Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 32
giovedì 5 agosto 2021, ore
VIDEO
VIDEO - Napoli, ecco il Calendario 2021, Formisano: "Anno particolare", Insigne e Petagna: "Divertente farlo"
21.12.2020 14:34 di Napoli Magazine

CASTEL VOLTURNO (CE) - Si è tenuta, in conferenza zoom, la presentazione del Calendario 2021 della SSC Napoli. Ad illustrarne le novità l'head of operations del club, Alessandro Formisano, insieme agli attaccanti Lorenzo Insigne ed Andrea Petagna. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".

 

 

Alessandro Formisano, Head of Operations della SSC Napoli: "Siamo alla presentazione del Calendario 2021, un appuntamento annuale che ci accompagna da tanto tempo. E' stato un anno particolare. Quando penso al modo in cui e' stato realizzato il calendario penso al concetto di resilienza, proviamo a distinguerci. Normalmente scattiamo le foto del calendario quando il mercato e' chiuso, invece l'abbiamo realizzato a mercato aperto. Grazie a Diego Santangelo e al suo staff abbiamo creato un prodotto che non ha perso essenza. Siamo al 14° anno di calendario. Normalmente abbiamo sempre avuto un backstage. Con la clip abbiamo voluto cogliere l'essenza del nostro sentimento, con aforismi, ogni pagina ha un proverbio. Il 2020 lo vogliamo lasciare alle spalle. Il calendario e' in edicola dal 22 dicembre a 8,90 euro con il Corriere dello Sport, lo si puo' ordinare anche fuori dalla Campania, disponibile anche sul sito ufficiale del Napoli. All'interno del calendario abbiamo reso omaggio a Maradona con un paio di pagine, ma non e' il calendario di Maradona, non lo utilizziamo come traino per le vendite. Anima napoletana per i nuovi arrivi? Basta stare accanto a Insigne. Non ho un calendario preferito. Il calendario e' sempre andato di pari passo con la nostra situazione attuale. Ricordo Reja che fece dei tuffi sulla spiaggia di Castel Volturno. Sono tutti bellissimi e raccontano una storia. Il calendario e' intriso di napoletanità. "Adda passà a nuttat". Il piu' mattacchione? Prevale lo spirito. Il primo calendario lo abbiamo fatto qui dentro, era il nostro garage, c'era un cannone che sparava aria calda. Quelli che si affacciavano sul set chiamavano gli altri. E' stato un anno difficile, diverso dagli altri. Si sono costruite storie ed aneddoti".

 

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli: "Spero che il 2021 sia l'anno buono per il Napoli e per la Nazionale. Pensiamo al Napoli, per la Nazionale c'è tempo. Stiamo lavorando duramente ogni giorno. Vogliamo dare soddisfazione ai nostri tifosi. Dispiace per quanto successo a Milano, un capitano non deve lasciare la squadra in 10. Con gli infortuni di Mertens e Osimhen, dovevo stare piu' attento. Restiamo concentrati. Vogliamo fare risultato a tutti i costi. Non c'e' stato il backstage, ma le risate per realizzare il calendario non mancano mai. Con un sorriso speriamo di portare qualcosa di positivo nelle case dei napoletani. Sono a Napoli da tanti anni. Ho giocato con tanti giocatori forti, abbiamo una grande rosa, siamo un gruppo unito. Abbiamo una rosa piu' forte rispetto agli altri anni. Le assenze si fanno sentire, ma non devono essere un alibi. Non abbiamo vinto contro la Lazio, ma se stavamo bene fisicamente e mentalmente avremmo potuto vincere. Pensiamo alla sfida di mercoledì. Il Torino verrà agguerrito, ci faremo trovare pronti. Sicueramente c'era un po' di stanchezza nei miei compagni, dopo la gara con l'Inter. Contro le squadre forti le energie mentali si fanno sentire. Eravamo tutti sul pezzo. Penso sia stato un calo mentale, piu' che fisico. Dispiace. Vedendola da casa, la Lazio non ha fatto tanto rispetto a noi. Il Napoli e' mancato un po' sotto porta. Il ritiro di quest'anno non e' punitivo, ma per stare concentrati. Vogliamo affrontare la partita nel miglior modo possibile. Sono stato malissimo a seguire la partita da casa. E' stata una scelta collettiva. Poi abbiamo 5-6 giorni per stare con le nostre famiglie. E' solo un giorno in piu', dato che saremmo andati in ritiro alla vigilia. "Adda passà a nuttat".

 

Andrea Petagna, attaccante del Napoli: "Con la Lazio è stata la partita piu' brutta da inizio anno. Ci puo' stare una sconfitta. Pensiamo ad un Natale sereno. A Milano abbiamo giocato bene. Col Torino non sara' facile, andiamo in ritiro. Per me e' stata la prima esperienza. Possiamo regalare un sorriso alla nostra gente. In una stagione un passo falso puo' starci. Dobbiamo restare concentrati. Mercoledi' faremo una grande partita per portare i tre punti a casa".

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME VIDEO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>