Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XX n° 6
giovedì 2 febbraio 2023, ore
L'EDITORIALE
TELELOMBARDIA - Petrazzuolo: "Napoli, mercato di studio, ultime su Kim e Kvaratskhelia, Kessie in prospettiva? L'ingaggio è alto"
06.12.2022 11:45 di Napoli Magazine

NAPOLI - Antonio Petrazzuolo, dir. di "Napoli Magazine", è interveuto a "Top Calcio 24" su Telelombardia, programma condotto da Nathalie Goitom: "Il mercato di gennaio del Napoli sarà un mercato di studio e di attesa. Potrebbero essere poste le basi per operazioni da concretizzare in vista della finestra estiva, un po' come accadde l'anno scorso per Kvaratskhelia. Navas? Il Napoli ha fatto capire di puntare su Meret per questa stagione, e proprio in tal senso va letta la scelta di affiancargli Sirigu. Quest'ultimo ha avuto dei problemi fisici, che si spera possano rientrare a breve. Altrimenti l'occhio vigile sul mercato portera' a valutare altre operazioni. Colpi in prospettiva? Tenendo presente che e' difficile migliorare la rosa del Napoli, si potrebbe ipotizzare un vice Lobotka o un vice Di Lorenzo. Si era fatto il nome di Mazzocchi della Salernitana, poi infortunatosi, ma ad oggi la pista risulta fredda. L'idea di Spalletti, per questa stagione, e' comunque di non alterare gli equilibri di spogliatoio: gli stessi Demme e Zanoli, da professionisti, si sono messi a disposizione della squadra e quest'aspetto piace molto all'allenatore. Kim e Kvaratskhelia? Sono appena arrivati a Napoli. Non vedo in loro, e nel loro entourage, l'intenzione di separarsi. Al massimo si arrivera' ad un adeguamento degli stipendi, ma prima di tutto bisogna far parlare il campo. Kessie? E' sicuramente un centrocampista forte, tutti lo conosciamo. Idea per giugno? Per realizzare uno scenario del genere dovrebbe andare via Demme e il calciatore dovrebbe abbassarsi lo stipendio attualmente pari a 6.5 milioni di euro all'anno. Ricordiamo che la scorsa estate Ospina chiedeva 3.5 milioni all'anno. Il Napoli in generale non va oltre il tetto dei 2.5 milioni".

ULTIMISSIME L'EDITORIALE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>