Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 22
domenica 31 maggio 2020, ore
IL SONDAGGIO
SONDAGGIO NM - Coronavirus, come state trascorrendo le ore a casa?
Leggendo le News dei giornali online
Libri
Social Networks
Serie Tv, Netflix, Tv
Videogames
RISULTATI
VOTA
SOCIAL NETWORK
NM LIVE - Maurizio de Giovanni, Luca Altomare e Eva Gini con Antonio Petrazzuolo su “Napoli Magazine”
12.03.2020 16:59 di Napoli Magazine

NAPOLI - Ventiseiesima puntata di “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Maurizio de Giovanni, Luca Altomare ed Eva Gini.

 

 

NM LIVE - Maurizio de Giovanni: “Abbiamo bisogno enorme di normalità, Napoli ha dimostrato ancora una volta cultura dell’accoglienza e della solidarietà

 

NAPOLI - MAURIZIO DE GIOVANNI, scrittore, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “In questo momento abbiamo un bisogno enorme di normalità e punti di riferimento. È una situazione che non abbiamo mai vissuto, che segnerà una generazione, anche se la mia ha vissuto il colera che però, ricordiamolo, provocò solo una ventina di vittime, contrariamente a quanto, purtroppo, sta accadendo in questi giorni. È tutto molto triste e confrontarsi, anche a distanza, anche virtualmente, è un conforto forte che non dobbiamo disperdere. Penso che il calcio tardi ad adeguarsi per tutti gli interessi coinvolti eppure il mondo del calcio non è immune, come dimostrano le ultime notizie relative a Rugani e Gabbiadini. Per me è inutile anche immaginare di continuare così, nonostante la partita, come evento, poteva rappresentare un momento di svago, di sfogo, per chi deve rimanere chiuso in casa. Ora come ora non riesco ad immaginare una chiusura regolare della stagione, così come non riesco ad immaginarla per l’anno scolastico anziché per i grandi eventi sportivi o culturali e di varia natura. Credo che i playoff possano essere una soluzione interessante ma a patto che vengano rinviati gli Europei, perché non credo proprio ci siano margini per giocarli, a maggior ragione con la formula itinerante prevista. Restando a casa possiamo ritrovare un po’ noi stessi, i rapporti familiari che sono sempre più fugaci, ritrovare la dimensione familiare oltre che casalinga, credo possa essere il lato positivo di questa situazione contingente molto negativa. Abbiamo tutte le ragioni ad essere offesi dalle frasi di Gasperini, nel momento in cui abbiamo dimostrato solidarietà e vicinanza alle popolazioni più colpite che sono tutte al Nord. Voglio ricordare che qui in Campania abbiamo delle professionalità in campo sanitario che sono assolute eccellenze, anche se costrette, spesso e volentieri, a lavorare in strutture inadeguate. Io non voglio nemmeno immaginare cosa si sarebbe detto se questa epidemia fosse partita dal Sud o a causa degli immigrati, immagino già anche la deriva politica che avrebbe preso. Nella sfortuna e nell’emergenza, invece, abbiamo dato ancora una volta dimostrazione di cultura dell’accoglienza e della solidarietà nei confronti di tutti”.

 

NM LIVE - Luca Altomare: “Per uscire dall'emergenza serve la collaborazione di tutti, guardando Liverpool-Atletico mi sono chiesto che senso abbia giocare ancora

 

