Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 48
sabato 28 novembre 2020, ore
VIDEO
VIDEO CONFERENCE - Napoli, Gattuso: "L'Europa League è un obiettivo", Mertens: "Più spazi con Osimhen"
21.10.2020 18:17 di Napoli Magazine

CASTEL VOLTURNO (CE) - L'allenatore Rino Gattuso e l'attaccante Dries Mertens hanno parlato in Press Conference alla vigilia della sfida di Europa League tra Napoli ed AZ Alkmaar. Ecco quanto raccolto da "Napoli Magazine".

 

 

Rino Gattuso: "L'Europa League è un obiettivo. Siamo contenti di giocare l'Europa League. E' importante giocarla, dopo la vittoria della Coppa Italia. Dobbiamo fare bene ed impegnarci per passare il turno. Turn over? Ci saranno 3-4 giocatori che non hanno giocato contro l'Atalanta. Ci ho sbattuto i denti. Quando ero al Milan ho provato a cambiare anche 8 giocatori. Spero di fare le scelte giuste, non faremo tantissimi cambi in Europa League. Metteremo sempre la migliore squadra in campo. Con il covid abbiamo ancora Elmas e Zielinski positivi: quando torneranno dovranno dovrare la condizione giusta. Elmas può fare anche l'attaccante esterno. Timori di nuovi contagi? C'è timore, ma anche preoccupazione come l'abbiamo avuta col Genoa. C'è il timore anche quando si va fuori e si sta a casa. Tra biglietteria e sponsor si stanno perdendo tanti soldi. Il calcio è un'azienda. Con i rientri di Zielinski ed Elmas le scelte saranno più difficili. Dobbiamo avere sempre benzina nelle gambe. Abbiamo una squadra forte con tanti giocatori bravi. Sono contento di avere una rosa competitiva a diposizione. L'Europa League rappresenta tanto per me, per noi, per i nostri giocatori e il club. Sembra che giochiamo contro una squadra di scappati di casa, non è così. L'AZ Alkmaar era a pari punti con l'Ajax. Mancherà solo uno che gioca titolare. Sappiamo che dovremo fare fatica. Per passare il turno dobbiamo impegnarci. Le partite si preparano durante la settimana. Se vuoi trovare l'equilibrio, bisogna giocare a calcio. Ci alleniamo con grande entusiasmo. E' bello allenare questo gruppo, riusciamo ad esprimerci al massimo. Abbiamo il dovere di far giocare la squadra sempre al massimo. Bisogna saper soffrire. Questa squadra è tanta roba. Dobbiamo migliorare l'aspetto mentale. Piu' partite faremo e piu' miglioreremo. Difficile dire se l'Europa League puo' essere l'obiettivo stagionale, sono chiacchiere da bar. Il nostro obiettivo principale e' tornare in Champions League, poi vedremo dove possiamo arrivare. Dobbiamo migliorare l'aspetto tattico. Mi piacerebbe fare una pressione super offensiva. Come ha detto Mertens, dobbiamo portare 4-5 uomini in attacco. Questi miglioramenti partiranno dagli allenamenti, anche se giocando ogni 3 giorni non sarà facile. Staremo meno sul campo e più in sala video. Più facile riportare il Napoli in Champions passando per 38 gare di campionato o vincendo l'Europa League disputando 15 gare? Boh".

 

Dries Mertens: "Due anni di contratto se bastano per vincere? Speriamo di si, speriamo che arrivino anni importanti. E' un pò brutto questo periodo, non poter andare in Nazionale è stato un pò brutto. Dobbiamo restare con la mentalità positiva, abbiamo lavorato bene, questo ci porterà a vincere altre partite. Sogno di arrivare fino in fondo a questa competizione. Prendiamo l'Inter, hanno fatto bene l'anno scorso e vogliamo fare bene anche noi. Arrivare fino in fondo all'Europa League sarà importante per tutti noi. Il Napoli è competitivo? Si e no. Più allenamenti passano e più miglioriamo. Stiamo lavorando bene e tutti i giorni stiamo crescendo. La spalla? Sto bene. Con Osimhen il mio gioco è cambiato tanto. Ci permette di dare profondità al nostro gioco. Con Lozano, Osimhen e Politano le difese si allargano. Possiamo migliorare. Contro l'AZ serviranno tante motivazioni. Si vede che stiamo cercando come migliorare il gioco con il nuovo modulo. I momenti difficili non mancheranno. L'AZ ha giocatori fortissimi, giovani, con un grande futuro: se non stiamo svegli possiamo prendere tanti gol. Cos'è cambiato? Ci sono più giocatori in area. Quando giocavo come prima punta non andavo sempre nello spazio. Ho sempre giocato, i compagni mi portano via la difesa e arriva lo spazio per concludere".

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

Loading...
ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>