Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 26
mercoledì 23 giugno 2021, ore
L'EDITORIALE
NM LIVE - Maurizio de Giovanni a "NM": "Osimhen è in crescita, ha una potenza devastante ed anche tecnicamente non è male!"
11.05.2021 19:00 di Napoli Magazine

NAPOLI - Lo scrittore Maurizio de Giovanni ha rilasciato un'intervista a "Napoli Magazine": "Osimhen è decisamente in crescita. Penso che piu' che altro si sta abituando al calcio italiano e certe partite sono perfette per lui. Quando la linea difensiva avversaria è molto alta lui va a nozze. Certo è che e' un giocatore di una potenza devastante. Dal punto di vista delle caratteristiche fisiche e' assolutamente incredibile. Credo che anche tecnicamente non sia male. Chiaramente bisogna vederlo nello sviluppo delle partite contro squadre con un tipo di difesa diversa. Zielinski è un grande campione, non so se e' un fuoriclasse. La sua sterzata, il suo modo di giocare, le sue illuminazioni sono fantastiche. Viaggia ancora un po' ad intermittenza, fosse piu' costante sarebbe un giocatore da top club. Decisamente bene la difesa, soprattutto Rrahmani che prende forza e sicurezza di partita in partita. Molto bene Manolas. Di Lorenzo straordinario, Hysaj un po' di fatica la fa. L'ammonizione dopo 5 minuti contro lo Spezia ne e' stata una chiara testimonianza. Gioca contro il proprio piede ed incide. Hysaj, comunque, considerati anche Milik e Maksimovic, è l'unico tra quelli in scadenza di contratto che avrei rinnovato. Sarebbe un errore gravissimo immaginare che il Napoli abbia un piede gia' in Champions. Non e' affatto cosi'. Il Napoli ha ancora tre partite difficili da disputare. L'Udinese scende in campo con la forza della distensione, cosi' anche il Verona. Udinese e Verona sono alla portata del Napoli. La Fiorentina, dopo la vittoria con la Lazio, e' piu' tranquilla ma comunque è una partita che non va sottovalutata. Il Napoli deve vincerle tutte e tre a questo punto. Lozano e Politano sono due giocatori molto diversi, non vanno messi sullo stesso piano e non vanno considerati in base alle stesse partite. Ci sono momenti in cui si lascia preferire Politano ed in altri momenti Lozano. E' un'arma in piu' per il Napoli avere questa doppia opzione. In campo vanno i calciatori, l'allenatore e' sicuramente importante. Credo che il Napoli, se dovesse andare in Champions, puntera' su un allenatore in grado di affrontare questa competizione. Io comunque metterei sempre piu' soldi sulla squadra, per poi affidarla ad un allenatore che abbia fame, un allenatore che abbia determinazione, meglio ancora se gia' conosce la situazione del calcio internazionale. Non punterei in caso di Champions su un allenatore inesperto. Contro lo Spezia, il Napoli ha meritato un 7 pieno. Per dare invece un voto alla stagione dobbiamo attendere la fine del campionato. Conto moltissimo sul fatto che il Napoli non sbagli i 3 match point a disposizione. Col Napoli, in Champions dovrebbe andare l'Atalanta. Risulta difficile pensare ad una Italia in Champions senza la Juventus. Bisogna attendere anche le sanzioni dopo la Superlega. Mi auguro che l'Uefa non perda la faccia e imponga alle squadre che hanno partecipato alla pantomima della Superlega una squalifica nelle Coppe. In tal caso sarebbe il Milan a qualificarsi. Il Napoli, purtroppo, ci ha abituato a non essere prevedibile nelle partite. Ho visto una bella consapevolezza. I pezzi però si vanno perdendo. Senza Koulibaly, Lobotka, Maksimovic e forse Mertens, sono frecce in meno. Mi auguro che queste assenze si possano comunque compensare".
 
 
Antonio Petrazzuolo
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME L'EDITORIALE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>