Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 26
giovedì 27 giugno 2019, ore
IL SONDAGGIO
MERCATO - Napoli, serve il bomber o va bene Milik prima punta?
Serve il bomber
Va bene Milik prima punta
RISULTATI
VOTA
NM LIVE
NM LIVE - Ruud Krol, Gianni Di Marzio, Mikaela Calcagno e Nicola Mora su "Napoli Magazine"
28.03.2019 23:06 di Napoli Magazine

NAPOLI - Trentasettesima puntata di "Napoli Magazine Live", programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Ruud Krol, Gianni Di Marzio, Mikaela Calcagno e Nicola Mora.

 

 

NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: “Tutti pronti per Roma-Napoli anche se conta meno degli altri anni, i top player azzurri via solo per offerte scabrose, nessuna tensione tra Ancelotti e De Nicola, mi piacerebbe James Rodriguez in azzurro”

 

ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì, dalle 21 alle 22, su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Tutti pronti e carichi verso Roma-Napoli, anche se vedendo la classifica, c’è poco da sorridere. Un tempo queste squadre lottavano per lo scudetto, mentre oggi è rimasto solo il Napoli a tentare di intralciare la marcia della Juventus. Insigne dà sempre il massimo in campo e non capisco alcune critiche. Non mi sento di entrare nel discorso sulla fascia di capitano, anche se per me è giusto che continui ad indossarla. Il Napoli non ha mai messo sul mercato Koulibaly, non c’è alcuna volontà di cederlo, salvo offerte scabrose, almeno 150 milioni di euro, che sarebbero difficili da rifiutare, come sarebbero difficili da rifiutare 100 milioni per Insigne, ma parlare di ipotesi, abbastanza fantasiose, mi sembra inutile e destabilizzante allo stesso tempo. A proposito, qualche giorno fa ho letto polemiche social molto surreali, su presunte tensioni tra Ancelotti e il dottor De Nicola, talmente surreali che oggi, ad Amorosi, insieme ad Edo De Laurentiis, Ancelotti è intervenuto all’inaugurazione del nuovo centro medico-sportivo del responsabile dello staff sanitario azzurro, tutti insieme appassionatamente. Le strategie di mercato del Napoli non credo cambieranno di molto, anche perché sono avallate principalmente da Ancelotti, poi se riesci a fare altri colpi come Lavezzi, Hamsik o Fabian Ruiz, per parlare del presente, devi solo fare i complimenti a questa società. James Rodriguez? È un top player che può fare la differenza e sarebbe molto bello vederlo in azzurro”.

 

 

NM LIVE - Ruud Krol: “Napoli è speciale e ti fa sentire sempre a casa, Ancelotti è un grandissimo, l’ideale per sostituire Sarri, Arsenal cliente difficile ma si può battere, un nuovo Krol? Non saprei, è cambiato molto rispetto ai miei tempi”

 

RUUD KROL, ex difensore del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “È sempre un piacere tornare a Napoli perché ci sono dei tifosi fantastici, sono loro il bello del calcio. In campo, in quello stadio, non potevi e non puoi non dare il massimo. Ancelotti è sicuramente un grandissimo allenatore, gli si deve dare tempo per costruire una grande squadra, come successo con Sarri. Non era difficile raccogliere l’eredità dell’ex allenatore azzurro, ma Ancelotti ha dimostrato di essere all’altezza. La Juventus fa sempre acquisti importanti, rinforza ogni anno la rosa e anche quest’anno ha preso giocatori fortissimi, su tutti Cristiano Ronaldo, per batterli, poi, ci vuole anche un po di fortuna. Il Napoli ha pescato un avversario molto difficile in Europa League, ma può farcela. La gara di Roma è sempre molto difficile, è sempre il derby del Sud, ma il Napoli ha sempre giocato bene all’Olimpico, speriamo bene. Koulibaly è un difensore fortissimo, tra i più bravi al mondo. Un altro Krol? Non saprei, è molto difficile dirlo, i tempi sono cambiati ed è cambiato anche il calcio, è molto diverso rispetto ai miei tempi”.

