Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 12
mercoledì 20 marzo 2019, ore
VIDEO
NM LIVE - Gianni Di Marzio, Moreno Ferrario, Francesca Benvenuti, Antonio Corbo e Maurizio Compagnoni su "Napoli Magazine"
28.02.2019 23:28 di Napoli Magazine

NAPOLI - Trentatreesima puntata di "Napoli Magazine Live", programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Gianni Di Marzio, Moreno Ferrario, Francesca Benvenuti, Antonio Corbo e Maurizio Compagnoni.

 

 

NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: “Napoli, rinnovo in arrivo per Milik, ma Icardi lo prenderei subito”

 

ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì, dalle 21 alle 22, su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Al di là di chi scenderà in campo domenica contro la Juventus, ci sarà tutta la volontà di dimostrare il proprio valore in una partita che non sarà mai come le altre. Sono d’accordo con chi sostiene che questa gara dovrà sempre essere onorata in campo e sugli spalti, perché sarebbe sbagliato spogliare questa gara del pathos e del valore emotivo che ti porta con sé. Arbitra Rocchi e speriamo che non ci siano episodi dubbi o polemiche e che, alla fine, vinca chi si dimostrerà migliore sul campo. Mi auguro che il Napoli riesca a prevalere perché lo meritano i tifosi e chi spera che, presto, gli azzurri riescano a vincere il tricolore. Per Milik è in arrivo un bel regalo di compleanno, il rinnovo del contratto fino al 2023, con un ingaggio di circa 3 milioni di euro a stagione, bonus compresi. Non so se le voci su Icardi di questi giorni siano vere, ma credo che un fondamento di verità ci sia, personalmente, se c’è questa possibilità non me la farei scappare”.

 

 

NM LIVE - Gianni Di Marzio: “Insigne-Milik in attacco ma non escluderei la carta Mertens, prenderei subito Icardi per fare il definitivo salto di qualità”

 

GIANNI DI MARZIO, ex allenatore del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Non è facile dire come dovrà giocare il Napoli perché molto dipenderà dallo schieramento della Juventus che, credo, giocherà a tre dietro, con Douglas Costa e Alex Sandro che spingeranno tanto per portare via il risultato e dare la spallata definitiva al campionato. Con 13 punti di vantaggio e ci auguriamo che alla fine siano 10, la squadra bianconera tenterà il tutto per tutto per chiudere i conti. Per il Napoli la vittoria servirebbe sicuramente per caricarsi ancora di più soprattutto in prospettiva Europa League. Insigne è troppo importante per il Napoli sul piano tecnico, ma non trascurerei l’ipotesi Mertens al fianco di Milik, che a Parma hanno giocato molto bene. Per la verità, nell’ultima gara di campionato ho visto molto bene tutto il Napoli, in grande condizione psicofisica e non perché ha segnato 4 gol ma perché, da allenatore, guardo la prestazione nel suo complesso. Zielinski un mese e mezzo fa non era in condizione e forse aveva anche qualche problema mentale, oggi, grazie anche alla fiducia di Ancelotti, è uno dei migliori di questo Napoli, insieme ad Allan, Fabian Ruiz e Koulibaly, potrebbe essere molto importante nella gara contro la Juventus per contrastare un cliente molto difficile come Cancelo. Il Napoli, fino ad oggi, ha fatto benissimo, prendendo giocatori che sono diventati importanti nel tempo, ma manca ancora l’ultimo step per completare l’opera, ovvero, prendere il giocatore che fa la differenza, per questo motivo Icardi lo prenderei subito, senza pensarci su. Ancelotti ha ragione quando afferma che a Napoli ci sono meno problemi e meno pressione rispetto ad altri posti e lo dico per esperienza personale. Ho allenato prevalentemente al sud e spesso è capitato di dover insistere molto per convincere i calciatori ad accettare di giocare nelle squadre meridionali, poi, una volta arrivati non volevano andare più voi e molti di loro, hanno anche preso moglie dalle nostre parti. Ancelotti, evidentemente, per dire queste cose, ha subito sentito la passione di noi napoletani, ma anche la competenza dei tifosi azzurri. Colgo l’occasione per chiarire, dopo aver appreso di alcune polemiche post partecipazione ad un programma tv locale, che sono molto amico di Mario Sconcerti da anni e tra di noi non c’è alcun tipo di astio o problema, amiamo discutere di calcio con grande passione”.

