Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XIX n° 5
mercoledì 26 gennaio 2022, ore
CULTURA & GOSSIP
AD ANCONA - Corto Dorico, il programma di giovedì 9 dicembre
08.12.2021 14:23 di Napoli Magazine

Corto Dorico incontra il Porretta Cinema, le proiezioni di contenuti VR di Distori Heritage, la proiezione di Let’s kiss Franco Grillini, storia di una rivoluzione gentile di Filippo Vendemmiati e quella di Naviganti di Daniele De Michele, sono solo alcuni degli appuntamenti della sesta giornata della XVIII edizione di Corto Dorico Film Fest, il festival tra i più autorevoli e popolari d’Italia per quanto concerne i cortometraggi, diretto dal regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì e dallo sceneggiatore Luca Caprara, fino a domenica 12 dicembre alla Mole Vanvitelliana di Ancona.

 

73 gli appuntamenti tra incontri in presenza e online (sulla pagina Facebook di Corto Dorico e sul canale Youtube di ArgoWebTv), masterclass, workshop per ragazzi e proiezioni di cortometraggi (nazionali e internazionali), documentari e lungometraggi.

 

Il Tema – Titolo di quest’anno sarà “Anticorpi – Il Cinema per la rigenerazione”, parola che la direzione artistica del Festival ha individuato come “capace” di sintetizzare il tempo che stiamo vivendo.

 

Concorsi - Cresce l’attesa per conoscere i vincitori del concorso Nazionale e del concorso internazionale Short on rights /A Corto di diritti in collaborazione con Amnesty InternationalQuest’anno si è registrato il record di oltre 600 opere iscritte di cui 25selezionate per le semifinali (Corto Slam e la semifinale del Concorso Internazionale) e finalissime. La Finalissima del Concorso Nazionale si terrà sabato 11 dicembre alle 21.15 all’Auditorium della Mole Vanvitelliana mentre la Finalissima del concorso Internazionale sarà domani, venerdì 10 dicembre alle 21.15, sempre all’Auditorium.


Ospiti – Tanti sono gli ospiti del Festival protagonisti di incontri e masterclass tra i quali uno dei più importanti direttori della fotografia al mondo, Luciano Tovoli al quale è stato dedicato un omaggio con la presentazione di un libro a lui dedicato e la  proiezione di due capolavori della storia del cinema di cui è stato direttore della fotografia. Quindi, protagonisti di incontri virtuali con i ragazzi delle scuole superiori di Ancona (in diretta sulla pagina Facebook di Corto Dorico e sul canale Youtube di ArgoWebTv): nei giorni scorsi gli attori Simone Liberati e Selene Caramazza  e lo sceneggiatore e regista Francesco Brunil’attrice Sara Serraiocco (già Nastro d’Argento per Non odiare) e il regista Mauro Mancini. Nei prossimi giorni anche l’attore Vinicio Marchioni (martedì 14 dicembre, ore 18.30). Il regista Ludovico Di Martino (La belva e Skam Italia) terrà una masterclass di regia sabato 11 (alle ore 15.00 alla Sala delle Polveri). Presenti all’inaugurazione del Festival i due attori e comici Michele e Stefano Manca, conosciuti come il duo Pino e gli Anticorpi, per anni a Colorado e al Festival di Sanremo nel 2016, per la proiezione del film nel quale sono protagonisti, “I giganti”. Omar Rashid il più importante regista e produttore italiano di contenuti VR  è stato protagonista di quattro giornate con Dorico virtuale - proiezioni in VR. A Corto Dorico sarà presente la giuria che quest’anno è formata dalla regista Wilma Labate (Arrivederci Saigon, La mia generazione, Signorina Effe), dal produttore del gruppo Groenlandia, Andrea Paris (Smetto quando voglio, Il Primo Re) e dalla montatrice nominata agli Oscar per La vita è bellaSimona Paggi e molti altri. Il programma completo è su www.cortodorico.it

 


PROGRAMMA di GIOVEDÌ 9 DICEMBRE

 

