Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVI n° 38
domenica 22 settembre 2019, ore
IL SONDAGGIO
RISULTATI
VOTA
CALCIO
SERIE A - Longhi: "Il Napoli dovrà essere insieme all'Inter la concorrente della Juventus"
12.09.2019 11:49 di Napoli Magazine

Bruno Longhi ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Sportiva:


SUL NAPOLI: "De Laurentiis si è dovuto rassegnare davanti al rifiuto di Icardi, forse per fare uno sgarbo all'Inter. A volte ci illudiamo che l'acquisto strombazzato sia quello che fa la differenza, ma spesso l'acquisto intelligente è più funzionale".


SULL'INTER DAVANTI AL NAPOLI AI NASTRI DI PARTENZA: "Non c'è solo una griglia, ce ne sono tante. Una per ogni testata. Ci sono dei giocatori nel Napoli, come Koulibaly, che sono in ritardo di condizione, può aver influito. Sicuramente il Napoli dovrà essere insieme all'Inter la concorrente della Juventus".


SULLE ROSE AMPIE: "Il calcio di oggi non è più quello degli anni '80, è normale avere rose molto ampie. La Juventus ha cercato di cedere qualche giocatore, ma ha trovato delle difficoltà che non dipendevano da lei. C'è stato un eccesso di fedeltà".


SU CALHANOGLU: "Era uno dei preferiti di Gattuso. Ha i colpi ed il tifo, ma resta sempre in sospeso aspettando che dia prova di continuità. Il discorso riguarda tutto il Milan: ci sono tanti giocatori rossoneri che devono fare il salto di qualità per puntare alla Champions. Nella squadra di Giampaolo manca il campione, il leader. Servirà tempo. Bonaventura? Mi auguro che torni ad essere il giocatore di qualche anno fa".


SU SUSO: "C'è un'enorme differenza tra il Suso schierato esterno, che può far fare il salto di qualità al Milan, e quello a mezzo servizio impiegato come fantasista puro".


SU MARTINEZ: "Si è detto che Sanchez avrebbe maggiori chance di giocare contro l'Udinese, ma la soluzione spetta a Conte che ha possibilità di vedere i giocatori in allenamento. Io metterei Martinez, ma dipende dalle sua condizioni dopo gli impegni con l'Argentina".


SU CHI PUO' RIENTRARE ALL'INTER PERIC, NAINGGOLAN E ICARDI: "Dipende da quello che sarà il loro rendimento in questa stagione. Quello che ha meno possibilità di tornare è Icardi, perché la frattura con la società è insanabile. Qualche chance in più, forse, ce l'ha Perisic, ma non dimentichiamoci che ora gioca nel Bayern di Monaco del connazionale Kovac. C'è sicuramente feeling".


SUL NAPOLI: "Non sarebbe giusto pensare che con un solo acquisto sia in grado di azzerare il gap con la Juventus".


SULLA SUPER CHAMPIONS: "E' impensabile mangiare sempre caviale, altrimenti per le gare eccezionali dovremmo sfidare squadre di Marte".


SU MILINKOVIC- SAVIC: "Lotito ha atteso l'arrivo di un'offerta all'altezza della stima che è stata fatta sul valore del giocatore, ma non è arrivata. E' un giovane con margini di miglioramento, forse è stato messo in conto anche questo".


SUL CASO NKOULOU: "Le scuse sono come minimo doverose. Il coltello dalla parte del manico ce l'hanno sempre i giocatore, ma questa vicenda è fuori da ogni logica. Sei un tesserato sotto contratto, se la società dice che devi giocare te giochi".


SULLE FAVORITE IN SERIE B: "Non è mai facile, ma pare che la Salernitana, il Perugia, l'Empoli e la Cremonese possano avere buone chance. Prendiamo questi nomi però con beneficio d'inventario".


SE L'INTER PUO' GIOCARE CON IL 4-3-3 E LAUTARO-LUKAKU-SANCHEZ IN ATTACCO: "E' possibile, con l'abbassamento di Asamoah in difesa e l'inserimento di D'Ambrosio, ma al momento Conte vuole puntare sul 3-5-2".


SU CASTROVILLI: "Penso bene di questo ragazzo. Lo conoscevo poco, è stato una sorpresa. Può arrivare in Nazionale, anche perché Mancini ha dimostrato di puntare sui giovani".


SU LEAO: "Deve dimostrare in allenamento di aver assorbito gli schemi di Giampaolo, è normale che se ne parli meno in questo periodo perché non sta giocando".

Loading...
ULTIMISSIME CALCIO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>