Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 38
domenica 22 settembre 2019, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
NM LIVE
NM LIVE - Gianni Di Marzio, Antonio Corbo, Salvatore Esposito e Mikaela Calcagno in diretta con Antonio Petrazzuolo su "Napoli Magazine"
05.09.2019 23:00 di Napoli Magazine

NAPOLI - Prima puntata di "Napoli Magazine Live", programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Antonio Corbo, Gianni Di Marzio, Salvatore Esposito e Mikaela Calcagno.

 

 

NM LIVE - Antonio Corbo: "Sulla sconfitta di Torino pesa più il giudizio negativo di Ancelotti che la rimonta sfiorata, tra Koulibaly e Manolas bisognerà capire chi comanderà la difesa"

ANTONIO CORBO, giornalista ed editorialista di Repubblica, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Il Napoli a Torino, si è messo nelle condizioni di perdere perché ha giocato male per un'ora, poi ha approfittato del calo dei bianconeri, è riuscito a pareggiare e forse, avrebbe avuto anche la possibilità di vincere, poi è stato sfortunato con Koulibaly. Sulla gara dello Stadium, però, pesa maggiormente il giudizio di Ancelotti che ha parlato chiaramente di prova insufficiente. In questo momento sia la Juventus che il Napoli sono sfasati, perché quasi tutti gli allenatori hanno lavorato con giocatori che non avrebbero giocato o sono dei comprimari. Mi aspettavo qualcosa in più dal mercato, hanno tentato di prendere Icardi, senza riuscirci, per poi virare su un grande giocatore non più giovane. Koulibaly e Manolas sono due giocatori di anticipo e bisogna che ci sia un'intesa maggiore, anche perché bisogna capire chi prenderà il posto di Albiol come regista difensivo. I napoletani sono anche un po' emotivi e se si entusiasmano corrono allo stadio, altrimenti si accontentano della televisione. Siccome questa squadra, finora, non ha emozionato, la campagna abbonamenti non è ancora decollata. Confido molto in questo Napoli nella parte iniziale del girone di Champions, anche se mi preoccupano un poco gli infortuni muscolari. Questa squadra deve ritrovare continuità per essere competitiva".


NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: "Il mercato del Napoli è stato mirato, diamo tempo a Llorente, impressionato dall'impatto di Elmas, Carlo Ancelotti darà più equilibrio alla squadra"

ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì, dalle 21 alle 22, su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Sento dei mugugni, qualche giudizio affrettato su Llorente, ma vediamolo prima all'opera e poi giudichiamo. Lo spagnolo ha una carriera alle spalle che parla da sola, non è un giovane, ma la sua esperienza e la sua voglia di fare ancora bene, sicuramente saranno utili al Napoli. Secondo me, il mercato del Napoli è stato mirato e merita un bel 6,5 in pagella. Bisognava completare l'opera, ci sono state due trattative su tutte, Icardi e James, forse anche Pépé, che probabilmente dovevano essere chiuse diversamente. E' arrivato Lozano, ottimo giocatore che si è presentato benissimo, anche se sono rimasto molto impressionato dall'impatto, molto positivo, che ha avuto Elmas. L'infortunio di Koulibaly contro la Juventus può capitare a tutti e non condivido quanto ho letto che il difensore avrebbe bisogno di ritrovare una condizione accettabile, prima di scendere in campo. Ancelotti, che per primo non è rimasto molto soddisfatto di questo inizio di campionato, sicuramente starà studiando qualcosa per dare più equilibrio alla squadra. Comunque, mi sembra troppo presto per dare giudizi definitivi proprio perché siamo solo alla seconda di campionato, quindi c'è tempo per recuperare e migliorare. Pensare che il Napoli non si sia accorto che c'erano occasioni per prendere giocatori di un certo livello a centrocampo, non credo proprio che corrisponda alla verità. Questa squadra di passi in avanti ne ha fatti tanti".


NM LIVE - Gianni Di Marzio: "Napoli orgoglioso a Torino contro una Juve che avrebbe potuto chiudere la gara, agli azzurri manca un centrocampista, avrei gradito Douglas Luiz"

GIANNI DI MARZIO, ex allenatore del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Le partite finiscono al 92°, per un'ora però, la Juve avrebbe potuto fare anche cinque gol. La partita con il Napoli ha dimostrato che de Ligt deve ancora adeguarsi al calcio italiano e che non bastano cinque, sei partite giocate bene in Champions, per valere 75 milioni, anche perché il campionato olandese non è molto competitivo. Oggi tutti vogliono parlare di calcio, fare i tecnici, parlare di questo o quel giocatore, ma senza averne le basi. Al Napoli manca ancora equilibrio in campo, soprattutto tra centrocampo e difesa, ma io giustifico Allan, Koulibaly e Fabian Ruiz perché hanno giocato con le loro nazionali, sono arrivati in fondo ai rispettivi tornei e sono rientrati più tardi degli altri a Napoli. L'errore di Koulbaly è conseguenza di una condizione non ancora sufficiente e sinceramente, sarei più preoccupato per la Juve che per il Napoli. Voglio fare i complimenti agli azzurri perché hanno avuto l'orgoglio e la dignità di non mollare contro i bianconeri, nonostante un passivo enorme e forse, se la partita fosse durata un altro po', gli azzurri avrebbero potuto anche pareggiare se non vincere, addirittura. Llorente è arrivato a Napoli perché non è stato preso Icardi, dobbiamo essere onesti a dirlo. Icardi doveva accettare Napoli, ma è stata la moglie a consigliarlo diversamente, ma il Napoli ha capito troppo tardi che l'argentino non sarebbe arrivato. Per quanto riguarda James, credevo proprio che De Laurentiis avrebbe accontentato Ancelotti che l'aveva richiesto. Il mercato del Napoli è da 6,5/7, mi aspettavo qualcosa in più per alzare ancora l'asticella. Anche l'Inter è una squadra molto forte ed è stata costruita soddisfacendo tutte o quasi le richieste di Conte. Per quanto mi riguarda al Napoli manca un centrocampista alla De Rossi, capace di piazzarsi davanti alla difesa e ce ne sono diversi. Nomi? Ne faccio uno che ho visto da vicino: Douglas Luiz, brasiliano di 21 anni, che il City ha prelevato questa estate dall'Aston Villa. Ma Zielinski quando completerà il suo percorso di crescita?".


