Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 40
lunedì 26 settembre 2022, ore
VIDEO
PRESS CONFERENCE - Napoli, Spalletti: "Ho avuto tempo per scegliere" e Anguissa: "Avverto grande fiducia"
13.09.2022 20:48 di Napoli Magazine

GLASGOW - L'allenatore Luciano Spalletti e il centrocampista Frank Anguissa hanno parlato in Press Conference, all'Ibrox Stadium di Glasgow, alla vigilia di Glasgow Rangers-Napoli di Champions League. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".

 

 

Luciano Spalletti, all. del Napoli: "Dobbiamo farci trovare pronti in questo stadio qui. Il giochino del chi gioca che piace ad ADL? Aver un giorno in piu' ti permette di poter pensare un po' di piu' alla formazione. Quando sei risicato devi scegliere prima, in questo caso ho avuto qualche ora in piu' per pensarci. Facciamo le condoglianze a tutta la Nazione per la perdita della regina. I ragazzi li vedo molto piu' sicuri e tranquilli. Sappiamo che troveremo un ambiente non facile, ma ce la giochiamo. Ho pensato subito che il nostro fosse un girone per i sentimentali del football, perche' ci sono squadre storiche. Non è così semplice giocare queste partite. I Rangers hanno perso le ultime 2 gare? Loro subiscono la differenza quando giocano in casa e quando giocano fuori. Qui come a Firenze? Il clima che si trova in questo stadio è diverso. Leggevo le interviste degli ex dei Rangers che confermavano quest'aspetto. Confido in una prestazione diversa dal normale. Non dobbiamo copiare il loro atteggiamento. Dobbiamo giocare come sappiamo, prendendo palla e giocando. Simeone titolare? Anche Capello e Costacurta, con cui parlavo prima, avevano questa curiosità. Io ho fatto giocare il piu' fantasioso. Pensavo di poter gestire meglio la gara con lo Spezia nella loro meta' campo. Di corsa Raspadori ha fatto piu' di alcuni miei centrocampisti, probabilmente contro i Rangers servira' qualcosa di diverso. Non si perde niente ne' con Simeone ne' con Raspadori. Simeone attacca di piu' la profondita'. Lui va oltre la tribuna a vedere che roba trova. Simeone e' fortissimo, mi chiede di giocare anche i trenta secondi in cui gli spiego cosa fare prima di entrare in campo. Novità di formazione? Non lo so, dipende come l'avete pensata voi. Le partite sono ancora poche, anche se così ravvicinate. Siamo a posto. Se si inizia gia' a sentire la fatica, quello che puo' dare fastidio sono gli ultimi 20 minuti. Noi ormai abbiamo cambiato tanto. Abbiamo la sicurezza e convinzione che questo tipo di partite diano qualcosa in piu'. E' come essere alla vigilia di Natale, vado a scartare i regali sotto l'albero giocando queste gare di livello. Questa e' una competizione che ti rende felice. Un messaggio per i tifosi rimasti fuori? E' la vera penalita' che abbiamo, non poter fare il turnover con i nostri tifosi che non ci saranno. Avremo la possibilita' di vederli davanti alla tv per essere al nostro fianco. Lo percepiamo questo discorso, averli qui ci avrebbe dato una mano. Sappiamo pero' che loro ci guarderanno e saranno li' a soffiare e spingere dalla parte giusta, e noi avvertiremo questa loro forza e questa loro qualità. Voglio fare i complimenti a De Giorgi e Giannelli per la Pallavolo italiana e l'in bocca al lupo alla Nazionale italiana di basket per la finale da disputare".

 

Frank Anguissa, centrocampista del Napoli: "Faremo di tutto per vincere questa partita, abbiamo le qualità per farlo. Andiamo avanti partita dopo partita. Il Rangers e' una buona squadra, dobbiamo stare attenti. Sarà una partita molto difficile. Siamo qua per vincere, come squadra e come la famiglia che siamo. Il Rangers gioca a casa, dobbiamo essere concentrati. Dimentichiamo la vittoria con il Liverpool, consapevoli che il Rangers non va sottovalutato. L'esordio in Champions e' stato molto positivo per me. Sono contento per quello che ho fatto vedere e per i complimenti ricevuti, grazie, ma ora pensiamo alla prossima sfida. Sono contento perche' abbiamo vinto, quando la squadra gioca bene anche io gioco bene. Non è cambiato nulla rispetto all'anno scorso. Sento la fiducia del mister. L'anno scorso dovevo segnare di piu', non penso di essere cambiato tanto. Sicuramente mi sento piu' sicuro di me. So che posso segnare, ci sono pure gli attaccanti, vincere e' cio' che conta. Per vincere dobbiamo rispettare i nostri avversari. Ho visto dei video dei Rangers, ci sara' un'atmosfera incredibile. Siamo pronti. Non dobbiamo commettere l'errore di pensare che sara' facile. Dobbiamo giocare da squadra, perche' tutto puo' succedere. Tifosi del Napoli assenti? E' difficile giocare senza i nostri tifosi, ma sono sempre con noi, ci spingono sempre, dobbiamo dare tutto in campo. In Italia o qua, i tifosi sono nei nostri cuori. Rivincita nei confronti della Premier? Non e' una rivincita. Non so se questo e' il momento piu' bello della mia carriera. Nel calcio tutto puo' succedere".

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>