Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 43
lunedì 21 ottobre 2019, ore
L'EDITORIALE
IL PENSIERO - Ancelotti: "Insigne? Aiutiamolo, io per primo! Le critiche ci stanno, il falso no, su Younes..."
29.04.2019 22:38 di Napoli Magazine

NAPOLI - Non solo Capello, Marotta e Gattuso. C'è anche Carlo Ancelotti alla presentazione del libro di Alberto Costa. Gli argomenti sono tanti: dal Napoli, al Milan. “La mia rabbia ultimamente in sala stampa? La critica ci sta, il falso no. La critica deve essere obiettiva. La maglia di Callejón rifiutata dalla curva? Probabilmente c’è un malessere della tifoseria, ci si aspettava qualcosa in più: il Napoli ha una società seria, sana, con un progetto serio. Non deve far saltare i conti della società e non può comprare giocatori da 10 milioni annui, deve fare il passo lungo quanto la gamba. Younes? Ha giocato poco, ora sta recuperando dopo l’infortunio che ha avuto. È un grande talento. La sua ripresa non è assolutamente legata al destino di Insigne".

 

Ancelotti parla anche del momento di Insigne: "È solo ed esclusivamente un giocatore che sente molto la responsabilità, è un giocatore importante è capitano del Napoli: la responsabilità è una motivazione importante, troppa non va bene però. Dobbiamo aiutarlo, io per primo, a gestire questa responsabilità”.

 

L'allenatore di Reggiolo torna poi anche sul suo passato al Milan: “Il Milan ai tempi, quando allenavo e giocavo, aveva Galliani che si muoveva e stava lì fino a quando non portava a casa il giocatore. Quando è arrivato a Madrid la corte è stata serratissima, io dovevo essere operato, avevo dei problemi da risolvere. Avevo un problema alla cervicale, dovevo star fermo un paio di mesi. Galliani, nel corso del matrimonio di Seba Rossi, mi fece una promessa poi mantenuta: ovvero, avrei allenato il Milan”. Ha concluso Ancelotti.

Loading...
ULTIMISSIME L'EDITORIALE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>