Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 27
lunedì 27 giugno 2022, ore
SOCIAL NETWORK
L'APPUNTO - Nunzia Marciano su "NM": "Napoli “canta” per Lorenzo"
16.05.2022 07:30 di Napoli Magazine

NAPOLI - Comme se canta a Napule? Eh, bella la domanda che qualcuno s’è fatto: facciamo così, facciamo che per rispondere, lo scriviamo, come si canta all’ombra del Vesuvio, lo scriviamo con uno scritto speciale, fatto di Canzona Bella e Canzona appassiunata dedicato a un Guaglione, Ma che Guaglione! che nel giorno di Napoli-Genoa 3-0 ha dato il suo Addio a Napule, addio a ‘O paese d’ ‘o sole, Suspiranno! e con quasi già un Core furastiero: Tu vuo’ fa’ l’americano, anzi il canadese ma A primma 'nnammurata è stata questa maglia di cui la curva ti ha riconosciuto il merito dell’indossarla ma che se qualche volta è stata una Catena, altre volte è stata una Malatia, e altre ancora una Passione: e Chi se nne scorda cchiù! di tutto quello che hai regalato a ‘sto Popolo po’! Ma le strade, anche le più belle, le più contorte ma belle, si dividono e allora Lassame, anzi Lassammoce: qualcuno ti dirà “Nun chiagnere”, per la tua scelta, “l’hai fatta per 'E denare”, aggiungerà, ma tu piangi lo stesso, che chi te lo dice è un Core 'ngrato, mentre tu sei stato sincero nella commozione dopo quel rigore prima sbagliato e poi segnato: Nun giurà, ma forse abbracciato col cuscino penserai ‘A pizza, A tazza 'e cafè: è così che funziona ‘A luntananza. Era de maggio quel tuo ultimo saluto alla città, che quando, anche tra anni, tornerai ti dirà: “Lorè, I' m'arricordo 'e te: il tuo posto sarà sempre in alto, in mezzo 'E stelle 'e Napule”. Accussì, lasci per sempre questa maglia, per la quale hai lottato, sudato, sei stato osannato e spesso criticato: ora voli lontano, con le tue scelte, “dopo che la società ha fatto le sue”, come hai detto dopo la tua ultima volta sul campo del Maradona con la maglia azzurra: ma stai All'erta sentinella e non avere mai l’Anema nera e quando dall’altro lato del Mondo guarderai fuori e penserai come “Chiove, Chiove a zeffunno”, ricordati de ‘A cartulina 'e Napule che ti porti nel cuore, e Nisciuno po' sape' cosa penso tra te e te: Nun è peccato, sei un professionista, ma Chissà pecché qualcuno a Napoli non ti hai mai perdonato o semplicemente non ti ha mai capito: Dincello tu!, Lorenzo, Io me n'addono che le tue sono Lacreme napulitane perché Parlame 'e Napule, mica di chissà dove e lasciarci 'Nu tantillo 'e core è il minimo, specie per te che ne sei figlio, tu Scapricciatiello partenopeo che a Napoli hai vissuto e fatto vivere un Suonno d'ammore e questo non è 'O tramonto 'e ll'ammore: semplicemente questo era 'O destino, tuo e di Napoli perciò Nun chiagnere, Mister Napule e se proprio sentirai la Malincunia, pensa con l’ottimismo dei napoletani che in fondo, Storta va, deritta vene

 

 

Nunzia Marciano
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME SOCIAL NETWORK
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>