Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 50
venerdì 13 dicembre 2019, ore
NM LIVE
NM LIVE - Benito Carbone, Stefan Schwoch, Gaetano Fontana e Monica Bertini in diretta con A. Petrazzuolo su “Napoli Magazine”
26.09.2019 22:30 di Napoli Magazine

NAPOLI - Quarta puntata di "NAPOLI MAGAZINE LIVE", programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Benito Carbone, Stefan Schwoch, Gaetano Fontana e Monica Bertini.

 

 

NM LIVE - Benito Carbone: “Nel calcio capita di giocare bene e rimanere a mani vuote, il Napoli è strutturato per lottare fino alla fine per lo scudetto, ne sono convinto”

 

NAPOLI - BENITO CARBONE, ex attaccante del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Il Napoli, per l'ennesima volta, ha fatto un'ottima prestazione, con grandissima intensità, poi il risultato è stato condizionato da quell'episodio nel finale. Nel calcio, tante volte capita di fare grandissime prestazioni e rimanere a mani vuote, ma il Napoli è strutturato per lottare fino alla fine per la vittoria del campionato, ne sono convinto. Ancelotti ha perfettamente ragione quando si dice tranquillo e giudica positivamente la partita con il Cagliari, in fondo, quando giochi con le squadre brave a chiudersi concedi fisiologicamente qualche ripartenza, ma non bisogna preoccuparsi perché la sconfitta con i sardi è un'eccezione. Non credo proprio che gli azzurri avranno contraccolpi psicologici, anzi, ci sono tutti i presupposti per ripartire alla grande, prima o poi capiterà anche agli altri di avere la giornata storta. Poi vedo uno spogliatoio forte, molto migliorato perché sono arrivati giocatori importanti e convinto nei propri mezzi. L'Inter è partita fortissimo perché Conte è riuscito a trasmettere subito gli stimoli giusti, è una squadra tosta che rispecchia il proprio allenatore, quindi che sia prima in classifica non è una sorpresa. Carlo oramai è un allenatore di primissimo livello e i club che ha allenato e le vittorie che ha ottenuto ne sono la testimonianza reale. Lozano credo possa dare molto di più, per le qualità che ha può giocare in tutti i ruoli in attacco, poi c'è Llorente che è una garanzia e che può dare tante alternative tattiche. Sono molto legato a Walter Zenga e ho lavorato con lui fino alla scorsa stagione. Con lui sono migliorato tantissimo sotto tutti i punti di vista, ora vorrei provare anche un'esperienza da 'primo' e se dovesse arrivarmi una proposta interessante, ne parlerò prima con Walter che mi darà sicuramente il consiglio giusto".

 

NM LIVE - Stefan Schwoch: "Le sconfitte fanno sempre male, l'importante è che il Napoli sia consapevole della prestazione e dei propri mezzi, sono sempre innamorato di questa stupenda città e ci torno sempre volentieri"

 

NAPOLI - STEFAN SCHWOCH, ex attaccante del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "La sconfitta fa male sempre, l'importante è che il Napoli sia consapevole della prestazione che mi sembra, sia stata molto diversa rispetto al risultato, la classica partita che puoi giocare anche tutta la notte ma che non riuscirai mai a vincere. Ora bisogna stare a non mollare mai, fare tesoro per quello che è successo e ripartire subito con una vittoria. Io ci credo ancora, so che i napoletani ora sono un po' demoralizzati, ma sicuramente il Napoli è una delle squadre che farà bene fino alla fine. Dispiace che i punti persi con queste squadre, anche se quest'anno il Cagliari mi sembra abbastanza migliorato, alla fine pesano, anche perché l'Inter sta volando e la Juve, come sempre, è sempre lì. Il campionato comunque è ancora molto lungo, ricordo proprio la Juve di qualche stagione fa che partì malissimo e poi vinse lo scudetto, è troppo presto per dare giudizi definitivi. Come si può discutere un giocatore come Llorente che ha vinto tutto con club e nazionale, è un carismatico, ha tecnica e forza, è sempre disponibile nei confronti dei compagni, sicuramente sarà utilissimo dentro e fuori dal campo. Sono sempre innamorato di Napoli, vengo tutte le settimane perché collaboro con alcune emittenti televisive, ma ci verrei lo stesso, anche mio figlio Jacopo è molto affezionato alla città e la ricorda sempre con grandissimo piacere. Napoli non ha vie di mezzo o ti prendi o niente, per me è una città stupenda e mi sento sempre a casa, quindi ci sto benissimo".

