Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 42
sabato 16 ottobre 2021, ore
CALCIO
MILAN - Pioli: "Contro la Juve qualità e spirito di squadra, ma troppi errori sul gol"
19.09.2021 23:17 di Napoli Magazine

Non è stata una partita facile per il Milan di Stefano Pioli che ha dovuto affrontare una delle migliori versioni della Juventus di questa stagione. Il gol di Rebic ha permesso ai rossoneri di uscire dallo Stadium con un punto e mantenere, momentaneamente, il primato in classifica. Proprio l'allenatore del Milan ha rilasciato alcune dichiarazioni a DAZN: "Siamo venuti qui per vincere la partita, poi abbiamo trovato una Juventus migliore di noi nei primi venti minuti. Sicuramente abbiamo fatto molto meglio nel secondo tempo, è sicuramente una prestazione positiva. Rebic è un giocatore che ha grandissima intensità, ci sta dando una mano in una porzione di campo dove adesso non abbiamo Ibrahimovic e Giroud. Ha giocate capace di rompere le partite. Forse lo scorso anno per vincere queste partite dovevamo sperare in un miracolo, adesso dobbiamo essere consapevoli di poter vincere queste partite. Abbiamo provato a vincerla fino alla fine. Oggi abbiamo giocato di tempo effettivo 48 minuti, appunto facciamo fatica in Europa: troppi fischi, troppe proteste e troppe pause. Sono troppo pochi 48 minuti di tempo effettivo, bisogna alzarlo per migliorare in campo europeo".

 

Quanto le è mancato un terminale offensivo come Giroud o Ibrahimovic?
"Non abbiamo fatto una prestazione inferiori alle precedenti, oggi abbiamo giocato contro la Juventus. Abbiamo giocato un buon calcio, abbiamo subito un gol commettendo troppi errori. E' chiaro che i giocatori importanti mancano sempre, non manca la qualità e lo spirito di squadra. Abbiamo provato a vincere per tutta la gara".

 

Avete avuto difficoltà a destra?
"Non sembra abbiamo fatto bene, hanno invece fatto bene loro con Dybala e Rabiot. La collaborazione tra Saelemaekers e Tomori poteva essere migliori, la Juventus ha fatto grandi giocate che poi hanno anche illuso la prima nostra pressione".

 

Quanto è contento della crescita dei giovani?
"Moltissimo, sono felicissimo. Ho sempre notato grande disponibilità e volontà di superare momenti difficili, sono ragazzi tenaci che credono in quello che si fa".

ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>