Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 12
venerdì 22 marzo 2019, ore
SOCIAL NETWORK
NM LIVE - Deborah Schirru, Maurizio de Giovanni, Fulvio Collovati, Mario Sconcerti e Gennaro Iezzo in diretta su "Napoli Magazine"
10.01.2019 23:08 di Napoli Magazine

NAPOLI - Ventiseiesima puntata di "Napoli Magazine Live", programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Deborah Schirru, Maurizio de Giovanni, Fulvio Collovati, Mario Sconcerti e Gennaro Iezzo.

 

 

NM LIVE – Antonio Petrazzuolo: “Allan-Psg a 100 milioni? Non mi risulta, piano con le “bombe” di mercato”

 

ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di NapoliMagazine.Com, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì, dalle 21 alle 22, su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Come succede in ogni sessione di mercato, sembra che il Napoli stia smobilitando, ma in realtà, i fatti sono completamente diversi. È un po’ il gioco delle parti, l’importante è verificare bene ogni notizia, prima di renderla pubblica. Ad esempio, la vicenda Allan mi sembra alquanto difficile da ipotizzare se si parla, addirittura, di 100 milioni di euro, non perché il brasiliano non li valga, ma perché credo sia molto difficile che un club, seppur ricco come il PSG, spenda tanti soldi a gennaio per un solo calciatore. Si parla tanto di Kouamè, giovane molto interessante che sembra rientri anche nei piani della Juventus, ma per ora, nulla di ufficiale. Stesso discorso anche per il cagliaritano Barella, giovane interessantissimo ma nessuna notizia ufficiale su un suo eventuale passaggio in azzurro. In fondo, per me fanno fede le dichiarazioni di Ancelotti che ha ribadito che la rosa, così com’è, gli sta bene e non ha bisogno di ritocchi. Dei giovani brasiliani di proprietà del Napoli, Leandrinho sta giocando in Brasile su livelli normali, Vinicius sta facendo molto bene in Portogallo con il Rio Ave. Non credo che il club azzurro possa fare a meno dei suoi top players, Koulibaly su tutti, anche se alcune valutazioni saranno sicuramente fatte”.

 

NM LIVE – Mario Sconcerti: “Verdi vale un nuovo acquisto, Cavani sogno irrealizzabile, ma Milik è tra i più forti in Europa, Meret è un fuoriclasse e Ospina è un lusso come dodicesimo, Napoli in lizza sia per l’Europa League che per la Coppa Italia”

 

MARIO SCONCERTI, editorialista del Corriere della Sera, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Credo che uno come Verdi possa essere come una novità di calciomercato, così come Barella potrebbe essere un ottimo acquisto sia come alter ego di Allan, che come compagno di reparto. In questo momento, però, continuo a preferire il brasiliano. Capisco i sogni dei tifosi, è giusto che si abbiano delle opinioni, ma non sono d’accordo con chi afferma che con Cavani il Napoli sarebbe pari alla Juventus. Inoltre, non credo proprio che una società ricca come il PSG sia disposta a regalare o a privarsi di un giocatore così forte, ma poi perché? Il Napoli, in questo momento ha uno dei centravanti più forti d’Europa ed è Milik e credo che proprio il parco attaccanti sia quello meno bisognoso di ritocchi. Meret è una certezza e sono sicuro che presto lo sarà anche per la Nazionale di Mancini. È un portiere molto bravo e soprattutto continuo, è un fuoriclasse che potrebbe difendere la porta del Napoli per i prossimi dieci, dodici anni. Ospina è un lusso come dodicesimo. Il Napoli ha i mezzi per vincere l’Europa League, insieme ad altre quattro, cinque formazioni, così come è tra le tre, quattro squadre che possono vincere la Coppa Italia".

 

NM LIVE – Deborah Schirru: “La Coppa Italia sarà un buon test per la ripresa del campionato, questo Napoli non ha bisogno di rinforzi perché è forte così, Ancelotti asso nella manica soprattutto in coppa e l’Europa League è alla portata degli azzurri”

 

DEBORAH SCHIRRU, giornalista di DAZN, è intervenuta a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Dopo la sosta, la Coppa Italia, che come ha affermato Mertens è un buon obiettivo, sarà un buon banco di prova per la ripresa del campionato. Il Sassuolo è un’incognita, è partito bene ma ha chiuso il girone d’andata molto male, così come il rendimento attacco/difesa, con molti gol all’attivo ma anche al passivo. Sul mercato mi pongo e vi pongo una domanda: ma il Napoli così com’è ha davvero bisogno di ritocchi? Secondo me no perché la squadra è già forte e completa così. Inoltre, sarebbe sin grandissimo traguardo continuare a tenere in rosa i giocatori più corteggiati come Allan e Koulibaly, casomai con un ulteriore ritocco dell’ingaggio. Cavani è rimasto giustamente nel cuore dei tifosi napoletani, è un attaccante fantastico e chissà che proprio i sentimenti non possano far breccia, anche se con i tempi che corrono è difficile superare i problemi di carattere economico relativi all’ingaggio super che percepisce a Parigi. Non so se Higuain si sia pentito di aver lasciato Napoli, facile parlare adesso, forse doveva credere un po’ di più nel progetto partenopeo, ma credo che tutti i giocatori decidano il loro percorso professionale in base alle aspettative e sicuramente è quanto accaduto con l’argentino. Ho molta fiducia in Ancelotti, soprattutto in Europa League, perché sarà molto difficile recuperare 9 punti a questa Juventus. In questo momento Ancelotti è l’asso nella manica del Napoli, in particolare nelle coppe europee”.