Ad aprire la sesta giornata di Corto Dorico saranno il quarto e quinto appuntamento con il progetto Oltre le muraalle 9.30 alla Casa circondariale di Pesaro Villa Fastiggi e alle ore 14.00 alla Casa di reclusione di Fossombrone, con la proiezione in anteprima dei corti selezionati per il concorso nazionale cortometraggi e la discussione collettiva e partecipata di quanto visto sullo schermo. Corto Dorico continua a varcare le mura dei luoghi di reclusione, con un progetto che al Festival sta molto a cuore, quello di portare l’arte cinematografica tra i detenuti, favorendo momenti di incontro e di scambio culturale, fuori da qualsiasi discriminazione e pregiudizio. Come sempre Oltre le mura è anche uno dei premi del Festival, il Premio Ristretti oltre le mura, con i detenuti che avranno il compito di assegnare il Premio al miglior cortometraggio. Con il patrocinio del Garante regionale dei diritti della Persona – Avv. Giancarlo Giulianelli (ingresso riservato a invito)

 

Alle ore 11.00 (in diretta online sulla pagina Facebook di Corto Dorico e sul canale Youtube di Argowebtv) ci sarà l’appuntamento Corto Dorico incontra Porretta Cinema. Corto Dorico e Porretta Cinema si incontrano, si raccontano, svelano cosa significhi fare Festival al giorno d’oggi e perché sia ancora importante farli. A discuterne il direttore artistico di Porretta Cinema Luca Elmi e il co-direttore artistico di Corto Dorico Luca Caprara. Modera l’incontro Joana Fresu de Azevedo, coordinatrice di Porretta Cinema e membro del direttivo di AFIC (Associazione festival italiani di cinema). Oltre a questo incontro la collaborazione dei due festival si realizza con la presenza al Porretta Cinema, dal 4 all’11 dicembre, sulla piattaforma di MyMovies della sezione di cortometraggi fuori concorso Anticorpi (https://www.mymovies.it/ondemand/porrettacinema/). Sempre in streaming, sarà possibile vedere il documentario L’ultima partita di Pasolini di Giordano Viozzi, proposto anche in presenza a Corto Dorico, quale tributo dei due festival alla figura di Pier Paolo Pasolini, del quale ricorrerà il centenario della nascita nel 2022.

 

Alle ore 17.00 alla Sala Boxe della Mole Vanvitelliana ci sarà l’incontro Patrimonio culturale e nuove tecnologie - proiezione di contenuti VR di Distori Heritage, a cura del Prof. Paolo Clini, in collaborazione con UNIVPM – Università Politecnica delle Marche. Il Prof. Paolo Clini, docente del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Architettura dell’UNIVPM, è responsabile scientifico di DiStoRi Heritage, gruppo di ricerca interdipartimentale sulla Digital Cultural Heritage, la quale si occupa di digitalizzazione dei Beni culturali e architettonici per la prevenzione digitale e la riproduzione di facsimili 3D. (ingresso libero)

 

Alle ore 18.00 alla Sala delle Polveri della Mole Vanvitelliana saranno proiettati, all’interno della rassegna Cinemaèreale – Focus Arci Movie, i tre cortometraggi documentari Feritoie di Michela Sartini, Madrefiglio di Luca Lanzano, Dentrorsa di Chiara Rigionedel Progetto “Fuori Campo”, dedicato ad autori under 35 su temi quali il diritto al lavoro, i diritti ambientali, il diritto all’abitare e all’istruzione, nonché sulla realtà delle periferie, sulle storie di emarginazione e di violazione dei diritti umani. Quest’anno protagonista di CinemaèReale, il laboratorio che Nie Wiem con il contributo di Fondazione Cariverona ha realizzato nel corso del 2020, sarà l’Associazione di Promozione Sociale Arci Movie, una delle realtà nazionali più importanti per quanto concerne il documentario sociale e le battaglie contro i processi di degrado urbanistico al fine di migliorare le condizioni di vita sociale nelle periferie metropolitane.

 

Alle ore 19.00 all’Auditorium della Mole Vanvitelliana, evento speciale in anteprima regionale, con la proiezione di Let’s kiss Franco Grillini, storia di una rivoluzione gentile di Filippo Vendemmiati, alla presenza del regista e di Franco Grilliniin collaborazione con Arcigay Comunitas Ancona. Oltre alla forte collaborazione con Amnesty, da sempre il Festival volge uno sguardo attento sui diritti umani. In questo caso lo fa con il film che ripercorre la vita di Franco Grillini, bolognese, classe 1955, figlio di contadini laureato in pedagogia, uomo politico e gay tardivo, da sempre impegnato nella lotta per il riconoscimento dei diritti civili LGBT. Attraverso il suo racconto in prima persona, ricostruiamo oltre trent’anni di storia politica e di testimonianze di una lotta dura e gentile nel nome della dignità` e dell’uguaglianza. Un viaggio anche sentimentale lungo i luoghi della vita: dalla casa natale in campagna all’università, dalle vecchie sedi di partiti scomparsi fino al parlamento, passando per le strade e le piazze dei Gay Pride, da Roma a New York. (ingresso libero)

