Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 38
venerdì 18 settembre 2020, ore
CALCIO
IL PARERE - Capuano: "Osimhen lo conosco molto bene, è un acquisto azzeccatissimo dal Napoli"
11.08.2020 22:30 di Napoli Magazine

Ezio Capuano, allenatore, è intervenuto ai microfoni de "I Tirapietre", programma radiofonico in onda sulle frequenze di Radio Amore Campania: "Napoli in Champions League? Giocare contro il Barcellona non è mai facile per nessuno. L'inizio della squadra di casa è stato devastante, Gattuso l'aveva preparata soprattutto per non prendere goal, ritengo che gli iberici siano nettamente più forti degli azzurri. Sarebbe stata una impresa fare risultato al Camp Nou. Adesso si dicono tante cose, col senno di poi, dico che il Barcellona è più forte del Napoli, i primi minuti sono stati devastanti, negativi per il Napoli, positivi per i blaugrana. Pirlo alla Juventus? E' stato un grande giocatore, una persona molto perbene, non lo so però... avere questa possibilità senza aver mai allenato: è stata una scelta molto coraggiosa. Gli allenatori devono fare gavetta, esperienza, dargli la Juventus senza aver mai allenato è una scelta molto coraggiosa, ribadisco. Osimhen? Lo conosco bene, lo conoscono tantissimi. E' un giocatore importante, un acquisto azzeccatissimo, da Napoli, e farà sempre bene. Battuta su Mertens? Eravamo in un salotto televisivo, c'era caciara, dissi che giocava poco perché era stato preso come sostituto di Insigne. Ricordo al primo anno giocò veramente meno partite. Il merito va dato a Sarri che lo mise centrale, dove ha fatto molti gol. Il mio modello? Senza mezzi termini, dico Sacchi, l'allenatore che ha rivoluzionato il calcio, ma non solo quello italiano. Il primo allenatore che ha saputo dare equilibrio e distribuzione e qualità del gioco. Sarri? A lui piace allenare la squadra, non gestirla. Ma quando arrivi a certi livelli devi essere un bravo gestore. 3-5-2? Ho fatto la tesi di laurea a Coverciano su questo modulo e già lo facevo da cinque anni, c'erano altre mode, tipo il 4-4-2. Mazzarri si sparò la posa? Arrivò molti anni dopo di me".

Loading...
ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>