 

 

NM LIVE - Moreno Ferrario: “Napoli-Juventus è la partita, i ricordi più belli sono quelli del 1985 e del 1986, tutti vorrebbero vincere la Champions ma anche l’Europa League non è male, l’impatto di CR7 diverso rispetto a quello decisivo di Diego, contro l’Atletico Madrid la Juventus dovrà fare un’impresa”

 

MORENO FERRARIO, ex difensore del Napoli, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Se mi dite Napoli-Juventus penso immediatamente a quella partita del 1986, ma anche quella dell’anno prima con il gol di Diego su punizione, un dato è certo, che mi sono tolto molte soddisfazioni con la Juventus. Quando vivevo lì, la partita con la Juventus era “la partita”, non una partita come le altre e credo che sia ancora così, a prescindere dal distacco in classifica. Ora che c’è Ancelotti, chi meglio di lui può decidere chi deve giocare, tra l’altro questa gara è importantissima per entrambe le squadre: per la Juventus, per caricare al massimo la sfida con l’Atletico in Champions, ma anche per il Napoli che deve provare ad arrivare fino in fondo in Europa League. Se devi vincere qualcosa devi per forza affrontare squadre sempre più forti e il Napoli deve farsi trovare pronto. È chiaro che tutti vorrebbero vincere la Champions, ma anche l’Europa League non è niente male, vi posso assicurare che vincere in Europa, a prescindere dalla competizione, è sempre molto bello. L’unica cosa che non mi piace di De Laurentiis e che pensa quasi solo a qualificarsi in Champions mentre non ci si deve accontentare e cercare davvero di vincere qualcosa, il Napoli invece, deve aspirare ad arrivare fino in fondo in tutte le competizioni. Io credo che uno come Ancelotti chiama un qualsiasi giocatore, questo viene di sicuro, come accaduto con Benitez che non ha vinto quanto Ancelotti. Faccio un esempio, se Ancelotti vuole un giocatore del Real Madrid e la società chiama questo giocatore dicendo che è un espresso desiderio del tecnico, non credo ci siano difficoltà. Prendere Cristiano Ronaldo non è stato come quando arrivò Diego, che fece aumentare l’autostima e la consapevolezza di tutto il gruppo, il portoghese, al contrario, è arrivato in una squadra che vince da 7 anni consecutivi. Quando parla Ancelotti resto ad ascoltarlo in silenzio come se fossi ancora un calciatore e se resterà a lungo a Napoli, solo sicuro che il gap con la Juventus diminuirà. La Juventus deve segnare subito contro l’Atletico per provare a ribaltare il risultato dell’andata, ma non deve sbagliare nulla. Ricordo la doppia sfida con il Real, riuscimmo a dimezzare lo svantaggio me poi non riuscimmo a completare la rimonta e la Juventus dovrà davvero fare un’impresa, difficilissima e molto complicata”.

 

 

NM LIVE - Antonio Corbo: “Spero che Napoli-Juventus sia uno spettacolo sul campo e sugli spalti, non sono d’accordo con la vendita dei biglietti solo in regione, con Ancelotti tutti hanno una chance, nessuno ha il posto fisso, l’anno prossimo si deve puntare allo scudetto, il Napoli deve provare a prendere Icardi”

 

ANTONIO CORBO, editorialista di Repubblica, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Spero che la partita con la Juventus abbia il conforto di un pubblico numeroso ed entusiasta. Devo dire che la decisione dell’Osservatorio di vietare la vendita dei biglietti fuori regione, penalizza tanti tifosi azzurri non residenti in Campania che invece avrebbero tutto il diritto di assistere alla gara di vertice del calcio italiano, è una limitazione addirittura afflittiva e non corretta. Io sono per una logica diversa, per me anche nel calcio, bisogna abbattere le barriere che dividono, bisogna essere inclusivi, secondo me chi abita a Campobasso o a Cosenza, ha diritto di vedere Napoli-Juventus e il Napoli ha diritto ad incassare più soldi, avere più pubblico al San Paolo non significa favorire il Napoli ma lo spettacolo. Negli ultimi tempi la formazione è stata fatta in base alla qualità degli interpreti e le esigenze tattiche, non ci sono quelli che giocano perché sono come quelli della Vesuviana che hanno gli abbonamenti, come accadeva con Sarri, quelli del posto fisso, con Ancelotti è diverso, ha dato possibilità a tutti e questo gli ha permesso di avere più soluzioni, anche molto interessanti. In questo momento, dopo la sfortunata esperienza in Champions, il Napoli punta sull’Europa. Bisogna vedere come sarà questa stagione, secondo me di transizione, perché per la prossima stagione si dovrà puntare allo scudetto, anche perché la Juventus sempre oramai in una fase crepuscolare per tutta una serie di problemi, non ultimo, quello finanziario, dovuto all’acquisto di Cristiano Ronaldo. Diciamo che il Napoli è in una fase primaverile mentre la Juventus vive il suo autunno. Non dico che Icardi debba essere acquistato, ma il Napoli deve valutare, deve fare uno studio costo-benefici, deve capire cosa può dare un giocatore che sarebbe accolto con tutto il calore, la sincerità e l’entusiasmo possibili, come ha affermato anche Ancelotti. Napoli è una città meravigliosa, sinceramente   aperta allo straniero, è la grande cultura della Napoli capitale, contrariamente a gran parte dell’Italia, che viene accusata sempre più spesso di razzismo e dove si registrano sempre più spesso episodi di razzismo”.