 

NM LIVE – Maurizio de Giovanni: “Dobbiamo essere realisti, il Napoli no acquista giocatori con ingaggi faraonici, attualmente per completare la rosa servirebbero un attaccante da 30 gol, un regista vero e un difensore destro, mi piace Barella, non farei pazzie per Kouamè”

 

MAURIZIO DE GIOVANNI, noto scrittore, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Dobbiamo essere realisti e la letterina a Babbo Natale è una cosa mentre la realtà, purtroppo è altro. Il Napoli non compra né ultratrentenni, né giocatori con ingaggi proibitivi per ovvie ragioni contabili. Oggi Cavani costerebbe di ingaggio uno sproposito, quindi è inutile sognare. Certo, sappiamo che il Napoli è l’unica squadre tra le prime 6 della Serie A, che non ha un goleador da 30 reti a stagione, la seconda carenza è la mancanza del regista, con tutto il rispetto per Hamsik, giocatore e uomo straordinario, che però ha caratteristiche incompatibili con il ruolo di play. C’è anche un’altra mancanza nella rosa azzurra ed è quella del difensore destro. Non credo che arriveranno giocatori importanti, così come credo che non partirà nessuno, anche se sarebbe davvero difficile rinunciare a una vagonata di soldi per uno dei top azzurri, ad esempio Allan. Io farei un investimento su Barella che trovo molto interessante e permetterebbe ad Ancelotti di giocare anche con 4 attaccanti. Kouamè non mi entusiasma, dal Genoa prenderei Piatek, ma non sono elementi che ti cambiano la vita e, in ogni caso, sono nomi che si fanno per la prossima stagione, poi se partirà qualcuno, sono sicuro che la società provvederà adeguatamente. Il comportamento di Koulibaly a Milano non è stato all’altezza dell’uomo e del calciatore ed è stato giustamente punito, ma è spaventoso che non si riescano a proteggere dall’inciviltà giocatori di colore. Il rimedio? Interruzione della partita e sconfitta per 3-0 a tavolino per la squadra i cui tifosi si siano macchiati di cori a sfondo razzista, sia in casa che in trasferta”.

 

NM LIVE – Fulvio Collovati: “Napoli non farti tentare per i tuoi top player, Barella prospetto ideale, per vincere però serve altro, Koulbaly tra i primi tre centrali al mondo, fuori gli incivili dagli stadi, mai più scene come quelle di San Siro”

 

FULVIO COLLOVATI, ex difensore dell’Inter, del Genoa e della Nazionale, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Innanzitutto, auguriamoci che il Napoli non si faccia tentare dalle lusinghe milionarie per i suoi gioielli, poi la rosa può essere migliorabile ed è anche auspicabile, ma è difficile trovare a buon mercato, elementi pari o migliori a quelli che già ci sono. Barella è il prospetto ideale per il Napoli, ovvero, giocatore giovane, già punto di riferimento della Nazionale, molto forte in prospettiva, abbastanza costoso. Io, sinceramente, punterei ad altro per fare il salto di qualità. Mi sono informato su Kouamè, avendolo visto all’opera poche volte, a Genova stravedono per questo ragazzo, anche più di Piatek che sta segnando tanti gol. È un giocatore “ovunque”, atipico, che può ricoprire diversi ruoli, che dà tanto fastidio agli avversari, ma vale lo stesso discorso per Barella. Ripeto, preferisco giocatori alla Koulibaly, uno dei tre migliori centrali al mondo per come interpreta il ruolo e per come riesce ad essere importante per la squadra non solo in fase di contenimento, quello sì che vale tanto. Ho vissuto in prima persona la gara contro l’Inter perché ero lì a commentarla, posso soltanto dire che è inaudito continuare ad offendere una persona solo perché ha il colore della pelle diverso dal tuo. Fuori dagli stadi questi imbecilli incivili e farà bene il Napoli, se alla prossima manifestazione di inciviltà, si fermerà. Spero di non assistere più a quanto ho assistito a Santo Stefano”.

 

 

NM LIVE – Gennaro Iezzo: “Meret e Donnarumma il top in Italia e presto anche nel mondo, Kouamè e Barella sono giovani interessanti ma per vincere servono giocatori esperti, mi piace Lazzari della SPAL, clima irrespirabile negli stadi italiani, a Milano mi sarei fermato”

 

GENNARO IEZZO, ex portiere del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Per un giovane come Meret non è facile fare il portiere a Napoli, ma insieme a Donnarumma, ha tutto per diventare tra i più forti al mondo e saranno quelli che riaffermeranno la leadership mondiale dei portieri italiani. Oggi è più pronto Donnarumma perché ha più Serie A nei guantoni, ma la differenza è solo questa e sicuramente saranno il top per le loro squadre e per la Nazionale. Kouamè, Barella, sono giovani molto promettenti ed interessanti, ma se vuoi vincere serve altro, ma il Napoli ha altre strategie e quindi è più che probabile che i due possano interessare al club azzurro. Ho un altro nome che sicuramente potrebbe fare al caso del Napoli è Lazzari della SPAL. Per chi come il sottoscritto ha giocato in tanti campi e in categorie diverse, è inaccettabile il clima che oramai si respira negli stadi, è ora di dire basta e di far osservare le regole che ci sono e sicuramente sortirebbero un effetto positivo. Se stavo in campo a Milano sarei intervenuto e avrei fatto quello che Ancelotti ha minacciato di fare se dovessero ripetersi quanto accaduto a San Siro”.

Loading...
ULTIMISSIME SOCIAL NETWORK
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in