Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 33
mercoledì 12 agosto 2020, ore
CALCIO
SERIE A - Fiorentina-Sassuolo 1-3, Defrel e Muldur inguaiano la Viola
01.07.2020 23:55 di Napoli Magazine Fonte: Sportmediaset

Al Franchi, nella 29esima giornata di serie A, la sfida tra Fiorentina e Sassuolo termina con il risultato di 1-3. A decidere una doppietta di Defrel (24° rig. e 35°) e una rete di Muldur al 61°, con i toscani inermi di fronte alle ripartenze degli uomini di De Zerbi, colpiti solo da Cutrone all’89°. Il Sassuolo, con questi 3 punti, sale a quota 37, staccando proprio la Fiorentina, che resta a quota 31, a +6 dal terzultimo posto. Due squadre in cerca del rilancio: così si sono presentate sul terreno del Franchi la Fiorentina, dopo il pari contro il Brescia e la sconfitta subìta contro la Lazio e il Sassuolo, che ha ufficializzato il rinnovo di De Zerbi fino al 2021, reduce dal doppio 3-3 contro Inter e Verona. A spuntarla è proprio la squadra del tecnico bresciano, che ha letteralmente annichilito la viola, soprattutto con un primo tempo tutto pressing e ripartenze, grazie anche ad un super Defrel. Iachini, tecnico dei toscani, privo di Caceres e Vlahovic, ritrova Chiesa, assente a Roma, ma non la verve dei suoi, che nella prima frazione subiscono la velocità del duo Boga – Djuricic. Quest’ultimo, atterrato da Castrovilli in area di rigore dopo una ripartenza fulminea del Sassuolo, permette a Defrel di andare dal dischetto e freddare Dragowski (24°). La Fiorentina va letteralmente al tappeto e una manciata di minuti dopo, con un’azione molto simile, subisce l’ennesimo contropiede dopo calcio d’angolo a favore: l’imbucata di Djuricic per Defrel vale il raddoppio per i biancoverdi (35°). Il secondo tempo di Ribery e compagni, anche con l’ingresso di Cutrone per Lirola, parte con un piglio apparentemente migliore: al 55° è capitan Pezzella, di testa, a cogliere il palo, ma Castrovilli al 61° si fa rubare ingenuamente la palla in area da Muldur, che fredda Dragowski e mette il timbro su una serata davvero da horror. La tristezza cala sulla squadra di Iachini, che sfrutta qualche sporadica iniziativa di Sottil, subentrato per Ribery, ma non riesce mai davvero a rialzare la testa, se non con la gran voglia di gol di Cutrone, che all’89° sfrutta l’assist di Duncan e buca Pegolo per il gol della bandiera. De Zerbi, nel finale, regala l’esordio in Serie A al giovanissimo Ghion e per la terza partita di fila i suoi segnano tre reti agli avversari, ma questa volta valgono il bottino pieno e un piede e mezzo nella salvezza. La Fiorentina, invece, dovrà sudare ancora per tenere lontane le squadre che stanno dietro e salvare così una stagione condita da qualche alto e molti bassi.

Loading...
ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>