 

 

NM LIVE - Francesca Benvenuti: “Napoli-Juventus sfida mai banale, Milik merita questo momento magico e partirà titolare, eventuali pericoli per gli azzurri più di carattere nervoso, Icardi farebbe comodo ma c’è anche la Juventus, Zaniolo fenomeno a soli 19 anni”

 

FRANCESCA BENVENUTI, giornalista Mediaset, è intervenuta a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Penso che Milik stia meritando questo magic moment e credo che con le caratteristiche di Mertens possa continuare a fare bene, poi Ancelotti ci smentirà tutti, ma bisogna sfruttare il momento d’oro del polacco e quindi, credo che partirà tra i titolari. Napoli-Juventus non è mai una sfida banale, nemmeno con 13 punti di distacco, a patto, però, che non diventino 16. Temo che questa gara, psicologicamente, possa essere più pericolosa per gli azzurri che potrebbero vivere un momento di criticità e questo non deve accadere. Poi, la presenza o meno di Cristiano Ronaldo sposta eccome gli equilibri, anche solo dal punto di vista nervoso. Credo che la storia di Icardi con l’Inter sia praticamente chiusa, ci sono troppi condizionali, la posizione abbastanza netta del club e dell’allenatore, poi dove andrà non è facile prevederlo. Certo il Napoli potrebbe tornare all’attacco, anche se la Juventus sembra effettivamente interessata e non sarebbe facile vincere la concorrenza del club bianconero, per questi motivi non escluderei una destinazione straniera. Quello che impressiona di Zaniolo è la capacità di sopportare pressioni molto forti. Parlando con i suoi familiari, mi hanno raccontato quanto ci rimase male quando andò via dalla Fiorentina, anche se quell’esperienza sicuramente lo ha temprato ed oggi, a soli 19 anni, è davvero un fenomeno”.

 

 

NM LIVE - Maurizio Compagnoni: “Spero in una gara spettacolare tra Napoli e Juventus, Ancelotti punterà sui titolari, Icardi a Napoli potrebbe essere la soluzione, no a James Rodriguez, mi tengo stretto Zielinski, Sarri ha i lucciconi quando parla del Napoli e della città”

 

MAURIZIO COMPAGNONI, telecronista SKY, è intervenuto a "NAPOLI MAGAZINE LIVE", trasmissione che approfondisce i temi d'attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com, e su tutti i canali social di "Napoli Magazine" (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Secondo me assisteremo ad una grande partita, più del solito perché negli anni scorsi, quando c’era meno differenza in classifica, abbiamo assistito a gare molto bloccate, mentre oggi, con un vantaggio così enorme, credo che le squadre giocheranno più sciolte. Mi aspetto una partita spettacolare, con tante emozioni e tanti gol. Credo che Ancelotti opterà per la formazione titolare, con Milik in attacco, centrocampo con Allan, Fabian, Callejon e Zielinski e Koulibaly, assoluto dominatore in difesa. Il Napoli può giocarsela tranquillamente in Europa League, anche se il Salisburgo non è avversario da sottovalutare. Ho letto quanto scritto da Icardi, ci sono dei passaggi anche commoventi relativamente al rapporto con la tifoseria, ma ce ne sono anche di polemici nei confronti, forse del club, forse del tecnico. Il problema dell’argentino è che vuole una grande squadra, ma dopo quanto accaduto, un grande club prenderebbe Icardi? Napoli potrebbe essere una soluzione ideale, anche e nonostante Milik che sta dimostrando di meritare la maglia azzurra. È plausibile credere che il Napoli, che ha conti a posto e possibilità di spendere sul mercato, come ha affermato anche polemicamente De Laurentiis, possa prendere tanti giocatori forti, il problema resterebbe l’ingaggio. James Rodriguez? No, non mi piace e credo troverebbe difficoltà in Italia, mi tengo decisamente stretto Zielinski. Il polacco ha grandissime capacità e, come mi disse Sarri, ma anche Giampaolo, se si convince dei suoi mezzi, può davvero diventare un grandissimo. Sarri quando parla del Napoli ha i lucciconi, ha un rapporto davvero viscerale con la città e la maglia azzurra”.

Loading...
ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in