Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 22
domenica 31 maggio 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
IN VETRINA
VIDEO - Paolo Cannavaro: "Lottiamo contro il frigorifero vuoto, aiutiamo le famiglie bisognose"
28.03.2020 20:40 di Napoli Magazine

"Lottiamo contro il frigorifero vuoto, aiutiamo le famiglie bisognose", afferma l'ex capitano del Napoli Paolo Cannavaro in una diretta Instagram con Ciro Barone, facendosi promotore di un'iniziativa di solidarietà. In una accorata lettera da lui scritta, Paolo Cannavaro dichiara, come evidenziato da "Napoli Magazine": "Tutti sappiamo cos'è il Covid-19 ed i danni che sta causando. Tutti fino ad ora abbiamo sostenuto la sanità italiana a 360° e continueremo a farlo, ne sono sicuro. Non abbandoneremo mai i nostri eroi, quelli di tutti i giorni, quelli degli ospedali ed i volontari che stanno lottando al fianco di tutti i malati in questo momento. Però da qualche giorno c'è un nuovo nemico, molto temibile, il suo nome si chiama frigorifero vuoto di tante famiglie. I sintomi di questo nemico li conosciamo e già stiamo iniziando a vedere chi ne sta soffrendo per tutto ciò. Noi non siamo eroi, ma tra amici abbiamo deciso di aiutare chi in questo momento sta lottando contro questo nuovo nemico che purtroppo si sta rinforzando a causa di mancanza di lavoro, mancanza di entrate ed aumento di uscite da parte di tante famiglie. E tutto questo incide solo su una cosa: sulla spesa per alimenti. Noi e tanti amici abbiamo deciso di fare la nostra parte con la speranza di essere presi come esempio da tante altre persone, perchè lo sono stati d'esempio per noi gli scugnizzi del rione Case Nuove che tramite Gino del "Ciottolo" e Nino Castagner che ringraziamo, hanno già pensato a tante famiglie fino ad ora che in questo momento non hanno disponibilità economiche per acquistare degli alimenti per sè e per i propri cari. Noi a nostra volta ci siamo affidati ad un'associazione no profit che lavora da più di 30 anni con il volontariato nella città di Napoli. Questi magnifici ragazzi hanno un compito ben preciso: individuare e far recapitare con le dovute procedure e le dovute misure preventive la spesa a destinazione alle famiglie più colpite in questo storico momento. L'associazione si chiama "Obiettivo Napoli" e per questa occasione indosserà un nuovo nome, si chiamerà "Obiettivo Napoli M'Like" in onore del grande Ciro. Questa associazione sarà a nostro fianco per questo evento e lo sarà anche per chi volesse essere al nostro fianco nei prossimi giorni, ma se così non fosse, la nostra speranza è che tutti possano farlo, anche sotto altre forme, che possa essere con altre associazioni autorizzate oppure tramite la chiesa dei nostri quartieri, oppure la più semplice di tutte, senza dover guardare neanche troppo lontano, basta guardare sopra o sotto o di fianco alle nostre case, nei nostri condomini, senza alcun senso di superiorità da parte di chi dona e senza alcuna vergogna o senso di inferiorità da parte di chi riceve. Torniamo ad essere una grande famiglia, come lo sono stati i nostri genitori e i nostri nonni che negli anni '70 nel post colera avevano il concetto di dove si mangia in quattro, si mangia anche in cinque, oppure semplicemente 'liett stritto cuccate mmiezo'. Ricordiamoci che oggi, chi si può permettere un piatto a tavola, può aiutare anche chi non può, non lasciamo dietro nessuno, non ce lo perdoneremo mai. Poi un giorno, e a breve spero, tornerà la normalità e almeno dal punto di vista umano, potremmo dire a voce alta: ce l'abbiamo fatta! La nostra città è fatta di quartieri, ogni quartiere è fatto di vie, ogni via è fatta di palazzi e ogni palazzo è fatto di case. Ognuno sa realmente chi, in questo momento, dei nostri cari vicini ha bisogno di un piccolo aiuto. Non giriamo la faccia dall'altro lato, non oggi, non in questo momento. Non sprechiamo energie pensando ad attaccare il Governo o le Autorità. In questo momento diamoci solo una mano, poi il giorno in cui il Governo arriverà sarà più facile per tutti, ma fino ad allora comportiamoci da grande famiglia. La nostra Napoli è una città che ha tante difficoltà, figuriamoci ora. Non abbandoniamo nessuno, perchè noi napoletani abbiamo un cuore troppo grande". Ecco il video.

 

 

Loading...
ULTIMISSIME IN VETRINA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>