Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVIII n° 30
sabato 24 luglio 2021, ore
CULTURA & GOSSIP
A NAPOLI - Torna il Premio Lydia Cottone: Marisa Laurito, Ludovica Nasti e Mara Carfagna tra le premiate
17.06.2021 17:46 di Napoli Magazine

"Il Covid ci ha travolto, ma quest'anno il Premio doveva assolutamente tornare. Le donne sono state le più colpite da questa atroce pandemia ecco perchè non potevamo saltare di nuovo il nostro appuntamento annuale. Siamo riuscite ad organizzare in poco tempo la cerimonia in presenza anche se, dato il momento storico che stiamo attraversando, non mancheranno contributi video". Con queste parole, Arianna Cavallo, presidente dell’associazione "Napoli è Donna", annuncia la quinta edizione del “Premio Lydia Cottone”, la manifestazione che intende premiare quelle donne che lavorano con dedizione e successo dando lustro a Napoli e alla Campania ma che alcune volte rimangono nell’ombra.

 

La cerimonia di premiazione dell’evento, dedicato all’artista partenopea scomparsa alla fine degli anni 90’ ed autrice, tra l'altro, del monumento a Salvo D'Acquisto a piazza Carità, quest'anno si svolgerà il 22 giugno alle ore 15,30 presso la sala Magliano (2° piano) della Camera di Commercio di Napoli.

 

“Napoli è Donna – Premio Lydia Cottone” V edizione verrà assegnato a: Viola Ardone nella categoria "Letteratura e giornalismo"; Stefania Brancaccio, nella categoria "Imprenditoria", Anna Capasso nella categoria "Musica", Daniela Calvino nella categoria "Sport"; Bruna Fiola nella categoria "Sociale"; Rosaria Iazzetta, nella categoria "Arte - Scultura"; Filomena Morisco, nella categoria Ricerca e Medicina; Ludovica Nasti nella categoria "Giovane talento". A Mara Carfagna il Premio Nazionale e a Marisa Laurito il Premio Speciale.

 

"Questa V edizione è dedicata al socio e amico Luigi Di Raffaele, scomparso prematuramente nel 2019. A lui abbiamo deciso di intitolare anche il premio per la categoria letteratura - spiega, Arianna Cavallo, -“Questo riconoscimento ha un obiettivo importante che mi piace ribadire, quello di fare rete. La cerimonia sarà trasmessa anche in diretta streaming per offrire a tutti la possibilità di parteciparvi, date le norme anti Covid. Ci aspettiamo una grande partecipazione. Fare rete è sempre stato il nostro obiettivo".

 

L’evento gode del patrocinio del Sindaco del Comune di Napoli, della Città Metropolitana, del Consiglio Regionale, dell' Università degli Studi di Napoli Federico II, della Camera di Commercio di Napoli, della BCC Banca di Credito Cooperativo di Napoli. Partner: Scuola di Cinema di Napoli. Sponsor della manifestazione: Cbl Grafiche e Il Caffè.

 

“Napoli è Donna – Premio Lydia Cottone” 2018/2019 è stato assegnato a:

 

alla giornalista del quotidiano Il Mattino Marilicia Salvia, alla presidente del Dipartimento di matematica dell’Ateneo Federico II Cristina Trombetti, alla dirigente scolastica Eugenia Carfora, alle manager dello sport Rosanna e Valentina Vigorito, alla chef stellata Rosanna Marziale, all’artista Carla Viparelli, all’imprenditrice Rossella Paliotto, alla giovanissima alfiere della Repubblica Anna Balbi, all’attrice Marina Confalone, al Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea Beatrice Covassi, alla Nonna social di Casa Surace Rosetta Rinaldi, alla preside Silvana Dovere e all’associazione Onlus “Tutti i colori”.

 

Lydia Cottone è autrice di opere simbolo della città di Napoli, città dove nacque nel 1922 e morì all’età di 76 anni. Diplomata all’Accademia delle Belle Arti di Napoli intraprese la strada della figurazione neorealista per conquistarsi ben presto uno spazio autonomo di taglio espressionista. Suoi il monumento a Salvo D’Acquisto in Piazza Carità, i due gruppi bronzei di “Alfa e Omega” nel nuovo cimitero di Poggioreale e il “Podista e il Discobolo” esposti nei giardinetti di Piazza Quattro Giornate. Nel cortile del Complesso di Santa Maria La nova sono esposte le sue pietre ollari, donate all’Ente Provincia di Napoli (oggi Città Metropolitana) nel 1998, un anno prima della sua scomparsa. Altre sue opere sono esposte in importanti sedi europee come Copenaghen e San Pietroburgo.

ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>