Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 50
giovedì 8 dicembre 2022, ore
CALCIO
IL PARERE - Orrico: "Il Napoli è più maturo dell'anno scorso"
04.10.2022 13:24 di Napoli Magazine

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Corrado Orrico, ex allenatore dell'Inter ed attuale opinionista Sky:

 

Sono tanti i nomi accostati alla panchina dell'Inter...

 

"Si tratta di uno squadrone, eppure i risultati sono negativi. È inevitabile, dunque, mettere in discussione l'allenatore. Dopo un buon avvio, la situazione dei nerazzurri è degenerata, attualmente manca una voce grossa per dare una scossa".

 

Il ritorno di Lukaku potrà essere un valore aggiunto per Inzaghi?

 

"Il belga non risolverà il travaglio iniziato circa un mese fa. La squadra non può perdere un numeroso così elevato di partite. Non accetto il comportamento dei calciatori della squadra. Con il Barça sarà una bella gara, mi auguro che i nerazzurri ritroveranno la vittoria. Incontrare gli spagnoli può rivelarsi utile per stimolare l'ambiente e trasmettere la rabbia agonistica ormai perduta".

 

È necessario continuare con il tecnico italiano?

 

"Simone meritava rispetto, ma ormai servono risposte. La squadra non è unita, il tecnico dovrà toccare l'orgoglio dei giocatori. Mi auguro che il problema si risolva. La situazione economica non è felice, ci sono valori finanziari da salvare. Si attende un segnale da parte del gruppo, i presupposti sono numerosi".

 

Questa sarà si disputerà Ajax-Napoli...

 

"Il club azzurro è colma di sapienza, sa far tutto. I lancieri hanno caratteristiche di prim'ordine, possono contare su una decennale tradizione vittoriosa".

 

Differenza del Napoli rispetto allo scorso anno?

 

"La squadra ha raggiunto una maturità piacevole da contemplare. Si intravede ongi forma di pensiero calcistico. Con il Toro, gli azzurri hanno saputo utilizzare diversi metodi, c'erano differenti pensieri calcistici in campo".

 

Pensieri sull'Atalanta e sul nuovo sistema di gioco?

 

"È cambiato il gioco della squadra. Prima gli avversari erano in preda alla lorda asfissia, ma attualmente stanno sfruttando tanti contropiedi, come anche il Napoli. L'Atalanta non ha la stessa eleganza degli azzurri, ma i valori messi in campo sono di prim'ordine, anche perché conducono alla vittoria. Non si tratta del cosiddetto 'catenaccio'. I nerazzurri possono puntare il ritorno nelle coppe seguendo questa scia. De Roon è formidabile, Koopmeiners, invece, è sapiente, sono due grandi calciatori".

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>