 

Alle ore 20.15 alla Sala delle Polveri della Mole Vanvitelliana alla sezione Territori si aggiunge il cortometraggio Grottaroli (14') di Cecilia Pignocchi e Arthur Couvat, alla presenza di Cecilia Pignocchi. Presentato in anteprima mondiale al Tribeca Film Festival. Immerse tra le scogliere della costa adriatica, si trovano una serie di grotte artificiali, scavate  da un gruppo di pescatori noto come i “Grottaroli”. Ogni mattina, una rimanente manciata di loro, ora nei loro anni ’70 e ’80, scendono ripidi percorsi per le loro grotte per continuare il loro mestiere. Lì, il suono delle onde diventano tutt’uno con il ticchettio del tempo, mentre gli ultimi dei Grottaroli riflettono sul loro amore per il mare. (ingresso gratuito)

 

Alle ore 21.15 alla Sala Boxe della Mole Vanvitelliana ci sarà la replica della Retrospettiva Mauro Santini, a cura di Giorgiomaria Cornelio, con la proiezione di quattro opere: Di ritorno 2001,  Attesa di un’estate, Megrez, Tra le rondini, Un giro di giostra. Mauro Santini è stato insignito del Premio Cinema di Poesia 2021: fanese, dal 2000 realizza i suoi film senza sceneggiatura, accumulando immagini e documentando un vissuto quotidiano in forma diaristica. Da questo metodo è nata la serie dei Videodiari, caratterizzata da un racconto visivo in prima persona legato al tempo, alla memoria e alla ricerca di sé; fra questi Da lontano, vincitore nel 2002 del Torino Film Festival – Spazio Italia. Premiato e apprezzato in tutto il mondo, dalla Francia al Giappone, alcune delle sue opere sono state trasmesse dal programma di culto di Enrico Ghezzi Fuori Orario. A cura di Mauro Santini è anche la sigla della 18^ edizione di Corto Dorico. (ingresso libero)

 

Alle ore 21.30 all’Auditorium della Mole Vanvitelliana si conclude la rassegna Cinemaèreale – Focus Arci Movie con la proiezione in anteprima regionale di Naviganti del dj, economista, appassionato di gastronomia e regista Daniele De Michele, con la voce narrante di Fabrizio Gifuni, alla presenza del produttore Antonio Borrelli. Il documentario è stato presentato all’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. De Michele rappresenta la condizione degli artisti che, quando nell’agosto del 2020 tutto riaprì, dopo mesi di confinamento in casa, furono gli unici a non riprendere normalmente il loro lavoro. Nel tempo di un anno e mezzo, dentro e fuori il lockdown, ci racconta la sua quotidianità intrecciata a quella di una scenografa disoccupata, un musicista senza spettacoli, un contadino poeta, documentando il modo in cui sono sopravvissuti a un conflitto esterno e interno. (ingresso 5 euro)

 

Il Festival Corto Dorico è co-organizzato dall’associazione Nie Wiem e dal Comune di Ancona con il contributo del MiC, Regione Marche, Università Politecnica delle Marche, Fondazione Marche Cultura e Garante Regionale dei Diritti della Persona – Marche, con il sostegno di Amnesty International Italia, Polo9, Associazione La Locura. 

 

Nel corso degli anni Corto Dorico ha avuto l’onore di avere come ospiti e giurati nomi come Elio Germano, Gianni Amelio, Pupi Avati, Matteo Garrone, Ugo Gregoretti, Claudio Giovannesi, Giuseppe Lanci, Marco Spoletini, Cristiano Travaglioli, Matteo Rovere, Gabriele Mainetti, Matteo Cocco, Piera Detassis, Giacomo Ciarrapico, Matilde Barbagallo, Maurizio Nichetti, Ruggero Deodato, Marco Bechis, Gianfranco Pannone, Valentina Carnelutti, Alessandro Rossetto, Edoardo Winspeare, Alessandro Piva, Agostino Ferrente, Valeria Golino, Michele Riondino, Sydney Sibilia, Marco D’Amore, Daphne Scoccia, Marco e Antonio Manetti, Serena Rossi, Carlo Macchitella. 

ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>