Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XV n° 46
domenica 18 novembre 2018, ore
TUTTI IN RETE
IL FLASH - Rosa Petrazzuolo: "Napoli, ora getta il cuore oltre l'ostacolo"
01.10.2018 21:00 di Napoli Magazine

NAPOLI – Dopo la convincente vittoria del Napoli nel turno infrasettimanale contro il Parma al San Paolo, in una gara in cui nonostante l’ampio turnover scelto da mister Ancelotti gli azzurri hanno dimostrato concretezza e qualità, conquistando tre punti importanti, la squadra partenopea è partita per Torino per il big match con la Juventus capolista, con tutte le premesse per potersela giocare fino in fondo. L’approccio alla gara è stato da applausi, nei primi 20 minuti gli azzurri hanno dominato e trovato anche la via del gol con una rete messa a segno da Mertens, servito da Callejon, ma non è bastato. La Juventus ha preso via via le misure in campo ed ha ribaltato la gara segnando tre gol – doppietta di Mandzukic e rete di Bonucci – ai quali ha ogni volta contribuito il suo campione Cristiano Ronaldo. Sicuramente nel corso della partita ha pesato la gestione dei cartellini da parte dell’arbitro Banti che nel secondo tempo ha espulso Mario Rui per doppio giallo ed in gare tanto delicate tutto si complica giocando con un uomo in meno. Va detto che pur in inferiorità numerica, il Napoli sul 2-1 ha avuto un’occasione importante con Callejon per poter pareggiare, indice del fatto che la squadra ha continuato, per quanto possibile, ad essere reattiva, almeno fino al gol di Bonucci che di fatto ha chiuso i giochi. Si è messo in luce - come già accaduto al suo debutto nella gara col Parma - il terzino Malcuit che è entrato nella ripresa ed ha velocizzato il gioco degli azzurri con i suoi guizzi. Una nota di disappunto è assolutamente doverosa contro i beceri cori che si sono levati dagli spalti dell’Allianz Stadium da parte dei tifosi juventini contro i napoletani e questa volta anche contro l’allenatore azzurro Ancelotti. Da “Napoli Colera” a “Vesuvio lavali col fuoco”, passando per “Napoli usa il sapone”, in questi cori non traspare nulla che possa anche solo lontanamente essere accostato alla goliardia ed ad un sano sfottò tra tifoserie avversarie. Si spera che il Giudice Sportivo tenga conto di quanto accaduto, perchè i comportamenti discriminatori vanno assolutamente stigmatizzati, sempre. Nel post partita mister Ancelotti si è distinto per la sua classe: “I cori contro di me? I soliti, mi consolerò guardando la coppa in bacheca del 2003”, ha affermato riferendosi alla Coppa dei Campioni vinta in finale a Manchester contro i bianconeri. “La Juve può sempre perdere a Napoli” ha inoltre detto l’allenatore azzurro commentando la sconfitta, sapendo come al solito toccare le corde giuste per infondere fiducia nella sua squadra e sottolineando come gli azzurri abbiano comunque messo in campo una prestazione positiva, al di là del risultato finale. Ora la Juventus è al comando in classifica con sei punti di distacco sul Napoli che è secondo, ma il campionato è solo agli inizi ed è troppo presto per gettare la spugna. Il Napoli deve ripartire proprio dai primi 20 minuti del match all’Allianz Stadium per continuare con fiducia il suo percorso di crescita in termini di esperienza e di personalità. Un altro banco di prova importante fa già capolino: mercoledì c’è il Liverpool al San Paolo per una prestigiosa gara di Champions League da affrontare cercando di esprimere al meglio le proprie qualità e con coraggio, perché solo gettando il cuore oltre l’ostacolo si può provare a realizzare i propri sogni.

 

 

Rosa Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

Loading...
ULTIMISSIME TUTTI IN RETE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in