NM LIVE - Salvatore Esposito: "D'accordo con Ancelotti sulla gara con la Juve, 8 al mercato del Napoli, Koulibaly generoso e si riprenderà"

SALVATORE ESPOSITO, attore, interprete del personaggio di Genny Savastano nella serie tv "Gomorra - La Serie", è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Ancelotti ha detto una cosa giustissima dopo la sconfitta con la Juve, che non sarebbe stato contento nemmeno se fosse finita 3-3 e credo che anche con la Fiorentina l'allenatore azzurro non sia rimasto molto soddisfatto. L'errore di Koulibaly è chiaramente dipeso dalla condizione approssimativa del senegalese. Io credo che Ancelotti aveva puntato moltissimo sull'arrivo di James per giocare con il 4-2-3-1, il colombiano sarebbe stato perfetto dietro le punte. Credo che già con la Sampdoria rivedremo gli azzurri schierati con il 4-4-2 che per ora da maggiore equilibrio. Comunque sono molto soddisfatto del mercato del Napoli, diciamo la verità, chi avrebbe scommesso sugli arrivi di giocatori importanti come Manolas, Elmas, Di Lorenzo, Lozano e Llorente, per questo la società merita un 8 pieno. Lozano ci darà grandi soddisfazioni, è giusto puntare ancora su Milik dopo aver provato a prendere Icardi. A proposito dell'argentino, credo proprio che l'anno prossimo andrà alla Juve, che non ha potuto prenderlo quest'anno perché non è riuscita a fare mercato in uscita. Cosa mi ha detto Ancelotti? Che è contento del mercato, ma per essere contentissimo, forse, doveva arrivare James. Per Zielinski, ma anche per Fabian, quest'anno sarà quello della consacrazione, anzi, avrei visto meglio il polacco dietro le punte, anche perché lo spagnolo non è ancora in condizione. Fossi in Klopp punterei sulla sconfitta del Liverpool a Napoli, dobbiamo riconoscere che quest'anno, in Champions, siamo stati più fortunati, anche se non bisogna sottovalutare Salisburgo e Genk. Koulibaly è un giocatore che non si risparmia mai, alle volte gioca anche per due e ripeto, se ha commesso qualche errore, è solo perché non è ancora in condizione, ma siccome mentalmente è portato a fare certe cose, in questo momento ha commesso qualche errore, ma sono arcisicuro che si riprenderà subito. Su 'Gomorra' posso dire soltanto di andare dal 12 dicembre al cinema per 'L'immortale' con Marco D'Amore, che racconta la storia di Ciro Di Marzio".


NM LIVE - Mikaela Calcagno: "Il campionato è partito forte, l'Inter aveva il calendario più favorevole, contro la Juve un Napoli di carattere, ma è presto per dare giudizi"

MIKAELA CALCAGNO, giornalista sportiva, è intervenuta a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Il campionato è partito forte, è partita forte l'Inter anche se aveva il calendario più semplice. Comunque è ancora troppo presto per dare giudizi o fare previsioni, anche se la Juve resta favorita. A Torino abbiamo visto una prova di carattere del Napoli che poi è stato sfortunato nel finale con quel colpo di Koulibaly. Mi aspettavo che la Juventus riuscisse a risolvere i suoi problemi di mercato ed invece, come stiamo vedendo, restano i calciatori in esubero e i problemi aumentano, sinceramente non mi aspettavo un epilogo come quello della vicenda Icardi. E' chiaro che c'è qualcosa che non sappiamo, perché attaccanti come l'argentino non ce ne sono tanti e se l'Inter ha deciso comunque di cederlo, evidentemente è accaduto qualcosa che ha rotto il rapporto. Penso che il Napoli c'ha provato fino alla fine, ma Icardi ha scelto diversamente. Il Napoli non è mai molto fortunato nei sorteggi di Champions, ma oltre il Liverpool, che ha vinto l'anno scorso, ci sono squadre sicuramente abbordabili. Al mercato del Napoli do 7, mentre a quello della Juve solo 6,5 perché c'è questo problema degli esuberi che non aiuterà Sarri, anche l'Inter ha fatto un ottimo mercato, anche se la soluzione al caso Icardi è una sconfitta per tutti".

 

Loading...
ULTIMISSIME NM LIVE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>