 

 

NM LIVE - Gianni Di Marzio: “Napoli tranquillo a Roma anche in prospettiva Europa League, per battere l’Arsenal ci vuole il Napoli che ha battuto il Liverpool, per fare il salto di qualità ci vogliono giocatori importanti, Lozano molto bravo ma non sposta gli equilibri”

 

GIANNI DI MARZIO, ex allenatore del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Io penso che il Napoli debba giocare tranquillo e sereno a Roma, deve fare la sua gara, anche perché non ha le stesse preoccupazioni che avrà la squadra giallorossa. Il Napoli deve rimanere molto concentrato anche in funzione dell’Europa League perché è diventato l’obiettivo stagionale. La Roma, dal canto suo, deve assolutamente fare risultato se vuole continuare a coltivare speranze Champions, Dzeko deve sbloccarsi all’Olimpico, ma se vediamo le statistiche ad un attacco stellare corrisponde, purtroppo per loro, una difesa molto perforabile. Il Napoli è senza dubbio molto più equilibrato ed in questo momento può contare su un attaccante, Milik, in stato di grazia, che a suon di gol si è guadagnato il posto da titolare e la riconferma. Ancelotti è un allenatore che sa reggere molto bene i confronti di altissimo livello perché sa leggere e correggere le partite in corso. Se il Napoli gioca come ha fatto con il Liverpool può battere l’Arsenal che è una squadra fortissima e che può battere chiunque. Comunque, se la difesa gioca concentrata come ha già fatto quest’anno, gli azzurri possono farcela. Per mie convinzioni, credo che il Napoli, con Ancelotti, possa prendere qualche giocatore importante, anche se ci sono state occasioni, sia in estate che a gennaio. Oggi, l’allenatore napoletano, grazie anche all’impiego di tutti i giocatori in rosa, contrariamente a quanto fatto da Sarri, può dire oggettivamente chi merita di rimanere e chi no, se poi si vuole continuare con la stessa strategia, puntando su giovani tutti da scoprire, allora sarà difficile superare o contrastare la Juventus, al contrario, invece, se si vanno a pescare giovani forti come Fabian Ruiz. Lozano è un ottimo giocatore, è un esterno, può giocare dietro la prima punta o largo, ha tanta qualità, ricorda Ounas, ma molto più ordinato e più forte fisicamente, ma nonostante costi tanto, non è il giocatore che ti assicura il vero salto di qualità, com’è stato con Koulibaly, Allan, Meret e Fabian Ruiz, questa almeno è la mia opinione. Poi se non puoi spendere quanto i top club, puoi anche organizzarti diversamente perché se giri il mondo puoi fare ottimi affari a prezzi più che competitivi. Le statistiche di Icardi parlano chiaro, la butta sempre dentro, anche se quest’anno ha avuto qualche problema per l’atteggiamento della squadra, se poi ha contribuito a queste tensioni anche la moglie manager non mi interessa. Uno scambio con Insigne? Non credo proprio, la vedo quasi impossibile, ma molto dipenderà anche da Ancelotti. Dopo tante partite il Napoli oramai ha una sua fisionomia e soprattutto, una formazione titolare e credo che, tranne qualche eccezione, a Roma giocheranno i giocatori più affidabili che sono Meret, Maksimovic, Koulibaly, Allan e Fabian Ruiz, Callejon, Zielinski, Milik, Insigne e Mertens. La storia della scoperta di Maradona è molto lunga. Andai a seguire il Mondiale in Argentina e un tassista mi diede delle informazioni su un ragazzo molto forte, che era alle soglie della Nazionale, ma non era stato ancora convocato da Menotti, si chiamava Diego Armando Maradona, così mi diedi da fare. Era l’epoca dei “Colonnelli” e non era molto facile girare per Buenos Aires, conobbi il responsabile della sezione calcio dell’Argentino Junior, Settimio Aloisio, gli chiesi di prepararmi una selezione per farlo vedere anche ad alcuni giornalisti napoletani che erano lì per il Mondiale. Conobbi un ragazzo molto modesto, gli feci firmare un documento per farlo venire a Napoli per una cifra di poco superiore ai 200.000 dollari, ma Ferlaino mi disse che ero fissato con i giovani, che le frontiere erano chiuse e che non poteva parcheggiarlo in Svizzera. Poi Diego fu convocato dalla Nazionale, che era diventata campione del Mondo e quando capì che non sarebbe stato possibile venire a Napoli, firmò per il Barcellona. Il resto della storia, poi, lo conoscete, grande merito lo ebbero Antonio Juliano e Dino Celentano, ma anche il Banco di Napoli ebbe un ruolo molto decisivo”.

