Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 4
lunedì 20 gennaio 2020, ore
SOCIAL NETWORK
COPPA ITALIA - Napoli, l'analisi di Gattuso: "Sono soddisfatto del primo tempo, nel secondo siamo calati, Ancelotti per me è stato un padre calcistico, abbiamo cambiato metodologia di lavoro, deve esserci correttezza, Demme molto utile"
14.01.2020 17:25 di Napoli Magazine

NAPOLI - Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni Rai dopo la vittoria contro il Perugia in Coppa Italia. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “Abbiamo fatto una buona partita soprattutto nel primo tempo, nel secondo siamo calati fisicamente. Ci sono tante assenze, chi sta giocando sta dando il massimo, ma dobbiamo migliorare perché non basta. Lozano ha fatto una buona partita, deve trovare continuità, come Elmas. Sono soddisfatto del primo tempo, nel secondo siamo calati, abbiamo fatto tantissimi errori, da rivedere il secondo tempo. Ancelotti per me è stato un padre calcistico, facciamo cose diverse, con metodologia di lavoro diversa. Abbiamo toccato il fondo ma l’ho toccato io, abbiamo solo cambiato metodologia di lavoro, non ho offeso nessuno, ci sta che non riusciamo ad esprimerci per 90 minuti, perché giocare con un modulo diverso dal 4-4-2 al 4-3-3 è del tutto diverso. E’ una metodologia completamente diversa di lavoro da quella di Carlo. E’ una questione di rispetto, di chi lavora, bisogna fare le persone perbene, se ogni volta si strumentalizza quel che si dice… tutti devono avere la correttezza, dobbiamo essere corretti. Se Demme mi ha convinto? E’ un giocatore che è stato per anni il capitano del Lipsia, da vertice basso oggi scalava troppo in avanti creando buchi davanti alla difesa, ma sta solo da due giorni con noi, ci può stare. Riesce a far girare bene la squadra, se lo mettiamo in condizione, ci può dare tanto. Cosa mi aspetto dal mercato? Nulla, a parte Lobotka. Dobbiamo solo migliorare, è una squadra che ha valori e si deve ritrovare, dobbiamo pensare a lavorare bene di reparto, a palleggiare, dobbiamo tornare ad essere una squadra pensante e nel dirlo non voglio offendere nessuno. Dobbiamo dare continuità al nostro gioco, facciamo 45 minuti bene e poi tante volte ci mettiamo in difficoltà da soli”.

Loading...
ULTIMISSIME SOCIAL NETWORK
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>