Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 44
lunedì 25 ottobre 2021, ore
VIDEO
VIDEO DIRETTA - Napoli, Gattuso: "Niente calcoli, critiche giuste" e Meret: "Spogliatoio unito"
24.02.2021 19:00 di Napoli Magazine

NAPOLI - L'allenatore del Napoli, Rino Gattuso, ed Alex Meret, portiere del Napoli, hanno parlato in Press Conference alla vigilia dei sedicesimi di finale di ritorno di Europa League. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".

 

 

Rino Gattuso, allenatore del Napoli: "Gli infortunati? Koulibaly e Ghoulam erano a disposizione a Bergamo e saranno disponibili. Abbiamo perso Osimhen. Demme e Hysaj stanno facendo un lavoro specifico, ma non sono ancora pronti. Mertens non e' al 100%, ha dato 10-15 minuti di autonomia. Vedremo se ci sara' bisogno di lui. E' fuori da parecchio tempo. Politano centrale? Non faccio nomi, vediamo. Puo' giocare anche Elmas centrale. Stiamo attraversando un momento negativo. Stiamo facendo prestazioni al di sotto delle nostre possibilita'. Indossiamo una maglia storica, rappresentiamo una maglia fantastica. Il primo responsabile sono io. Vanno migliorate le prestazioni. Quello che stiamo facendo non basta. Momento brutto per risultati e infortuni. Parliamo il meno possibile. Facciamo piu' fatti. Dalla squadra mi aspetto di partire meglio rispetto alla gara di andata. Ci siamo fatti sorprendere. In questo momento la squadra deve leggere bene queste situazioni. A Bergamo abbiamo preso 4 gol evitabili. La squadra deve annusare il pericolo. Contro la Juve, a tratti la fase difensiva e' andata bene. Dobbiamo mettere in campo qualcosa in più. Mi viene da ridere quando sento dire che non ci sono obiettivi. E' chiaro che dobbiamo valutare anche in che condizioni siamo arrivati a queste partite. Noi e la Juventus siamo le squadre che hanno giocato di più. Chi è entrato ci ha fatto vincere tantissime partite. Siamo con l'acqua alla gola. In questo momento bisogna ringraziare i giocatori per come stanno stringendo i denti. Ci alleniamo poco. Giocare di reparto, palleggiare dal basso, se non l'alleni fai fatica. Con una settimana tipo di allenamento sarebbe diverso. Impresa col Granada o giusto crederci? Impresa, o crederci, e' lo stesso. Dobbiamo essere bravi a non dargli campo. E' una squadra che non molla mai, hanno caratteristiche particolari, hanno il dovere di provarci. I ragazzi ci credono. Nel calcio non si sa mai. Le critiche sono meritate. La grande responsabilità è la mia. E' giusto che vengo massacrato. Champions via Europa League o quarto posto in campionato? Non si fanno calcoli. Sono da tanti anni nel mondo del calcio. Si entra in campo per vincere, le difficolta' ci sono. Anche l'altro giorno dicevano che butto le mani avanti coi ragazzi della Primavera. Tanto al kg va bene. Abbiamo il dovere di provarci. L'obiettivo e' fare di tutto per vincere la partita".

 

Alex Meret, portiere del Napoli: "Differenze con la linea difensiva con Juve, Atalanta e Granada? Non cambia molto, quello che dobbiamo fare e' sempre lo stesso. Dobbiamo essere molto attenti. Sarà fondamentale la fase difensiva. All'interno dello spogliatoio va tutto bene. Ci crediamo alla qualificazione. Riuscire a passare il turno potrebbe darci una spinta per le prossime partite. Contro la Juve la fase difensiva e' stata ottima, contro l'Atalanta non ha funzionato qualcosa, con il Granada dovevamo fare meglio. Bisogna fare piu' attenzione. La costruzione dal basso? E' fatta per evitare problemi. Lavoriamo duro per migliorare".

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com 

ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>