Uniti dalla stessa passione...
...Online dal 24 dicembre 1998
www.napolimagazine.com
ideato da Antonio Petrazzuolo
Anno XVII n° 40
giovedì 1 ottobre 2020, ore
CULTURA & GOSSIP
L'INIZIATIVA - Visite illustrate alla Certosa e Museo di San Martino
12.08.2020 19:57 di Napoli Magazine

Prosegue con tre nuovi appuntamenti  l’attività didattica alla Certosa e Museo di San Martino, ripartita con successo lo scorso 25 luglio.

 

Il calendario continua nei primi tre sabato di agosto con le visite illustrate a cura del Servizio Educativo, alle ore 10.30 e 12.30. Ai visitatori sarà offerta l’opportunità di ammirare ambienti del complesso monumentale solitamente non aperti al pubblico o di approfondire interessanti aspetti delle collezioni storiche del museo.

 

Sabato 1 agosto sarà possibile visitare eccezionalmente il Coro dei conversi. Incastonato nella Chiesa ma nascosto per lo più ai visitatori, questo prezioso ambiente raccoglie in un piccolo spazio testimonianze di varie forme d'arte di epoche diverse. Gli intarsi istoriati in legno del primo '500, le storie e le decorazioni affrescate con inesauribile fantasia da Micco Spadaro nel '600, convivono con le rigogliose creazioni in marmo di Cosimo Fanzago.

 

Sabato 8 agosto l’approfondimento illustrato sarà dedicato alla Napoli del Seicento, prendendo spunto dal nucleo di dipinti di Micco Spadaro con soggetto storico esposti nella sezione Immagini e memorie. L’eruzione del Vesuvio del 1631, la rivolta di Masaniello nel 1647 e la peste del 1656, nella efficace e drammatica rappresentazione resa da Micco Spadaro dei fatti e del loro scenario, costituiscono qui un ideale percorso documentario nella Napoli ai tempi del viceregno spagnolo.

 

Sabato 15 agosto sarà, infine, eccezionalmente aperta al pubblico la Cappella dell’Assunta. Pregiato esempio della stratificazione dei programmi decorativi succedutisi nel complesso monastico tra Cinque e Settecento, la cappella fu affrescata fra il 1622 e il 1631 da Battistello Caracciolo, con un’opera definita nel suo complesso la “prima autentica pagina del Barocco napoletano”. Il suo disegno fu in seguito innovato, intorno alla metà del Settecento, da Nicola Tagliacozzi Canale e arricchito con sculture di Giuseppe Sanmartino e tele di Francesco De Mura.

 

Le visite si svolgeranno nel rispetto delle misure di sicurezza anti COVID per gruppi di massimo 10 visitatori fino ad esaurimento posti, con punto di raccolta nel Chiostro dei procuratori.

 

La visita è compresa nel biglietto di ingresso al museo:

 

Ordinario € 6,00

Ridotto dai 18 ai 25 anni € 2,00

 

Si ricorda che attualmente il biglietto di ingresso alla Certosa e Museo di San Martino è acquistabile online su www.coopculture.it o presso la biglietteria della Certosa di San Martino (Largo San Martino 5, Napoli - +39 0812294503) e di Castel Sant’Elmo (Via Tito Angelini 22, Napoli - +39 0815587708).

Loading...
ULTIMISSIME CULTURA & GOSSIP
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>