prendere un'altra casa non lo posso sapere. Ovvio che le notizie vanno date quando ci sono. La casa al Parco Matarazzo di Ancelotti era la casa di Higuain, retroscena simpatico. Higuain e Cavani hanno abitato nel Parco Matarazzo, ma non nella stessa casa. L'ex appartamento di Cavani, ripeto, mi dicono, sia stato preso da Simone Verdi. Poi c'e' un altro appartamento che, da quando e' andato via Gamberini, e' rimasto sfitto. Questo appartamento, momentaneamente occupato da un imprenditore, è ora libero. Fabian Ruiz e' bravo. Ricordo che mio figlio, come sentiva il rombo della Ferrari di Cavani, scendeva di corsa di casa per farsi il selfie. La squadra e' competitiva. E' chiaro che io, da tifoso, non mi accontento mai. Vorrei perfino Messi e Mbappe', anche se non sono possibili. Il colpo del secolo per me e' stato Maradona, non Cristiano Ronaldo alla Juve. Io mi auguro che arrivino Cavani e Fabregas. Di Maria è un ottimo giocatore, e' un altro fuoriclasse, ma credo che il Napoli andrebbe rinforzato in altri ruoli. Cavani è un super bomber, è una persona schiva ma molto disponibile se lo conosci dal vivo".

 

NM LIVE - Monica Bertini: "Dopo CR7 alla Juve, mi aspetto il colpo a sorpresa del Napoli: ADL ama sorprendere tutti, Ancelotti merita fiducia"
 
 
MONICA BERTINI, giornalista e conduttrice di Sport Mediaset, è intervenuta a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su NapoliMagazine.Com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "I Mondiali? Penso che abbia piu' possibilita' di vincere la Francia, che ha dimostrato di essere attrezzatissima. Questo non signica che spero che vinca la Francia. La Croazia ha avuto meno tempo per recuperare rispetto ai francesi. Ancelotti è emiliano come me, non è solo la nostra terra che ci unisce. Stimo molto Ancelotti, che ha vinto tutto, ha lasciato un segno nei suoi calciatori. Potrà fare bene solo a Napoli. Certo e' che l'arrivo di Cristiano Ronaldo è stato il colpo del secolo. Maradona fu preso dal Napoli a 24 anni? Era il secolo precedente, non avrei mai potuto sminuire quell'affare col Barcellona. Mi aspetto il colpo a sorpresa del Napoli. De Laurentiis è imprevedibile, ha fatto sempre i colpi di teatro. Ancelotti ha detto che non si gioca per arrivare secondi ed è chiaro che le risposte arriveranno sul campo durante l'anno. Certo e' che la Juve ha messo a segno un gran colpo: da solo Ronaldo non puo' fare niente, dato che in campo ci vanno in 11. Sono convinta che il Napoli farà ancora qualcosa. L'anno scorso tutti dicevano che sarebbe stato la stagione del Napoli e per poco non hanno vinto lo scudetto, magari partendo a fari spenti potrebbe esserci qualche risultato a sorpresa". 
 
 
NM LIVE - Nicola Mora: "Marek Hamsik ha visione di gioco, condivido la scelta di Carlo Ancelotti, i nomi per la fascia sono affidabili"
 
NICOLA MORA, ex difensore del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su NapoliMagazine.Com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Campioni come Cavani o Benzema potrebbero fare la differenza in qualsiasi squadra, vedrei bene uno dei due in attacco. Sono d'accordo con Ancelotti, che dà fiducia a Milik, Mertens e Inglese, anche se i top players citati li prenderei subito. Il terzino destro, dopo l'addio di Maggio, diventa una priorità. Non può giocare tutte le partite Hysaj. Vrsaljko o Lainer sono affidabili, mentre Darmian potrebbe giocare sia a destra che a sinistra. I profili citati sono importanti, possono fare benissimo con un grandissimo allenatore come Ancelotti. Mi auguro che Ghoulam possa tornare in campo il prima possibile. Hamsik ha qualita' tecniche e tattiche, la sua assenza si e' sentita: come ha fatto in passato con Pirlo, credo che il mister abbia visto un calciatore in grado di impostare il gioco. E' giusto affidarsi alle sensazioni di Ancelotti, fermo restando che il campo è il giudice supremo. A Napoli ho giocato 3 anni, mi sento napoletano, sono un tifoso della squadra. Non voglio consigliare un nome in particolare. Lo scudetto manca da tanto tempo, l'ultima è stata una bella stagione. Ancelotti, Giuntoli e De Laurentiis vorranno continuare su questa strada, lottando per lo scudetto e andando avanti in Champions League". 
 
 
NM LIVE - Petrazzuolo: "Ad oggi su Cavani non ci sono conferme, resta il sogno dei tifosi"
 

ANTONIO PETRAZZUOLO, dir. di "Napoli Magazine", ha fatto il punto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", programma in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su "NapoliMagazine.Com" e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube): "I tifosi del Napoli sognano Cavani, ma dopo aver fatto delle verifiche l'ipotesi resta ad oggi un desiderio dei supporters partenopei. Che Cavani, in caso di ritorno in Italia, lo farebbe solo a Napoli lo ha più volte sottolineato lui stesso. Fanno piacere anche le parole recenti del papà, che testimoniano il legame ancora forte con la città, dove ancora oggi vivono i figli. Il punto è che nè dal Napoli, nè dal giocatore arrivano conferme di un approccio. Le parole di De Laurentiis e Ancelotti, in tal senso, sono state molto chiare. Poi se ADL dovesse decidere di intavolare improvvisamente una trattativa non lo possiamo sapere, di certo ad ora non arrivano segnali di questo tipo. In città ci sono state voci sulla casa e sulla patente; su quest'ultimo aspetto voglio solo chiarire che Cavani ha la patente italiana da anni. E' inoltre circolato sul web un documento falso su un preaccordo, con una firma che non è chiaramente quella del Matador". 

ULTIMISSIME IN VETRINA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in