Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 4
lunedì 18 gennaio 2021, ore
TUTTI IN RETE
SKY - Gattuso: "Maradona è una leggenda, resterà sempre con noi, Ghoulam ha fatto molto bene, io non litigo con i giocatori, dico quello che penso, voglio vedere la mentalità di squadra, la città di Napoli? Mi sembra di vivere in Brasile, c'è una gioia incredibile, la gente mi assomiglia"
26.11.2020 23:33 di Napoli Magazine

NAPOLI - Rino Gattuso, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport dopo la vittoria contro il Rijeka. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Maradona? Tanti bei ricordi, ho avuto la fortuna di trascorrere un po' di tempo con lui, di cenare con lui un paio di volte, è morto ma non morirà mai, ha fatto tante cose straordinarie, ha sbagliato nella vita privata ma per quello che ha fatto rimarrà sempre vivo. Dispiace, la città si vedeva che oggi respirava un'aria diversa rispetto a quella che respira quotidianamente. E' stata una grande perdita, ma non morirà mai, è di un altro pianeta, è una leggenda. E' stata una grande perdita ma resterà sempre con noi, spero vada a fare compagnia a tanti personaggi, a mia sorella, va bene così. Abbiamo il dovere di lavorare, dobbiamo continuare, in città se ne parlerà ancora per tanto tempo, ma è così, già se ne è parlato per tanti anni, noi abbiamo il dovere di guardare avanti, abbiamo tanti impegni, giocheremo ogni tre giorni, speriamo di vincere qualcosa di importante da potergli dedicare. Che segnali sono arrivati dalla squadra? Ghoulam ha fatto molto bene, da tempo lavora con continuità, stava solo a me dargli possibilità dal primo minuto, ha fatto molto bene. Le partite sono tutte difficili, se non dai le letture giuste fai fatica, oggi secondo me abbiamo giocato molto meglio dell'andata a Rijeka. Abbiamo sbagliato tanto, dobbiamo aprire di più, ci siamo intestarditi a palleggiare e imbucare, abbiamo fatto meglio di tre settimane fa. Son state dette tante cose non vere, io non litigo con i giocatori, ho detto ai giocatori quello che pensavo, che voglio vedere lo stesso spirito sempre, non vedere che si fanno i professorini e si giudica i compagni, il confronto è stato questo, poi si possono perdere le partite. Se qualcuno pensa che siamo il Barcellona e non dobbiamo perdere mai, va bene, possiamo perdere le gare, ma voglio vedere la mentalità, non mandarsi a quel paese e bisogna giocare da squadra, bisogna dare sensazione di voler continuare, di crederci, di incitare il compagno di squadra. Maradona? Già ieri si respirava aria diversa, qua Diego non è stato solo il campione che ha vinto, è l'orgoglio di questa città che ha visto tante partite di un grande calcatore, ci metteva sempre la faccia, ha fatto sognare un popolo intero, tanti ragazzi si chiamano Diego in suo onore, non so se sia più importante San Gennaro o Maradona, ma se facciamo iun sondaggio penso sia più importante Diego, con tutto il rispetto. Napoli? E' una città particolare, mi sembra di vivere in Brasile, a Rio de Janeiro, peccato ci sia il Covid, qua 24h c'è sempre odore di mangiare, una temperatura incredibile, un popolo con una gioia incredibile, la gente mi assomiglia, sono anni che vivo al nord ma son rimasto terrone dentro, mi sento a mio agio e mi trovo a mio agio".

Loading...
ULTIMISSIME TUTTI IN RETE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>