 

NM LIVE - Gaetano Fontana: "Alle volte il risultato inganna quindi bisogna valutare sempre la prestazione e quella del Napoli con il Cagliari è stata importante"

 

NAPOLI - GAETANO FONTANA, ex centrocampista del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Bisogna fare delle giuste e attente valutazione anche perché, alle volte, il risultato negativo può ingannare e condizionare negativamente. A volte le partite nascono male e puoi metterci tutto l'impegno, tutta l'intensità, puoi pressare l'avversario e creare tantissimo ma alla fine basta un episodio per vanificare tutti gli sforzi, ma l'allenatore deve guardare la prestazione, proprio come ha detto e come farà Ancelotti che ha giustamente definito importante la gara dei suoi. Bisogna anche andare oltre, io sarei stato molto più preoccupato per una vittoria ottenuta con una prestazione scadente. Oggi, con i social siamo tutti opinionisti, tecnici e allenatori ed è inevitabile che tutti dicano la loro opinione, ma le scelte migliori le può fare solo l'allenatore che conosce benissimo i suoi giocatori e il loro stato di forma. In Italia purtroppo c'è chi la guerra la racconta, chi la guarda e la giudica e poi c'è chi la fa... Fabian Ruiz è un eclettico e ti dà grandi alternative, averlo in squadra per un allenatore rappresenta tanto e credo che Ancelotti sappia bene dove impiegarlo. Lo spagnolo nasce trequartista, poi è stato spostato sulla fascia, l'anno scorso ha già fatto molto bene ed è anche cresciuto tanto. Llorente ha ancora tanta birra, serviva un giocatore con un'esperienza internazionale notevole, che ha girato tanto e in club importanti, con una grande mentalità, uno come lo spagnolo servirà sempre. Il Napoli sta lavorando ad un progetto tecnico importante, viene sicuramente compreso l'umore molto altalenante della piazza, che si esalta e si deprime troppo facilmente, ma questo non dovrà mai condizionare le scelte della società, del tecnico e gli azzurri".

 

NM LIVE - Monica Bertini: "I piccoli passi falsi capitano a tutti, con il Cagliari azzurri sfortunatissimi, per lo scudetto lotta a tre molto agguerrita tra Inter, Juve e Napoli"

 

NAPOLI - MONICA BERTINI, giornalista sportiva, è intervenuta a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "I piccoli passi falsi possono capitare sempre e a tutti, forse è meglio che capitino ora, perché c'è tempo per recuperare. Comunque la componente sfortuna credo abbia pesato tanto con il Cagliari e se si leggono le statistiche non ho alcun dubbio in proposito. Riflettendo sul percorso del Napoli, il fattore gol mi sembra sia croce e delizia perché da una parte, è la squadra più prolifica, mentre dall'altra ne subisce troppi. Ora bisogna supportare gli azzurri soprattutto in casa perché, guardando le statistiche, la squadra di Ancelotti, dei 13 gol segnati in campionato, ne ha realizzati solo due al San Paolo. Il Napoli arrivando da questa sconfitta sicuramente alzerà il livello di guardia contro il Brescia, anche perché non può permettersi altri passi falsi. Attenzione però alla squadra di Corini che ha giocato molto bene con la Juventus e forse, avrebbe meritato qualcosa in più, poi c'è Balotelli che ha un rapporto molto particolare con la città di Napoli. Non sono per niente sorpresa dall'Inter sia perché credo molto in Conte e poi perché il calendario, forse, è stato meno difficile rispetto alle altre squadre di testa. Per lo scudetto sarà sicuramente una concorrente in più e molto agguerrita. Credo che nell'arco della stagione possano esserci più volte avvicendamenti in testa alla classifica. La Juventus deve ancora assorbire gli insegnamenti di Sarri, vedremo a fine anno, casomai sentiremo cosa diranno i tifosi bianconeri che hanno criticato tanto Allegri se dovesse andare male".

 

NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: "Risultato amaro e inaspettato con il Cagliari, siamo appena all'inizio e le critiche al Napoli mi sembrano esagerate, non andrà sempre male"

 

NAPOLI - ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: "Risultato tanto inaspettato quanto amaro per il Napoli con il Cagliari. Gli azzurri ci hanno provato in tutti i modi, con un pressing asfissiante, tantissimi tiri in porta, per la precisione ben 17, ma purtroppo, ancora una volta, la dura legge del calcio ha funzionato, quando sprechi tanti gol vieni punito alla prima disattenzione. Sinceramente, credevo che il Napoli potesse vincere contro la squadra di Maran, c'ho creduto fino alla fine, ma è andata male. Siamo appena all'inizio della stagione, è vero che sono state perse due partite su cinque, ma le critiche piovute sulla squadra di Ancelotti mi sono sembrate esagerate. Il Napoli ora deve ripartire dalla certezze acquisite dalla scorsa stagione, gli azzurri che hanno ricevuto consensi unanimi per le vittorie con Liverpool e Lecce, non possono essere diventati brocchi all'improvviso. Comunque non andrà sempre male".

 

Loading...
ULTIMISSIME NM LIVE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>