Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 49
giovedì 2 dicembre 2021, ore
TUTTI IN RETE
VERGARA - L'agente: "Si è fatto conoscere, sa che deve restare con i piedi per terra, ci auguriamo possa avere altre chance"
07.09.2021 12:35 di Napoli Magazine

NAPOLI - A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Davide Pinto, agente di Vergara: “Io ero allo stadio, l’ho sentito stamattina così come l’ho salutato ieri. Il ragazzo è tranquillo e concentrato sull’allenamento pomeridiano. Ovviamente sa che deve stare con i piedi per terra ma si è fatto conoscere dai tifosi che non avevano ancora apprezzato il ragazzo. Conosco il ragazzo da quando aveva 30 cm in meno, conosco le sue qualità e ha sorpreso le persone. Confermo che da quando c’è stato l’infortunio di Zielinski lui è stato aggregato in prima squadra, il ruolo e le caratteristiche sono gli stessi. Spalletti dispensa consigli quotidiani, sa che c’è da lavorare ma i presupposti sono questi lasciano ben sperare. Meglio centrocampo a 2 o a 3? I giocatori di qualità si possono adattare, ovvio che un centrocampo a 3 esalta di più le sue qualità per le spiccate doti offensive. Anche nel centrocampo a 2 però ieri si è destreggiato in mediano. Il suo idolo è proprio Zielinski. Il Napoli Primavera quest’anno fa il campionato di Primavera 1, il livello si è alzato, lui sa che può essere un leader. Il ragazzo al momento è un giocatore della Primavera e lì deve fare la differenza e dimostrare il suo valore. Poi l’annata è lunga, ci auguriamo possa avere altre chance di mostrare il suo valore in prima squadra. La prima cosa che mi ha chiesto era di dargli un voto, fa sorridere e fa capire al tempo stesso il profilo del ragazzo, molto serio ed equilibrato, viene da un’ottima famiglia. Si è preso la soddisfazione della serata ma sa bene che deve tornare con i piedi per terra. Alla fine gli ho dato un 7 pieno, considerato che era la prima esperienza tra i grandi. Lui e Ounas sono state le due note positive ma bisogna ridimensionare tutto: il Napoli era pieno di assenze e in quest’amichevole ha giocato con il freno a mano tirato".

ULTIMISSIME TUTTI IN RETE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>