NAPOLI - LUCA ALTOMARE, ex centrocampista del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Serve la collaborazione di tutti per uscire dall’emergenza e c’è solo una strada: rimanere a casa il più possibile cercando di ridurre al minimo, allo stretto necessario, le uscite. Dobbiamo farcela e possiamo farcela, non abbiamo alternative. Diventa difficile, anche banale parlare di calcio in questo momento, soprattutto ora che è toccata anche a due calciatori e probabilmente succederà ancora. Non sarà facile tornare alla vita di prima, forse vedremo le cose in modo diverso, forse inizieremo a capire che la vera ricchezza è la famiglia e gli affetti più vicini. Guardando Liverpool-Atletico mi sono chiesto che senso ha, sono rimasto basito a vedere tutta quella gente allo stadio. Credo sia venuto il momento di chiudere tutto, anche perché il virus non risparmia nessuno e nessuna nazione può dirsi immune. La situazione è molto difficile anche perché non ci sono precedenti, pensare adesso a come finire il campionato è quasi impossibile perché non si riesce a capire come e quando si potrà riparlare di normalità, mi sembra tutto falsato e sfalsato. Non dimentichiamo poi, che andiamo incontro alla bella stagione e ci sarebbero altri tipi di problemi, poi si vedrà come finire, playoff o altro, in questo momento proprio non riesco ad immaginarmi l’epilogo della stagione”.

 

NM LIVE - Eva Gini: “Nel calcio ci sono interessi importantissimi, ma non vedo alternative allo stop a livello internazionale

 

NAPOLI - EVA GINI, giornalista sportiva, è intervenuta a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Considerata la piega che ha preso questa epidemia forse era giusto fermarsi prima, ma è facile parlare a cose fatte, è andata così ed ora rispettiamo le indicazioni e mostriamo responsabilità. Anche l’UEFA non ha ancora varato misure per tutti mentre invece sarebbe auspicabile una decisione in tal senso, considerato anche quanto affermato dall’OMS che ha classificato il COVID-19 come pandemia. Dietro al mondo del calcio ci sono interessi economici importantissimi, non è una cosa negativa perché il calcio è davvero lo sport che unisce tutti, però non vedo alternative allo stop di tutto il movimento a livello internazionale”.

 

NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: “È inutile fare giri di parole, dobbiamo tutti osservare scrupolosamente le indicazioni del Governo e rimanere a casa

 

NAPOLI - ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Il Napoli continua ad allenarsi nonostante l’emergenza coronavirus che sta colpendo anche il calcio italiano. Ieri sera la Juventus ha reso nota la positività di Daniele Rugani ed è notizia di poco fa, la positività dell’ex attaccante azzurro Manolo Gabbiadini. A loro e a tutti coloro che sono stati contagiati dal virus un abbraccio forte e gli auguri di una veloce guarigione. È inutile fare giri di parole, dobbiamo tutti osservare scrupolosamente le indicazioni del Governo e rimanere a casa, così come ha consigliato anche Lorenzo Insigne, nel video che potete vedere su "Napoli Magazine". Guardando le immagini di Liverpool-Atletico Madrid sono rimasto davvero stupito, è incredibile quanto accaduto in un momento in cui il mondo sta lottando contro questa pandemia, com’è possibile permettere a tutta quella gente, in questo delicatissimo momento, di assistere ad una partita di calcio. Devo dire che sono rimasto allibito anche a vedere le immagini dei baretti napoletani, di tutta quella gente, per non parlare di alcune dichiarazioni davvero incredibili in un momento come questo. Non entro nel merito delle dichiarazioni di Gasperini, che si commentano da sole, non voglio fare polemiche ma voglio solo dire che da Napoli parte una speranza per i contagiati, soprattutto quelli più gravi, sostenuta da una delle tante eccellenze che abbiamo in campo sanitario. Voglio anche sottolineare le iniziative dei giocatori del Napoli e delle loro compagne per sensibilizzare la popolazione sia ad osservare le indicazioni del Governo e sia a stare vicini tanto al personale medico e paramedico quanto agli ammalati. Perché il calcio non si ferma? Purtroppo ci sono tanti interessi che rendono tutto maledettamente più difficile, anche se credo che presto sarà presa una decisione in tal senso e il comunicato dell'UEFA, che ha convocato un vertice proprio alla vigilia di Barcellona-Napoli per decidere il da farsi, nel frattempo, nonostante il ritiro di Inter-Getafe e Siviglia-Roma, si giocheranno tutte le altre partite dell'andata degli ottavi di finale di Europa League”.

 

Loading...
ULTIMISSIME SOCIAL NETWORK
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>