 

 

NM LIVE - Mikaela Calcagno: “La Roma ha motivazioni importanti, ma anche il Napoli non è da meno, Mertens deve rinnovare, il prossimo mercato dovrà essere un mix tra giocatori affermati e talenti come Fabian Ruiz, passi avanti della Nazionale ma aspettiamo avversari più forti”

 

MIKAELA CALCAGNO, giornalista sportiva, è intervenuta a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Roma e Napoli, negli ultimi anni, si sono giocate il secondo posto, oggi la partita vale solo per i giallorossi, alla ricerca di punti speranza per la qualificazione in Champions. Ovviamente, il Napoli che non ha ancora la certezza del secondo posto, sicuramente giocherà per vincere. Credo sarà una sfida con molti gol. Non ho condiviso il momento dell’esonero di Di Francesco, me lo sarei aspettato dopo l’umiliazione in Coppa Italia ma non dopo, non ha senso e le parole di De Rossi sono state emblematiche. Non avrei alcun dubbio a rinnovare il contratto a Mertens perché è un giocatore molto importante per il Napoli e a 31 anni non si può dire che è vecchio, anzi, può dare ancora molto. Penso che nel prossimo mercato ci debba essere il giusto equilibrio tra giocatori affermati e giovani forti come successo con Fabian Ruiz, anche perché non sempre il “nome” fa la differenza, servono giocatori funzionali al progetto di Ancelotti. Icardi non credo proprio che continuerà la sua avventura all’Inter, credo che le strade si separeranno, anche se per l’argentino prevedo un futuro ancora italiano. La sfida con l’Arsenal poteva essere tranquillamente una finale, ma nelle coppe non sempre vince chi ha il pronostico favorevole e un’eventuale vittoria con gli inglesi, darebbe ulteriore carica agli azzurri. Nei giudizi bisogna sempre essere equilibrati e considerare anche gli avversari, detto questo, la Nazionale mi ha fatto una buona impressione, credo che Mancini sia sulla strada giusta, anche se per dare un giudizio più compiuto, bisognerà attendere avversari più blasonati”.

 

 

NM LIVE - Nicola Mora: “Tra Napoli e Roma c’è una distanza siderale ma non bisogna abbassare la guardia, anche in prospettiva Europa League, mi aspetto un mercato un po’ diverso rispetto al solito, mi piacerebbe qualche bella sorpresa, no allo scambio Icardi-Insigne”

 

NICOLA MORA, ex difensore del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Il Napoli ha consolidato anche quest’anno la seconda posizione in classifica, mentre la Roma è a distanza siderale, ma guai a calare di concentrazione, perché i giallorossi, nonostante il momento difficile, sono sempre molto forti e poi, anche per presentarsi al meglio alla sfida di Londra con l’Arsenal. A proposito di Europa League, avrei preferito non affrontare le inglesi, ma a questo punto del torneo, non esistono partite facili e affrontare una squadra così forte, forse, è anche meglio perché sicuramente la squadra sarà molto concentrata e avrà gli stimoli giusti per fare due grandi partite. Ancelotti, solitamente, se promette qualcosa difficilmente fa marcia indietro, la sua idea di mercato credo che possa riservare anche qualche bella sorpresa, insomma, mi aspetto un mercato un po’ diverso rispetto al solito. Sicuramente si continuerà a puntare il talento, quindi qualche giovano molto interessante come accaduto con Zielinski o Fabian Ruiz, ma mi aspetto anche qualche giocatore già affermato che possa far salire il tasso tecnico e di esperienza della squadra. Personalmente non fare mai uno scambio Icardi-Insigne, perché Lorenzo è uno dei giocatori più talentuosi del calcio italiano, è napoletano, attaccato alla maglia e credo che debba continuare a rappresentare Napoli con la maglia azzurra. Certo, quando c’è Raiola in gioco, bisogna stare attenti, ma credo che alla fine Insigne resterà a Napoli. Per ora Malcuit e Mario Rui si fanno preferire agli altri e meritano la conferma, mi aspetto un gran ritorno di Ghoulam, soprattutto dopo un ritiro senza alcun problema, mentre bisogna chiarirsi le idee su Hysaj, ripeto, mi aspetto qualche bella sorpresa nella prossima sessione di mercato. James Rodriguez? Beh, non sarebbe male, sarebbe un giocatore da grande Napoli”.

Loading...
ULTIMISSIME NM LIVE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in